ABBONATI

Cairo Communication: nel 2017, ricavi in calo per i periodici e La7, che aumenta l’Ebitda

Autore: V Parazzoli


Il Gruppo, guidato da Urbano Cairo, come emerge anche dal consuntivo approvato, consolida nel progetto di bilancio l’intero scorso anno dell’editore del Corriere della Sera; i settimanali di Cairo Editore si confermano leader nelle vendite in edicola, mentre in campo televisivo il giro d’affari scende da 108,3 a 101,4 milioni di euro

Il CdA di Cairo Communication ha esaminato e approvato ieri il progetto di bilancio al 31 dicembre 2017.  “Nello scorso anno - recita la nota del Gruppo guidato da Urbano Cairo - è proseguito il rilancio di RCS, che ha conseguito margini in linea con gli obiettivi di risultato del 2017 e in forte crescita rispetto all’esercizio precedente, grazie alle nuove iniziative lanciate e alle azioni di efficientamento che hanno portato nell’esercizio benefici pari a circa 58 milioni. Nel 2017 (come già annunciato in sede di presentazione del relativo progetto di bilancio) RCS ha conseguito un risultato netto positivo di 71,1 milioni (3,5 nel 2016) e ridotto di 78,7 milioni il proprio indebitamento finanziario netto, sceso a 287,4 milioni. I risultati di RCS hanno contribuito significativamente alla crescita di ricavi e margini del Gruppo nel 2017; il settore editoriale televisivo La7 ha conseguito un margine operativo lordo di circa 7 milioni, in forte crescita rispetto al 2016 (1,8 milioni); il settore editoriale periodici Cairo Editore ha realizzato risultati positivi, conseguito elevati livelli diffusionali delle testate pubblicate e continuato a perseguire il miglioramento dei livelli di efficienza raggiunti nel contenimento dei costi (produzione, editoriali e di distribuzione)”.  Si ricorda che RCS è entrata a fare parte dell’area di consolidamento a partire dal 1 settembre 2016. Il conto economico consolidato 2016 include solamente i risultati conseguiti da RCS nei mesi settembre-dicembre di quell’anno. I valori economici del 2017 non sono pertanto immediatamente confrontabili con quelli corrispondenti dell’esercizio precedente.

Il consolidamento di RCS

Nel 2017, per il Gruppo, i ricavi lordi consolidati sono pari a circa 1.212,3 milioni (comprensivi di ricavi operativi lordi per 1.186,2 e altri ricavi e proventi per 26,1) in forte crescita rispetto a quelli realizzati nell’esercizio precedente (631,7) principalmente per effetto del consolidamento di RCS per tutto l’esercizio. Il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) sono stati pari a rispettivamente 168,8 e 102,7 milioni (rispettivamente 85,6 e 51,5 nell’esercizio precedente). Tali margini includono oneri non ricorrenti netti per 1,8 milioni (nel 2016 proventi netti non ricorrenti per 1,2 milioni). Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a circa 52 milioni (21,5 nel 2016).

I settori di attività

Con riferimento ai settori di attività, nel 2017:

  • per il settore editoriale periodici (Cairo Editore) i ricavi scendono da 99,8 a 90,3 milioni, il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) sono stati pari a rispettivamente 12,2 e 11,1 milioni (rispettivamente 15,2 e 14 nel 2016). Con riferimento ai settimanali, Cairo Editore con circa 1,7 milioni di copie medie vendute nel 2017 (dati ADS) si conferma il primo editore per copie di vendute in edicola, con una quota di mercato di circa il 30%. Considerando anche il venduto medio delle testate non rilevate da ADS, ossia le vendite di Enigmistica Più, le copie medie vendute sono circa 1,8 milioni di euro;
  • per il settore editoriale televisivo (La7), il Gruppo ha conseguito ricavi in calo da 108,3 a 101,4 milioni, un margine operativo lordo (Ebitda) positivo di circa 7 milioni, in forte crescita rispetto all’esercizio precedente (1,8 ). Il risultato operativo (Ebit) è stato pari a circa negativi 3 milioni e ha beneficiato, nel bilancio consolidato, rispetto a quello separato di La7 S.p.A., di minori ammortamenti per 3,3 milioni per effetto delle svalutazioni delle attività materiali e immateriali effettuate nel 2013 nell’ambito dell’allocazione del prezzo di acquisto della partecipazione in La7. Nel 2016 il risultato operativo (Ebit) era stato pari a negativi 6,6 milioni e aveva beneficiato in bilancio consolidato di minori ammortamenti per 5,4 milioni di euro;
  • per il settore concessionarie, il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) sono stati rispettivamente pari a 0,4 milioni e in sostanziale pareggio (rispettivamente in sostanziale pareggio e negativi 0,4 milioni nel 2016);
  • per il settore operatore di rete, la società del Gruppo Cairo Network ha proseguito l’attività di realizzazione del mux, la rete di diffusione televisiva in tecnica digitale terrestre, che ha una copertura almeno pari al 94% della popolazione nazionale. A partire da gennaio 2017, il mux è utilizzato per la trasmissione dei canali di La7;
  • per il settore RCS, nel bilancio consolidato di Cairo Communication, il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) sono stati pari a rispettivamente 148,4 e 96 milioni, in forte crescita di rispettivamente 44,34 e 60,6 milioni rispetto al 2016, quando RCS, come detto, era inclusa nell’area di consolidamento di Cairo Communication per i soli mesi settembre-dicembre. I ricavi operativi netti pari a circa 891 milioni presentano nel loro complesso un calo di 72,54 milioni rispetto al 2016, principalmente per effetto di alcune disomogeneità tra le quali la cessazione nel 2017 di alcuni contratti di raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi (-31,3 milioni) e i ricavi correlati alle manifestazioni sportive del 2016, in particolare i Campionati europei di calcio e le Olimpiadi (-7,5 milioni). Al netto delle citate disomogeneità, la variazione si attesterebbe a -33,7 milioni (-3% circa rispetto al 2016).
Indebitamento e dividendi

L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 dicembre 2017 risulta pari a circa 263,1 milioni (352,6 nel 2016) ed è riferibile a RCS per 287,4 (366,1 nel 2016). Il miglioramento dell’indebitamento finanziario netto rispetto al  2016, pari a 89,5 milioni, è principalmente riconducibile ai flussi di cassa generati dalla gestione tipica (circa 118,7 milioni) e all’incasso dei proventi netti di operazioni di dismissione e acquisizione (circa 15,3 milioni) solo in parte compensati dagli esborsi per oneri non ricorrenti e per l’attività di investimento e dalla distribuzione di dividendi (6,7 milioni, pari a 0,05 euro per azione).  Il CdA proporrà all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,10 euro per azione.

Le attività del 2018

Nel corso del 2018, Cairo Communication con riferimento al perimetro delle sue attività tradizionali continuerà:

  • a perseguire lo sviluppo dei suoi settori editoria periodica Cairo Editore e raccolta pubblicitaria, per il primo continuando nella propria strategia volta a cogliere segmenti di mercato con maggiore potenziale, consolidando, inoltre, i risultati delle proprie testate. Per tali settori, nonostante il contesto economico e competitivo, in considerazione della qualità delle testate edite e dei mezzi in concessione, considera realizzabile l’obiettivo di continuare a conseguire risultati gestionali positivi;
  • a impegnarsi con l’obiettivo di sviluppare la propria attività nel settore editoriale televisivo, per il quale si prevede il conseguimento anche nel 2018 di un margine operativo lordo (Ebitda) positivo.
  • con riferimento a RCS MediaGroup, in occasione dell’approvazione della relazione finanziaria annuale 2017, in data 15 marzo 2018, i suoi amministratori hanno comunicato che considerano conseguibile anche nel 2018 una crescita del margine operativo lordo e dei flussi di cassa, tali da consentire di ridurre l’indebitamento finanziario a fine 2018 al di sotto di 200 milioni di euro.

Tag:

img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 22/02/2024


Mediaplus si aggiudica la gara per strategia, planning e digital marketing di Sperlari Group; il budget è di 5 milioni di euro

Sperlari Group, azienda italiana del settore dolciario con oltre 180 anni di storia, ha annunciato l’avvio della collaborazione con Mediaplus Italia, dopo averla scelta come agenzia di riferimento per la gestione delle sue campagne di comunicazione e, più nello specifico, per strategia, planning media off e online, e digital marketing. La selezione di Mediaplus Italia, che subentra nell’incarico a GroupM, è avvenuta al termine di una procedura di gara. Il budget è stimabile nell’ordine dei 5 milioni di euro. La sinergia tra le due realtà cade in un momento cruciale per la strategia di sviluppo di Sperlari Group, con l’inaugurazione di una nuova era di comunicazione di marca, virata verso l’innovazione e la trasformazione digitale. La collaborazione “Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione con Mediaplus Italia. La nostra decisione di scegliere un partner indipendente riflette la nostra ricerca di una relazione personalizzata che si adatti perfettamente alle specificità dei nostri bisogni. Confidiamo di poter costruire insieme strategie di comunicazione che siano veramente su misura per i nostri brand”, ha commentato Bernadette Bevacqua, CEO di Sperlari Group Italia. Il primo frutto della collaborazione tra Sperlari Group e l’agenzia guidata dal CEO Vittorio Bucci è la campagna di Saila, una comunicazione a due fasi realizzata con l’obiettivo di massimizzare l’awareness del nuovo posizionamento facendo leva su un ambassador d’eccezione come Christian Vieri. Il media mix prevede una pianificazione video sui principali touchpoint in-target per la veicolazione del concept “La caramella del bomber” e un successivo boost su Meta, YouTube e DAZN per la promozione del concorso “Leggende da Bar”.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 13/02/2024


Jakala firma la nuova campagna di Edenred Italia con protagonista Valerio Lundini, on air su radio, tv e social media

Edenred Italia, leader nelle soluzioni per il mondo del lavoro, presenta la nuova campagna pubblicitaria dedicata al suo iconico Ticket Restaurant. Ideata, realizzata e pianificata per il secondo anno da JAKALA, azienda specializzata nel traghettare le aziende verso la trasformazione digitale attraverso l’intelligenza artificiale, con soluzioni complete per il mondo advertising, la campagna vede la realizzazione di un nuovo spot con la partecipazione speciale del comico e conduttore italiano Valerio Lundini. Hai un’azienda o una partita Iva? Gioca di fantasia. Quale potrebbe essere il tuo sogno più ambizioso e inimmaginabile? Uno strumento che sia smart e vantaggioso perla pausa pranzo, la spesa e il food delivery, che possa aiutarti ad ottenere vantaggi fiscali. Non serve il Genio della lampada per esaudire questo desiderio: esiste già, è Ticket Restaurant! Nel nuovo spot Valerio Lundini interpreta contemporaneamente se stesso e uno stanchissimo Genio della Lampada: ormai ha già esaudito due dei tre famigerati desideri, ma per il terzo proprio non si riesce a venirne a capo. E quando pensa di aver trovato qualcosa che proprio gli servirebbe...Esiste già. È la Soluzione Geniale per la Deduzione Fiscale. Anche questa volta si rinnova la partnership con Courage alla produzione e Riccardo Digiacomo alla regia, con il suo sguardo immaginifico e ironico. La campagna si articola in diversi flight nel corso di tutto il 2024. La pianificazione tv prevede la messa in onda dello spot sulle principali emittenti nazionali (Mediaset, Rai, Sky, La7) ed è affiancata da una pianificazione radio su stazioni e programmi molto legati al target B2B (Radio24, Radio Rai, Radio Capital, Radio Deejay, RMC, RDS). In concomitanza con i flight tv e radio è prevista presenza della campagna anche sul digital con formati display e video sui principali network e publisher e su mondo Meta, TikTok, YouTube e DAZN.  Il commento “Per il secondo anno Valerio Lundini è il protagonista dello spot di Edenred Italia», ha dichiarato Giorgio Sacconi, Digital & Media Managing Director di JAKALA. «Con la sua partecipazione prosegue e si potenzia il percorso intrapreso con la campagna precedente di associazione con il brand e di riconoscibilità del marchio per un pubblico trasversale e sempre più ampio. Quest’anno Valerio non si è limitato al contributo già prezioso di interpretazione e arricchimento dello script, ma ha lavorato in prima persona all’idea creativa insieme al nostro team creativo”. Credits Creative Director: Marta Bacigalupo  Head of Creatives: Gabriele Salamone Copywriter: Angelo Curci Art Director: Giacomo Conti  CdP: Courage Regia: Riccardo Digiacomo Direttore della fotografia: Timon Le Graaf Boelè Fotografo: Dario Bologna

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy