ABBONATI

Rai Radio: palinsesti autunnali al via, nel 2018 per la raccolta adv atteso pareggio con l’anno scorso

Autore: Redazione


Il direttore Roberto Sergio ha presentato le novità sabato scorso a Capri durante il Prix Italia; entro il 2018 è previsto il lancio dello spin off verticale Rai Radio3 Libid, introdotti i giornali radio tematici su tutte le emittenti verticali

Si è svolto nei giorni scorsi il Prix Italia, il premio dedicato al meglio della produzione televisiva organizzato dalla Rai, che quest’anno dopo 70 anni è tornato a Capri. Sabato scorso Rai Radio ha presentato il nuovo palinsesto, forte di un’offerta che dalle tre emittenti di due anni fa oggi ne vanta 12 tra generaliste e digital radio verticali. Entro l’anno dovrebbe inoltre vedere la luce il nuovo spin off Rai Radio3 Libid. L’obiettivo dei prossimi due anni è conquistare una leadership nel mercato radiofonico che oggi è appannaggio di gruppi privati e dove RadioRai esprime un ascolto quotidiano di oltre 8,5 milioni di persone tra Rai Radio1, Rai Radio2, Rai Radio3 e Isoradio secondo la rilevazione TER – Tavolo Editori Radio del primo semestre che esclude i numeri delle web radio e di Gr Parlamento. «Per noi conquistare la leadership significa presidiare l’intera filiera digitale su tutte le piattaforme possibili e disponibili, ed essere anche competitivi sui contenuti, in un sistema di rilevazione basato sul metodo CATI che attualmente rileva solo le nostre radio in FM e si basa sul ricordo del brand» commenta il direttore Roberto Sergio. Una importante novità della stagione è anche l’introduzione in tutte le emittenti Rai tematiche di giornali radio altrettanto specializzati coerenti con i temi trattati dalle differenti radio, realizzati dalla redazione dei Gr. Rai Radio dovrebbe chiudere il 2018 con una raccolta pubblicitaria in linea con l’anno scorso, «durante il quale avevamo superato la media di mercato e quindi quest’anno scontiamo un naturale aggiustamento» dice Sergio.

Le radio generaliste

Tra le novità autunnali di Rai Radio1, l’introduzione di tre nuove trasmissioni musicali: “Radio1 Music Club”, “Radio1 Bit Club”, “Radio 1 Night club”. “Radio1 Hit Story” completa la parte musicale, con la conduzione di Gianfranco Monti e Dario Salvatori. Tornano inoltre le voci di Michele Mirabella e Umberto Broccoli. Rai Radio2 sarà in diretta 24 ore e le principali novità si distribuiscono tra il pomeriggio feriale, in fascia notturna con “I lunatici”, il nuovo programma live con Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, e nel fine settimana con Mauro Casciari e la coppia Corrado Nuzzo - Maria Di Biase, Andrea Delogu e Silvia Boschero. Per quanto riguarda Rai Radio3, in autunno sono in programma le celebrazioni per il bicentenario rossiniano che ha punteggiato l’annata 2018. Tra le novità del palinsesto va segnalata una particolare attenzione agli spazi della narrazione, tra l’altro con il raddoppio del programma “Vite che non sono la tua” e l’intensificazione di un nuovo format già sperimentato: “Un giorno nella storia d’Italia”. Isoradio punta sempre sul formato di flusso tra intrattenimento musicale ragionato e notiziari sul traffico. Dallo scorso luglio è entrato nel portafoglio di Rai Pubblicità.

Gli spin off delle generaliste

L’offerta specializzata di Rai Radio comincia con lo “spin off” sportivo di Rai Radio1 Sport in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì con un‘unica fascia live dalle ore 10 alle 14,05. Il lunedì ospita le principali voci dello sport di Rai, tra cui tutti gli inviati sui campi principali. Rai Radio2 Indie si rivolge al target 20-40 anni con una proposta focalizzata sulla musica indie sia nello scenario internazionale sia in quello delle produzioni italiane. Gli spin off verticali delle generaliste dovrebbero essere completati entro l’anno con il lancio di Rai Radio3 Libid, che racconterà il piacere della cultura attraverso le voci raccolte nel festival letterari e scientifici, nelle maggiori presentazioni librarie, nelle più varie manifestazioni culturali.

L’offerta verticale

Per Gr Parlamento è in corso un piano di riposizionamento con l’introduzione di eventuali rubriche e contenuti istituzionali o di approfondimento. Tra le novità introdotte in autunno: il settimanale “Le leggi di domani” che si occupa del lavoro delle Commissioni con un focus sull’iter legislativo dei provvedimenti; “Un caffè alla buvette”, che fa conoscere meglio i parlamentari meno noti, il loro lavoro quotidiano e l’approccio con il Palazzo. La colonna musicale di GrParlamento è alimentata da Rai Radio TuttaItaliana. Su Rai Radio Classica sono stati recentemente inseriti in palinsesto tre nuovi programmi: “Sub Luce”, puntate monografiche dedicate a solisti ed ensemble, sia affermati sia emergenti, illuminati dalle loro ultime incisioni discografiche; “Dialoghi”, discorsi musicali sul confine della musica classica, e “Caste Dive”, con presentazione e analisi dei ruoli femminili del repertorio operistico dal XVII al XX secolo, con Neliana Tersigni e Elena Mora. Fra le novità al via su Rai Radio Kids un format di cucina per bambini con Marco Di Buono, un programma su come nascono le canzoni con Lorenzo Tozzi e DJ, i quiz e i giochi di parole. In programma ci sono nuove edizioni del format domanda-risposta che in primavera è stato realizzato con gli astronauti italiani Luca Parmitano e Paolo Nespoli. Nel palinsesto autunnale di Rai Radio Live si approfondisce il rapporto fra musica e arte e si aprirà un filone sul racconto delle eccellenze italiane, nelle diverse discipline e nei diversi luoghi d’Italia. Rai Radio Techeté ha recentemente aggiunto contenuti nuovi nel canale, quale un format dedicato alle storie delle donne di successo del passato messe in parallelo con le donne di successo del presente. Un altro format nuovo, scritto e condotto da Marco Di Buono, è dedicato alla comicità. Per quanto riguarda Rai Radio TuttaItaliana  punta sui live sul territorio mandati in onda integralmente, che si svolgono in quello che ormai è diventato un format dal titolo “Una serata TuttaItaliana”e offre ampio spazio ai cantanti emergenti e alle nuove tendenze indipendenti, che vengono approfonditi anche sulla parte digital con interviste e dietro le quinte.

L’offerta di Rai Pubblicità

Sempre sabato scorso il presidente e amministratore delegato di Rai Pubblicità Antonio Marano e il direttore radio, digital e cinema della concessionaria Francesco Barbarani hanno illustrato le politiche commerciali per Rai Radio. “Rai Radio si distingue dalle altre emittenti per la qualità dei contenuti, asset fondamentale in un mercato di grande competizione in cui si moltiplicano i contesti di fruizione - ha detto Marano -. A differenza delle radio di flusso, Rai Radio è una radio di contenuti che investe sui programmi e sui conduttori e crea con gli ascoltatori un rapporto di fiducia che diventa la base di una comunicazione che dà autorevolezza ai brand”. Rai Pubblicità punta su basso affollamento (4%) e ricerca continua di format che si adattano a progetti di brand integration. Al centro delle attività commerciali ci sono i progetti speciali tagliati su misura in termini crossmediali per intercettare il consumatore finale anche sul web, sui social e sul territorio.

La qualità di Radio Rai

Nel primo semestre 2018 il Qualitel - misurazione GfK della qualità percepita e del gradimento del prodotto editoriale Rai – ha indicato per l’informazione Rai Radio un gradimento dell’88%, dell’84% per lo sport e del 91% per la musica. Oltre il 50% del panel ha concentrato i propri voti nel punteggio massimo (tra 8 e 10). Il Qualitel certifica il valore dei programmi radiofoni Rai anche in termini di attenzione, distintività, coinvolgimento e autorevolezza. Barbarani commenta: “I programmi di Rai Radio ottengono ottimi risultati sul fronte della distintività, dell’originalità e della diversità rispetto alla concorrenza con un valore positivo pari all’85% di cui oltre la metà è concentrata nel punteggio 8- 10. Il coinvolgimento registra valori positivi per l’84% e l’autorevolezza 86%. Anche di questi indicatori il 50% è concentrato nei risultati massimi (tra 8 e 10).  Dati che dimostrano l’autorevolezza, la credibilità e il chiaro posizionamento dell’offerta editoriale che crea il contesto adatto ad ogni comunicazione”.


img
incarichi e gare

Autore: V Parazzoli - 17/05/2022


Enel: avvia la gara per il media globale da 70 milioni di euro e va on air per Enel Energia con Saatchi&Saatchi

Importanti novità sul fronte di Enel, che torna on air per Enel Energia e, secondo quanto ricostruito da DailyMedia, ha avviato una gara per definire il suo nuovo partner media globale per un nuovo triennio, mettendo in gioco un investimento complessivo stimabile in una cifra intorno ai 70 milioni di euro all’anno, ripartiti tra i 40 dell’Italia, i 20 della penisola iberica e i 10 del Sud America (Brasile, Cile, Colombia). Dell’area europea si occupa Mindshare, con Starcom che segue le campagne a performance, mentre la centrale di GroupM fa il coordinamento di tutte le attività di planning globale. Oltre alle due citate strutture, sono in gara anche OMD, dentsu e Havas Media. La campagna Il nuovo spot per Enel Energia è firmato Saatchi & Saatchi e ha come protagonista Federico, un padre alle prese con la figlia ancora piccola, all’interno di una quotidianità così ricca di impegni da far sognare qualche momento di tranquillità. L’interprete di questo racconto di vita quotidiana è uno dei volti più noti della tv e del cinema italiano, Marco Bocci. Con questa campagna, Enel Energia si dimostra ancora una volta al fianco dei propri consumatori con soluzioni semplici, trasparenti e 100% green, creando un dialogo in cui i benefici dell’offerta rispondono ai bisogni del cliente. Tramite l’offerta “Scegli Oggi”, infatti, Enel Energia blocca il prezzo della componente energia per due anni offrendo così una soluzione “da favola” capace di soddisfare il desiderio di tranquillità, almeno per la fornitura di energia. L’agenzia Saatchi & Saatchi, con il regista argentino Miguel Usandivaras e Think Cattleya per la produzione, prosegue un percorso di innovazione creativa già iniziato con gli scorsi spot.  L’impianto produttivo è pensato per enfatizzare uno storytelling moderno fatto di punti macchina insoliti e un montaggio dinamico, così come la fotografia e la musica. “Abbiamo scelto ancora una volta Miguel, perché perfetto per dare forma al cambiamento che stiamo portando avanti con Enel. Era importante comunicare la vicinanza del brand ai propri consumatori e lo abbiamo fatto con un linguaggio empatico e contemporaneo allo stesso tempo”, dichiara Manuel Musilli, Direttore Creativo Esecutivo dell’agenzia di Publicis Groupe. Il commento La campagna sarà on air per 5 settimane e verrà declinata su tv, stampa, radio e digital, con un approccio cross funnel che comprende formati video e display ad alto impatto per massimizzare la copertura su target specifici. Prevista anche una videostrategy veicolata su Facebook, Instagram e YouTube. La pianificazione per tv, stampa, radio e digital awareness è curata da Mindshare, per digital performance e social da Starcom. Costanza Barbara Tarola, Head Of Brand ADV and Content Italy di Enel Group, commenta: “Con la nuova campagna commerciale vogliamo confermare l’approccio customer centrico che ormai da tempo caratterizza la nostra strategia di comunicazione. L’insight è  quello della tranquillità, che i nostri clienti possono trovare nell’avere un’offerta a prezzo fisso che li mette al riparo da sorprese in bolletta”.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 21/04/2022


Nuova Fiat 500 e Leonardo DiCaprio per l’elettrico nella campagna di Leo Burnett e Starcom

Leonardo DiCaprio veste ancora una volta i panni di testimonial per Nuova Fiat 500 nell’ultimo spot ideato da Leo Burnett, on air in Italia nei prossimi giorni dopo un primo lancio sul mercato francese. Rispetto alle campagne precedenti, l’attore premio Oscar non solo si fa portavoce dei valori green di Nuova Fiat 500 ma diventa protagonista di uno spot dal sapore Hollywoodiano a partire dall’ambientazione. DiCaprio si trova presso gli Universal Studios di Los Angeles e ha appena finito le riprese quando consegna le chiavi della sua vettura, la Nuova Fiat 500, al driver. Quest’ultimo, dopo un primo momento di scetticismo in quanto vede davanti a sé una piccola macchina elettrica lontana dal suo immaginario abituale, si fa convincere da DiCaprio e quasi senza accorgersi si innamora della nuova gamma. “Combinare impegno e ironia è stata la vera grande sfida di questo spot, che cambia i codici di comunicazione usati fino ad ora dai principali brand automobilistici e tratta l’argomento dell’elettrico con leggerezza e glamour”, ha commentato Maurizio Spagnulo, General Manager che in Leo Burnett coordina tutte le attività creative di Stellantis a livello EMEA. La regia è di Martin Werner, pluripremiato regista internazionale noto per aver diretto talenti del calibro di George Clooney, Benicio Del Toro e Christopher Walken. Il suo contributo nel gestire i tempi comici e il sense of humour raffinato e mai sopra le righe che lo contraddistingue sono stati fondamentali per dare valore a una storia semplice ma con un grande potenziale comedy. Le immagini dello spot sono accompagnate dal brano “Dolce Vita” scritto da Dino Verde, un inedito inciso nel 1959 per l’omonimo film di Fellini e mai pubblicato. La melodia è stata riscoperta da FIAT insieme alla casa discografica italiana CAM Sugar, nell’ambito di una collaborazione iniziata l’anno scorso con il maestro Nino Rota. Il planning strategico è curato da Starcom e ha coinvolto la tv e i canali digitali. La pianificazione televisiva punta a raggiungere un’audience femminile appassionata di moda e lifestyle, mentre con l’online video si intercettano gli utenti interessati ai temi dell’ambiente e della mobilità elettrica, ma anche al teatro, alla musica classica e all’home decor, aree affini al target di riferimento.   Credits Executive Creative Director: Francesco Martini Creative Director: Giuseppe Campisi Senior Art Director: Gaetano Cerrato Senior Copywriter: Mara Mincolelli Casa di produzione: Movie Magic Director: Martin Werner      

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy