ABBONATI

Il cinema civile vince se attualità e storia catturano lo spettatore

Autore: Redazione


Questa settimana è "The Post" a dominare il botteghino, con un racconto più che mai attuale, sapientemente costruito da Steven Spielberg

In un momento storico in cui, negli Stati Uniti, la battaglia dei sessi è a un punto critico - fomentato dal discusso caso Weinstein e l’eco internazionale generata - e la libertà di stampa è minacciata dai vertici del governo, arriva in sala “The Post”, il trentesimo film firmato da Steven Spielberg, oggi più che mai attuale, e che vanta un pedigree eccezionale se consideriamo il numero di Oscar e nomination raccolti nella loro vastissima carriera da regista e attori protagonisti.

Il film racconta del giornalismo investigativo analogico americano degli anni Sessanta e attraverso l’interpretazione della magistrale Maryl Streep affronta il tema della percezione femminile in un’epoca fondamentalmente maschilista, e come previsto ha ottenuto un ottimo riscontro sia da parte del pubblico sia da parte della critica, tanto che il film ed è candidato all’Oscar con due nomination come miglior film e migliore attrice protagonista. La pellicola al suo debutto italiano in sala si è piazzata immediatamente in vetta al box office con più di 2.3 milioni di euro di incasso in quattro giorni. Al secondo posto si posiziona un’altra new entry, il nuovo capitolo della saga distopica “Maze Runner: La rivelazione”, con un incasso pari a 1.176.000 euro, mentre al terzo posto troviamo l’italiano “Sono Tornato” di Luca Miniero, che immagina gli effetti tragi-comici di un immaginario ritorno di Benito Mussolini nell’Italia di oggi e che vede nel cast Frank Matano e Massimo Popolizio nei panni del Duce.

“The Post” si ispira a un fatto vero che coinvolge personaggi realmente esistiti e racconta la storia nascosta dietro alla pubblicazione dei Pentagon Papers, i Quaderni del Pentagono, avvenuta nel 1971 sul Washington Post. L’occultamento dei documenti top secret sulle strategie e i rapporti del governo degli Stati Uniti con il Vietnam tra gli anni quaranta e sessanta è la scintilla che innesca una battaglia tra il Post e la Casa Bianca, una guerra in nome della trasparenza e della libertà di stampa. In particolare, il film racconta la battaglia del direttore del giornale, Ben Bradlee (Tom Hanks), e della proprietaria dello stesso, Kay Graham (Meryl Streep), che uniscono le proprie forze per rivendicare il loro dovere di dire la verità alla Nazione, in quanto giornalisti e in base al Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti che garantisce la libertà di parola e di stampa.

Un esempio di cinema civile americano che come da tradizione porta sul grande schermo fatti storici e casi politici che hanno animato i principali media tra televisioni televisive e pagine di cronaca di tutto il mondo, che periodicamente viene riproposto nelle sale con successo, tra le pellicole del genere possiamo citare certamente “Tutti gli uomini del presidente”, di Alan J. Pakula, sullo scandalo del Watergate, e “Il caso Spotlight”, di T. McCarthy, che narra dell’indagine del quotidiano The Boston Globe sull’arcivescovo Bernard Francis Law accusato di aver coperto molti casi di pedofilia, o ancora “Il ponte delle spie” - sempre di Spielberg e con protagonista Tom Hanks -, tratto da una storia vera ambientata durante la Guerra fredda e dello storico scambio di agenti tra Usa e Urss sul ponte berlinese di Glienicke.

L’uscita del film e il successo che sta riscuotendo, è stata anche un’ottima occasione per il circuito MovieMedia per testare il nuovo multisala milanese SpazioCinema CityLife Anteo, recentemente aperto all’interno del Mall Hadid tra i grattacieli avveniristici dell’ex zona fiera. Si è tenuta infatti martedì scorso la prima proiezione riservata del 2018 organizzata dalla concessionaria, azienda italiana impegnata nello sviluppo tecnologico digitale della proiezione di spot pubblicitari in ambito cinematografico, attualmente leader sul mercato per il corposo network di sale di cui si occupa, per il numero di spettatori raggiunti in tutta la Penisola e per la varietà di progetti di comunicazione pubblicitaria per il cinema di cui è partner e promotore.

Box Office: settimana 1-4 febbraio

Incasso totale: € 11.283.611

1. The Post - € 2.313.899

2. Maze Runner: La Rivelazione - € 1.176.293           

3. Sono Tornato - € 1.083.235             

Principali uscite 1 febbraio

50 sfumature di rosso (8 febbraio)

Final Portrait (8 febbraio)

Ore 15:17 - Attacco al treno (8 febbraio)


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy