ABBONATI

LinkedIn annuncia i nuovi risultati del suo Global Recruiting Trends annuale

Autore: Redazione


Dalle interviste sono scaturite problematiche e risposte relative a diversity, nuove tipologie di colloqui, dati e AI

Forse è arrivato il momento di cambiare il modo di fare selezione del personale concentrandosi maggiormente su attività più gratificanti, situazioni in cui l’elemento umano rimane il fattore più strategico. Partendo da questi presupposti, LinkedIn ha evidenziato nel suo recente report Global Recruiting Trends i quattro principali trend che guideranno il settore nei prossimi mesi. Diversity, nuovo trend globale Nello specifico i quattro trend, individuati attraverso lo sviluppo di interviste mirate a oltre 9 mila professionisti nel campo HR in tutto il mondo, sono stati: Diversity Inclusion (78%); Nuovi strumenti per I colloqui (56%); Analisi dei dati (50%); Intelligenza artificiale (35%). La diversity è il nuovo trend globale della talent acquisition. Difficoltà nei colloquio Il 78% delle aziende ha come priorità la diversity per migliorare la propria cultura aziendale, mentre il 62% approccia il tema per migliorare le proprie performance finanziarie. I cosiddetti “diverse team” risultano più produttivi, innovativi e creativi rispetto agli altri. Nonostante questo però ci sono ancora molte aziende che non riescono a raggiungere l’obiettivo di migliorare le proprie politiche legate a questo tema. Un’evidenza questa che è emersa anche dai dati del report che hanno dimostrato come il motivo principale di questo problema sia il fatto che i recruiter e gli HR manager non riescano a trovare abbastanza candidati di questo tipo a cui fare un colloquio (38%). Nuovi strumenti di selezione per capire meglio i candidati I colloqui tradizionali, così come li conosciamo, stanno piano, piano perdendo il loro valore. Secondo gli intervistati il principale problema di questo tipo di colloqui tradizionali è la loro limitata capacità di individuare le soft skill dei candidati (63%) e le criticità che possono dimostrare all’interno dell’ambiente lavorativo (57%). Fortunatamente, però, la tecnologia sta aiutando i recruiter a risolvere questo problema, attivando nuove strategie che offrono maggiori opportunità di comprensione dei candidati e delle loro potenzialità, oltre che delle loro attitudini, soprattutto nel lavorare in team. I dati sono il nuovo superpotere delle aziende I risultati emersi dalla ricerca dimostrano che sempre più recruiter e HR manager utilizzano l’analisi dei dati nel loro lavoro e molti prevedono di usarli ancora di più nei prossimi anni. Certo, l’utilizzo dei dati nel campo delle risorse umane non è più una novità, ma ciò che è cambiato, soprattutto negli ultimi anni, è il loro volume, la velocità con cui possono essere analizzati, le loro capacità predittive e la possibilità di utilizzarli per rendere più smart le decisioni di selezione del personale attraverso nuove frontiere dell’innovazione tecnologica come l’intelligenza artificiale. Il 69% dei recruiter crede che usare i dati possa dare più visibilità al proprio lavoro e migliorare quindi le proprie opportunità di carriera. Il futuro del recruiting è nell’Ai L’AI come abbiamo detto è uno dei grandi motori dell’evoluzione che sta completamente trasformando il settore delle risorse umane. Ci sono già svariati software, infatti, che permettono di rendere più semplici, veloci ed efficaci le ricerche dei talenti, come per esempio LinkedIn Recruiter, senza contare poi il fatto che i chatbot ormai possono dare feedback precisi e immediati per fornire informazioni puntuali alle domande dei candidati che si propongono per un’offerta di lavoro evitando di fare sprecare tempo al recruiter. Nonostante questo, però, c’è ancora qualche dubbio sull’adozione di questi sistemi innovativi da parte dei professionisti del settore e il 14% teme che l’avvento dell’intelligenza artificiale possa fargli perdere lavoro.

Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 21/02/2024


Pupa Milano si affida a MSL per le attività di influencer marketing 2024

MSL ha vinto la gara indetta da Pupa Milano, azienda leader nel settore del beauty, per la guida strategica delle attività di influencer marketing. La storia di successo di Pupa è intrinsecamente legata all’ispirazione di Angelo Gatti, il creatore del primo kit di bellezza. Da allora, Pupa è leader indiscusso di questo segmento diventando uno degli ambasciatori di creatività e stile italiano nel mondo. Creatività̀, qualità e innovazione sono i capisaldi che guidano l’azienda nell’affermazione del proprio marchio, che con la sua versatilità e la sua vasta gamma di proposte si propone di valorizzare la bellezza di tutte le donne, in tutte le sue espressioni. Per Pupa, MSL assumerà la responsabilità dello sviluppo strategico delle attività di influencer engagement per il 2024, con l’obiettivo di consolidare la presenza del marchio in Italia. La scelta di affidarsi a MSL è stata guidata dalla capacità dell’agenzia nel costruire strategie data driven, che partono dall’analisi del target di riferimento e delle sue caratteristiche per sviluppare proposte e creatività tailor made, adatte a comunicare il brand in modo innovativo ed efficace. Nel corso del 2024, MSL Italia affiancherà l’azienda durante i lanci chiave dei prodotti, nella pianificazione e gestione di eventi e nell’attuazione di iniziative influencer engagement volte a promuovere e sostenere le principali linee di prodotto.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 13/02/2024


Jakala firma la nuova campagna di Edenred Italia con protagonista Valerio Lundini, on air su radio, tv e social media

Edenred Italia, leader nelle soluzioni per il mondo del lavoro, presenta la nuova campagna pubblicitaria dedicata al suo iconico Ticket Restaurant. Ideata, realizzata e pianificata per il secondo anno da JAKALA, azienda specializzata nel traghettare le aziende verso la trasformazione digitale attraverso l’intelligenza artificiale, con soluzioni complete per il mondo advertising, la campagna vede la realizzazione di un nuovo spot con la partecipazione speciale del comico e conduttore italiano Valerio Lundini. Hai un’azienda o una partita Iva? Gioca di fantasia. Quale potrebbe essere il tuo sogno più ambizioso e inimmaginabile? Uno strumento che sia smart e vantaggioso perla pausa pranzo, la spesa e il food delivery, che possa aiutarti ad ottenere vantaggi fiscali. Non serve il Genio della lampada per esaudire questo desiderio: esiste già, è Ticket Restaurant! Nel nuovo spot Valerio Lundini interpreta contemporaneamente se stesso e uno stanchissimo Genio della Lampada: ormai ha già esaudito due dei tre famigerati desideri, ma per il terzo proprio non si riesce a venirne a capo. E quando pensa di aver trovato qualcosa che proprio gli servirebbe...Esiste già. È la Soluzione Geniale per la Deduzione Fiscale. Anche questa volta si rinnova la partnership con Courage alla produzione e Riccardo Digiacomo alla regia, con il suo sguardo immaginifico e ironico. La campagna si articola in diversi flight nel corso di tutto il 2024. La pianificazione tv prevede la messa in onda dello spot sulle principali emittenti nazionali (Mediaset, Rai, Sky, La7) ed è affiancata da una pianificazione radio su stazioni e programmi molto legati al target B2B (Radio24, Radio Rai, Radio Capital, Radio Deejay, RMC, RDS). In concomitanza con i flight tv e radio è prevista presenza della campagna anche sul digital con formati display e video sui principali network e publisher e su mondo Meta, TikTok, YouTube e DAZN.  Il commento “Per il secondo anno Valerio Lundini è il protagonista dello spot di Edenred Italia», ha dichiarato Giorgio Sacconi, Digital & Media Managing Director di JAKALA. «Con la sua partecipazione prosegue e si potenzia il percorso intrapreso con la campagna precedente di associazione con il brand e di riconoscibilità del marchio per un pubblico trasversale e sempre più ampio. Quest’anno Valerio non si è limitato al contributo già prezioso di interpretazione e arricchimento dello script, ma ha lavorato in prima persona all’idea creativa insieme al nostro team creativo”. Credits Creative Director: Marta Bacigalupo  Head of Creatives: Gabriele Salamone Copywriter: Angelo Curci Art Director: Giacomo Conti  CdP: Courage Regia: Riccardo Digiacomo Direttore della fotografia: Timon Le Graaf Boelè Fotografo: Dario Bologna

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy