ABBONATI

L’ecommerce italiano fa il punto a 4eCom: primi dettagli dell’appuntamento

Autore: Redazione


Resi noti i primi numeri che verranno illustrati il 24 gennaio a Milano da Polimi e Netcomm: +16% nelle vendite online europee rispetto al 2017, fatturato oltre i 27 miliardi di euro. Alte le potenzialità ancora da sfruttare

L’ecommerce italiano fa registrare la maggiore crescita tra le principali nazioni europee a livello di vendita online: +16% rispetto al 2017 (fonte: Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e dal Consorzio Netcomm). Fatturato a oltre 27 miliardi di euro, ma con tantissime potenzialità ancora da sfruttare Marketing Automation In questo contesto prenderà il via la seconda edizione di 4eCom (http://4ecom.it/), l’evento nato per fare incontrare e mettere in connessione persone e idee del mondo dell’ecommerce, per approfondire e cogliere opportunità di marketing e business. La data prescelta è il 24 gennaio 2019, location il Talent Garden di Milano Calabiana. Il tema dell’edizione 2019 sarà la Marketing Automation e le sue relazioni con il mondo del commercio elettronico. La mattina sarà dedicata alla conferenza vera e propria mentre nel pomeriggio ci sarà la possibilità di effettuare incontri One-to-One tra i partecipanti all’evento per condividere le esperienze maturate nel proprio settore e di prendere parte a Tavole Rotonde di approfondimento. Gli aderenti Hanno già aderito all’evento: Qapla’ (www.qapla.it), sistema integrato che permette di gestire le spedizioni, dalla stampa dell’etichetta, fino alla notifica di consegna; Competitoor, il servizio B2B che permette di aumentare le vendite grazie a prezzi dinamici, controllo dei concorrenti e gestione dei feed adv senza necessità di installazioni IT; Feedaty, piattaforma di UGC marketing, partner di 1.200 shop online, che consente di far crescere traffico e vendite valorizzando le recensioni dei clienti finali; Transactionale, network di cross advertsing per gli eCommerce che sfrutta il momento dell’acquisto per permettere ai brand di interagire con il potenziale cliente; Adglow, specialista globale nel social e digital advertising, partner delle principali piattaforme tra cui Facebook, Instagram e Amazon; The Digital Box, ecosistema integrato che nasce dalla combinazione di ALGHO + ADA. Confronti tra aziende In questa seconda edizione di 4eCom vogliamo dare ampio spazio alle case history - dichiara Roberto Fumarola, CEO di Qapla’ - perché vedere in pratica cosa abbiano fatto, con successo, anche altre aziende non è solo fonte di ispirazione ma anche uno stimolo per interessanti spunti di miglioramento. Quest’anno la giornata si arricchirà di momenti di networking nel pomeriggio - aggiunge Marianna Chillau, CEO di Transactionale - dove poter partecipare a tavole rotonde di approfondimento condividendo l’esperienza con altri ecommerce, con gli incontri 1To1 per parlare e confrontarsi direttamente, ed anche durante i momenti di pausa, sfruttando l’accogliente cornice del Talent Garden.

Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 01/04/2020


Abbiamo bisogno di più energia, abbiamo bisogno di Enel

È onair su tv, web e carta stampata, la nuova campagna di Enel, ideata da Saatchi & Saatchi, “Ci sono momenti in cui tutti noi abbiamo bisogno di più energia”. La campagna si propone di “raccontare” la vicinanza dell’azienda ai cittadini attraverso scene che ritraggono le famiglie all’interno delle proprie abitazioni e illustrano il lavoro per mettere tutta “l’energia a sostegno del Paese”. Lo spot è stato realizzato con scene delle precedenti campagne di Enel Energia e si chiude con l’invito rivolto sia ai già clienti sia a coloro che potrebbero diventarlo ad andare sul sito enel.it o a chiamare il numero verde per scoprire tutte le soluzioni della società di Enel per il mercato libero. Il planning è a cura di Mindshare. Credits Creative Director: Manuel Musilli Associate Creative Director & Art: Ignazio Morello Associate Creative Director & Copy: Leonardo Cotti Digital Art Director: Antonio Penco, Noemi Piovacari Digital Copywriter: Marta Curcio Senior Digital Manager: Simone Roca Junior Digital producer: Eleonora Giuliani Post Produzione: Prodigious Post Production audio: Catsound Music: Sing Sing

LEGGI

Correlati

img
eventi

Autore: V Parazzoli - 17/03/2020


RCS Sport posticipa le date del Giro d’Italia, previsto dal 9 al 31 maggio. Ora si fa l’ipotesi della prima metà di settembre

RCS Sport ha comunicato venerdì di aver preso la decisione di posticipare le date del Giro d’Italia 2020, che doveva partire dall’Ungheria il 9 maggio per concludersi a Milano il 31 di quel mese. La decisione arriva proprio di fronte alla constatazione che il Governo magiaro, a causa del diffondersi del coronavirus, ha dichiarato lo stato di emergenza che proibisce l'organizzazione di eventi di massa e rende impossibile organizzare eventi internazionali. Di conseguenza, il Comitato Organizzatore delle tappe ungheresi del Giro ha dichiarato l’impossibilità di ospitare la Grande Partenza della Corsa Rosa nelle date inizialmente previste. Le parti hanno ribadito la loro determinazione a lavorare insieme per consentire al Giro di partire ugualmente dall'Ungheria in una data successiva. A questo punto, la società di cui è A.D. e D.G. Paolo Bellino, vista la situazione nazionale e internazionale, ha preso la citata decisione, aggiungendo che la nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile, quando cioè termineranno le disposizioni previste dal D.P.C.M. del 4 marzo 2020 e dopo che l’organizzazione si sarà confrontata con il Governo, gli Enti locali e territoriali e le istituzioni sportive italiane e internazionali. A questo punto si possono solo fare delle ipotesi, la prima delle quali che è subito circolata – e, cioè, di riproporre il Giro anche simbolicamente un mese esatto dopo – sembra impraticabile, sia per ovvie difficoltà organizzative, anche perché la riduzione del numero delle tappe pare esclusa, sia soprattutto per l’incastro con altri eventi sportivi, in primis il Tour de France che, ovviamente, potrebbe avere anch’esso degli spostamenti a seconda di come evolverà la situazione del virus ma che, per ora, resta fissato al 27 giugno. Data che è stata anticipata di una settimana per evitare la concomitanza con i Giochi Olimpici di Tokyo: il Tour finirebbe il 19 luglio, 5 giorni prima delle Olimpiadi asiatiche che – sempre che anche queste partano regolarmente – si dovrebbero concludere il 9 agosto. Tutto questo incastro fa pensare che per il Giro d‘Italia possa essere più appropriata l’ipotesi di organizzarlo per la prima metà di settembre. Agli inizi del prossimo mese comunque se ne dovrebbe sapere qualcosa di più preciso.

LEGGI
img
eventi

Autore: Redazione - 12/03/2020


I Cannes Lions 2020 potrebbero essere rinviati al prossimo 26 ottobre

Anche le date del festival dei Cannes Lions 2020 potrebbero subire una variazione. Secondo AdAge, infatti gli organizzatori starebbero prendendo in considerazione la possibilità di rinviare la prossima edizione prevista dal 22 al 26 giugno in Costa Azzurra in Francia al 26 ottobre a causa dell’epidemia di Covid-19 che si sta rapidamente diffondendo in Europa e nel Mondo. La decisione dovrebbe essere presa nelle prossime settimane, tenendo conto dello scenario di propagazione del Coronavirus. Attualmente, gli eventi con più di mille persone sono vietati in Francia. A livello ufficiale, però, l'organizzazione non dice nulla sul cambio di date. " Allo stato attuale delle cose, e con tutte le informazioni che ci sono state presentate finora, la nostra intenzione è quella di procedere normalmente. Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri clienti, i nostri sponsor e il settore in generale per garantire un evento sicuro e di successo - si legge in una dichiarazione ufficiale rilasciata sul sito della manifestazione -. Naturalmente, siamo consapevoli che la situazione sia in costante evoluzione. Il nostro team è preparato e vengono stabiliti piani di emergenza per tutte le possibili eventualità".

LEGGI
img
eventi

Autore: Redazione - 04/03/2020


Effie Awards Italy 2020, il Galà di premiazione sarà il 15 settembre a Villa Necchi Campiglio

Entra nel vivo l’edizione 2020 di Effie Awards Italy, il premio che valorizza l’efficacia delle campagne di comunicazione introdotto lo scorso anno nel nostro Paese grazie all’azione congiunta di UNA e UPA. La data scelta per l’atteso Galà di premiazione è martedì 15 settembre. Sulla scia del successo della scorsa edizione, i principali protagonisti dell’industry del marketing e della comunicazione si incontreranno nuovamente a Milano, presso Villa Necchi Campiglio, per una serata volta a premiare “le idee che funzionano”, come recita il payoff di Effie. Vista la particolare situazione dettata dalla diffusione del Coronavirus, sono state posticipate di una settimana le deadline per le iscrizioni: la prossima è il 10 marzo, mentre il termine ultimo per candidare i progetti è stato spostato al 23 marzo. Il 5 maggio si riunirà la prima giuria. I giurati, professionisti d’azienda e di agenzia e rappresentanti del mondo accademico, guidati dalla presidente Assunta Timpone (Media Director L’Oréal), valuteranno le campagne per stilare la shortlist. Il round successivo, che vedrà protagonista la seconda giuria per assegnare i premi Effie Italia Gold, Silver e Bronze, è previsto per il 26 maggio. Tutte le campagne vincitrici dell’Effie Gold concorreranno di diritto all’assegnazione del Grand Effie Awards, che verrà votato nel corso del Galà di premiazione. Trattandosi di un Premio internazionale, presente in 50+ Paesi, i vincitori entreranno anche a far parte dell’Effie Index mondiale. L’iniziativa è sostenuta anche quest’anno da importanti aziende partner: Google, Nielsen e WebAds. Google e Nielsen erano già sponsor dell’edizione 2019. WebAds è un nuovo sponsor (Gold Sponsor). Google quest’anno è Diamond Sponsor, Nielsen è Platinum Sponsor come l’anno scorso.   Tutti gli eventi previsti

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy