ABBONATI

Fashion e influencer marketing: cresce ancora l’attenzione alla trasparenza

Autore: Redazione


A rivelarlo è Buzzoole, che ha condotto uno studio ad hoc a settembre, mese in cui spiccano Fedez e Diesel

Dopo l’inaugurazione a luglio dell’Osservatorio sul tracciamento delle campagne di influencer marketing DI Buzzoole, questa volta sotto la lente d’ingrandimento ci sono le attività dedicate al mondo moda analizzate per tutto il mese di settembre, uno dei periodi più caldi per il settore complice la Fashion Week di Milano. Buzzoole ha analizzato l’uso degli hashtag della trasparenza (#ad, #adv, #sponsored, #advertising…) nel comparto fashion durante il mese di settembre 2018 su Instagram, Twitter e Facebook. Cresce l’attenzione alla trasparenza La prima analisi degli hashtag #ad e #adv, utilizzati tra l’1 febbraio e il 30 giugno 2018, pubblicata lo scorso 26 luglio, aveva sottolineato un’attenzione crescente nei confronti della trasparenza. Oggi a distanza di tre mesi, i dati mostrano un andamento ancora più positivo nel nostro Paese: a luglio, infatti, la crescita dei contenuti ha registrato un incremento del 10% rispetto al mese precedente, ad agosto le attività sono invece diminuite a causa delle vacanze estive, mentre per quanto riguarda settembre, il numero dei post è aumentato nuovamente (+100% su agosto, +44% rispetto a luglio). I numeri di settembre Nel dettaglio, il mese di settembre ha registrato oltre 20.700 post contenenti gli hashtag #ad, #adv, #sponsored, #advertising, che hanno stimolato oltre 22 milioni di interazioni. Instagram si riconferma il luogo dove la maggior parte degli utenti condivide messaggi promozionali (77% del totale), producendo il maggior numero di interazioni (99% del totale). I settori nei quali si è riscontrato il maggior uso degli hashtag della trasparenza sono Abbigliamento e Accessori con una percentuale pari al 36%, seguito dal Beauty (cosmesi e profumi) con il 20%, e Food & Beverage con il 14%. Ancora scarso l’uso degli hashtag della trasparenza durante la MFW Nonostante l’altissimo numero di contenuti dedicati alla Fashion Week di Milano, il confronto dei dati di settembre con quelli dei mesi precedenti mostra come non ci sia stato un incremento significativo in termini di post sponsorizzati nel settore moda. Questo indica che un numero di post etichettati #MFW non conteneva gli hashtag #ad e #adv, a testimonianza di come ancora numerosi influencer non siano scrupolosi nel seguire la regola della trasparenza. Oltre 1 milione di interazioni per Fedez e la campagna Diesel Fedez è stata la celebrity che nel comparto fashion ha generato il maggior numero di interazioni a settembre, oltre 1 milione, con due post sponsorizzati da Diesel (il primo dedicato alle collezioni Haute Couture, mentre il secondo agli occhiali da sole). Seguono Ludovica Pagani per Elle Bikini con 259.000 interazioni, Alice Campello per Milla Nova, Zanotti e Armani con un totale di 136.000 interazioni e Matteo Pelusi, che per Sartoria Toscana ha generato 136K interazioni. Influencer come testimonial per creare awareness Dall’analisi qualitativa emergono alcuni trend del rapporto tra il mondo fashion e gli influencer. Infatti, i brand della moda fanno leva sugli influencer come dei veri e propri testimonial con lo scopo di generare Awareness: l’influencer diventa quindi un amplificatore del messaggio pubblicitario per far conoscere alla propria community un brand o un nuovo prodotto, che quest’ultimo sponsorizza parlandone indirettamente attraverso la pubblicazione delle proprie foto con indosso i capi. Immagini e Stories Ma questo è un uso riduttivo degli influencer. L’Osservatorio di Buzzoole mostra, infatti, come sempre più spesso i fashion influencer non siano coinvolti dai brand della moda in qualità di creator, e quindi difficilmente si registrano casi di storytelling di prodotto o elementi creativi. Le immagini rappresentano ancora il formato più utilizzato per le attività di influencer marketing in questo settore; pochi i video, mentre le gallerie vengono usate raramente. Massivo l’uso delle Stories per raccontare i momenti della Fashion Week, le sfilate e gli eventi collaterali, ma anche in questo caso senza un taglio originale o creativo. Altre evidenze L’analisi dimostra che le attività di influencer marketing nel settore moda possono offrire grandi opportunità sia in termini di creatività, sia di utilizzo degli influencer per le fasi più avanzate del funnel di marketing. Gli influencer meno noti, in particolare, possono essere in grado di accelerare il processo di trasformazione da follower a customer proprio grazie alla prossimità con la propria community. Nuove opportunità “Abbiamo inaugurato l’Osservatorio sul tracciamento delle campagne di influencer marketing per analizzare l’andamento del mercato nei differenti settori e trovare trend e punti di crescita per l’implementazione di campagne creative e sempre più impattanti”, dichiara Vincenzo Cosenza, Head of Marketing Italy di Buzzoole. “Dall’analisi del comparto fashion emerge come ci sia ancora molto lavoro da fare per realizzare attività in grado di coinvolgere tutte le fasi del funnel di marketing. Attualmente i brand fashion si limitano a far leva sull’influencer marketing per generare Awareness, ingaggiando gli influencer come testimonial e tralasciando tutte le attività di content creation e storytelling capaci di generare un engagement ancora più rilevante con la community del creator”.

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy