ABBONATI

Milano Digital Week: sono oltre 300 gli appuntamenti in programma

Autore: Redazione


La rassegna animerà l’intera città tra dibattiti, mostre, seminari, performance, spettacoli, workshop, corsi di formazione e laboratori per scoprire i tanti volti della metropoli digitale, di chi la abita e ci lavora

Dal 15 al 18 marzo prende avvio la prima edizione della Milano Digital Week, un’iniziativa promossa dal Comune di Milano - Assessorato alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici e realizzata da Cariplo Factory, in collaborazione con IAB - Interactive Advertising Bureau e Hublab e grazie ai main partner AutoScout24, BMW Italia, Fastweb, Intesa Sanpaolo, Nexi, Samsung Electronics Italia e TeamSystem.

Più di 300 appuntamenti

Quattro giorni a “porte aperte” con più di 300 appuntamenti in tutta la città dedicati alla produzione e diffusione di conoscenza e innovazione attraverso il digitale: università e centri di produzione del sapere, luoghi di formazione e ricerca, aziende e associazioni, istituzioni e startup, nuovi attori della manifattura urbana e tante altre realtà si racconteranno, aprendo le porte e mostrando il proprio know how agli addetti ai lavori, ma anche a cittadini e a studenti.

Un progetto che parte dalla call delle tante figure professionali di una Milano che cambia velocemente assecondando la sua tradizione innovatrice che l’ha vista conquistare primati fin dal primo Novecento, dalla sanità alla chimica, che ha portato alla conquista di un Nobel 1964.

Un tessuto progettuale e produttivo trasversale, vera e propria biodiversità del territorio, che accoglie giovani e talenti e li accompagna nella loro crescita.

Un mondo frammentato ma connesso

Sarà un’occasione per comprendere un mondo frammentato ma connesso fra le sue realtà, con dibattiti, mostre, seminari, eventi, performance, workshop, corsi di formazione, laboratori, hackathon per la prima volta riuniti in un unico palinsesto. Dai progetti in divenire ed esempi virtuosi di trasformazione digitale in atto nella città nei più diversi settori, con un approccio inclusivo e trasversale, l’innovazione digitale milanese è stata mappata e suddivisa in 14 cluster che hanno, però, tutti a che fare con la qualità della vita dei cittadini, con le loro attività, con il loro tempo libero, con le prospettive di futuro della città: salute, educazione, società, città, welfare, mobilità, market, business, sicurezza, software, manifattura, data e pagamenti digitali, comunicazione e arti.

BASE

Quartier generale della Milano Digital Week sarà BASE, dove si concentreranno alcuni degli appuntamenti ideati e curati dall’organizzazione della Milano Digital Week, tra i quali: una mostra fotografica per raccontare l’innovazione attraverso venti storie interpretate da fotografi di fama internazionale. Oltre 300 fotografie, proiettate su cinque maxi schermi, per un percorso tra immagini e musica che avvicineranno il pubblico alla scoperta di progetti sorprendenti. Immersiva anche l’esperienza che si troverà nella sala cinema con una rassegna dedicata ai documentari in VR. Negli spazi dell’ex Ansaldo avranno sede incontri e riflessioni affidati agli opinion leader del settore. Si parlerà di fake news con un dibattito sostenuto da tre direttori di testate giornalistiche; sharing mobility e urbanistica; smart living e progettazione; innovazione nelle piccole e medie imprese; trasformazione del lavoro nell’era digitale; con approfondimenti sui temi oggi più caldi come la blockchain, anche e soprattutto fuori dagli ambiti finanziari, l’intelligenza artificiale, l’internet delle cose e tutte le applicazioni che incidono profondamente sui processi di cambiamento.

Diversi ambiti d’interesse

La Milano Digital Week presenta anche numerose iniziative che si sono candidate attraverso la chiamata diffusa che ha visto la partecipazione di differenti realtà, testimonianza di come il digitale rappresenti oggi un elemento fondamentale alla base dell’attuale DNA innovativo che caratterizza la Milano contemporanea. Diversi gli ambiti d’interesse che saranno affrontati: dall’agenda digitale all’internet of things, dalla smart manufacturing alla self driving car, dai digital payments all’alfabetizzazione digitale fino alle applicazioni digital in differenti campi culturali e molto altro.

Wired Italia

Wired Italia, media partner della Milano Digital Week chiamato a realizzare un dizionario 4.0 con 30 parole chiave di questa trasformazione, organizzerà in partnership con l’ospedale Humanitas, “Wired Health”, un evento in cui sarà raccontata - con ospiti internazionali e italiani - la rivoluzione che medicina e salute stanno vivendo attraverso le tecnologie digitali.

Alcuni degli highlights della Milano Digital Week
  • Incontri con aziende, università e centri di formazione. Saranno presenti la maggior parte delle università e i centri di formazione del territorio tra cui il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano - Bicocca, la Scuola Politecnica di Design e lo IED - Istituto Europeo di Design, che apriranno le loro porte a studenti, giovani creativi, docenti, professionisti e non solo attraverso un programma di workshop, open lesson, conferenze, ma anche installazioni interattive, entertainment, game, arte digitale, sound in un dialogo a distanza con le aziende del territorio lombardo monitorate dall’Osservatorio delle piccole e medie imprese di Senaf Tecniche Nuove.
  • Servizi per il cittadino. Confindustria digitale con la collaborazione del Team per la Trasformazione Digitale e delle Associazioni territoriali di Confindustria, organizza il Roadshow Sistema Paese 4.0 al fine di supportare la diffusione delle grandi piattaforme digitali previste dal Piano Triennale e facilitare attorno a esse una maggiore collaborazione tra PA e mercato. Durante l’evento verranno creati momenti di confronto e dibattito attorno alle principali componenti previste dal Piano Triennale con l’obiettivo di diffondere la conoscenza sui benefici che esse possono portare e stimolare lo sviluppo di nuove progettualità trasversali. Tante anche le occasioni per scoprire e imparare a utilizzare gli strumenti digitali a disposizione dei cittadini.
  • Digital arts. Molti gli eventi dedicati all’incontro tra arti e mondo digital che vanno dalla fotografia all’arte fino al design e all’architettura. Anche la musica sarà protagonista della Milano Digital Week con un progetto commissionato a Elita e realizzato in collaborazione con Radio Raheem: una maratona musicale di 36 ore in live streaming dalla Torre Branca. Fra le proposte diffuse in città anche le attività di AIAP - associazione italiana design della comunicazione visiva -, che accompagneranno il pubblico in un percorso dalla tipografia ai digital typefaces. Con “Park Mapp”, applicazione che mappa l’architettura della città sviluppata dallo studio Park Associati si potranno invece esplorare con un tour guidato le architetture moderne e contemporanee di Milano. Alla Triennale di Milano sarà presente STARTS, l’iniziativa lanciata dalla Commissione Europea per promuovere l’innovazione digitalerealizzata attraverso la collaborazione tra team di tecnologi, scienziati, artisti e creativi, con una rassegna che mostrerà i video dei progetti più significativi fra quelli premiati e realizzati negli ultimi tre anni.
  • Alfabetizzazione digitale. Tanti gli incontri intergenerazionali come “ABCDigital”, il programma di alfabetizzazione e diffusione della cultura digitale in cui i giovani insegnano agli over 60, oppure “Prontuario per genitori di nativi digitali”, l’incontro dedicato alle famiglie per fornire un valido strumento per supportare il dialogo tra genitori e figli sulla conoscenza e fruizione del mondo digitale.

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 04/03/2024


Zigulì ritorna in comunicazione e sceglie SCAI per rilanciare il proprio brand

Conosciuto per essere uno dei prodotti più iconici della generazione millennials, Zigulì (Gruppo Monetti) ha affidato a SCAI Comunicazione il compito fondamentale di reinventare la nuova immagine del marchio, al passo con tempi e trend, coniugando ricordi passati con mindset attuali, per creare una presenza accattivante per il pubblico di oggi. Un mito che sembra destinato a non tramontare, quello della “Pallina con vera frutta”, apprezzata non solo dai più piccoli ma anche da tutti gli ex bambini che le riassaporano per un dolce tuffo nel passato. Questo il punto di partenza per reimmaginare la narrazione e l’identità visiva del marchio. Grazie alla partnership con SCAI, Zigulì mira a rivitalizzare la sua impronta digitale e offline, creando un’identità nuova che faccia breccia nel cuore del pubblico di un mercato in continua evoluzione. Facendo leva su strategie all’avanguardia e sull’abilità del team strategico e creativo, SCAI Comunicazione guiderà il percorso di rilancio, assicurando una fusione perfetta tra tradizione e innovazione. L’agenzia è, infatti, rinomata per la sua esperienza nel guidare i brand attraverso la trasformazione digitale, nel creare narrazioni convincenti e nell’orchestrare iniziative di rebranding di successo. Lo ha già fatto per Walcor, Martino Couscous, Giokids, Diners. L’impegno per l’innovazione e la comunicazione strategica si allinea perfettamente con la visione di Zigulì per un’evoluzione del marchio dinamica e d’impatto. “Siamo entusiasti di lavorare su un brand così importante e riconosciuto di valore per la collettività - afferma Giorgia Marini project manager di SCAI -. Questa partnership rappresenta una bellissima sfida per sfruttare tutte le nostre competenze strategiche e creative per catapultare Zigulì in una nuova era di protagonismo digitale”.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy