ABBONATI

Coca-Cola lancia “De Gustibus”, ideato da McCann Italia, e aumenta del 18% il budget “Coke & Meal”

Autore: V Parazzoli


L’azienda torna dopo alcuni anni a proporre una creatività sviluppata nel nostro Paese e che, oltre alla televisione con quattro spot, vedrà coinvolte anche stampa, out of home e digital, per una pianificazione, curata da MediaCom, che si estenderà per tutto l’anno

Prima, durante e dopo i pasti: in Italia, il dibattito sul cibo sembra non spegnersi davvero mai. Le opinioni di chi ama la pizza alta e di chi preferisce quella bassa, oppure di chi sceglie il guanciale e chi, invece, mangerebbe la pancetta, appaiono spesso poco conciliabili: d’altra parte, si sa, “i gusti sono gusti”. E prende spunto proprio da questa considerazione la nuova campagna “De Gustibus” realizzata da Coca-Cola che celebra la passione degli Italiani per il cibo e racconta la centralità del “food debate” nel loro vissuto davanti alle quasi infinite possibilità di scelta in cucina. Una pluralità di piatti, opinioni e ricette capaci di trovare un accordo solo davanti a un gusto da sempre unico e capace di unire: quello, appunto, di Coca-Cola.

Cresce l’investimento

On air in tv e sulle piattaforme digital a partire da domenica prossima, la campagna non solo pone al centro un tema profondamente italiano, ma è anche stata ideata e prodotta nel nostro Paese da Coca-Cola Italia con la firma creativa di McCann Italia. In pratica, insomma, l’azienda torna a concepire localmente una campagna a distanza di qualche anno dall’ultima precedente, con l’ipotesi che, questa volta, sia poi adottata anche da altri Paesi. Coca-Cola crede molto a questa campagna, articolata in quattro spot, al punto che il budget dedicato contribuirà all’incremento previsto per quest’anno del 18% della quota di investimenti dedicati all’area “Coke & Meal”, cioè le attività messe in atto per sostenere il consumo di Coca-Cola anche durante i pasti. Lo spending complessivo, curato da MediaCom per il planning, supera i 20 milioni di euro. Non a caso, la campagna si protrarrà lungo l’arco di tutto l’anno, con successive integrazioni e varianti ai quattro primi temi trattati, anche per dar visibilità a tutta la gamma del brand, che registra una forte crescita in particolare delle proposte a zero o basse calorie.

Fabbri e Sabini

«La passione con cui gli italiani dibattono di cibo non ha eguali nel mondo e a tutti sarà capitato, almeno una volta, di esserne appassionati protagonisti o divertiti testimoni - ha detto ieri, in sede di presentazione, Annalisa Fabbri, direttore marketing di Coca-Cola Italia -. Con questa campagna, voluta e prodotta in Italia, volevamo appunto approfondire il rapporto complesso e affascinante che nel nostro Paese abbiamo con la tavola, fatto di differenze e punti fermi, gusti inconciliabili e piaceri condivisi. Come quello di Coca-Cola, che da sempre ci unisce e trasforma il piacere di mangiare e stare insieme in un momento speciale». Alessandro Sabini, chief creative officer di McCann Worldgroup Italia, ha commentato a sua volta: «La campagna, come sempre accade nel nostro approccio, parte da una verità. Anzi, due. Da un lato, l’incredibile e quasi infinita varietà di piatti che fanno parte della nostra cultura gastronomica e che ci vede spesso bonariamente dibattere e, dall’altro, l’inconfondibile gusto di Coca-Cola. Sono molto orgoglioso del nostro team, guidato dal direttore creativo Paolo Maccarini che, in questi anni, ha sviluppato una sensibilità unica su questo brand».

Il media mix

Ai quattro spot da 30 e poi anche 20”, si aggiungono 10 soggetti stampa focalizzati sui piatti in grado di polarizzare i gusti e le opinioni, fra cui: “pizza alta o pizza bassa?”, “hamburger classico o vegetariano?” “salsiccia o salamella?”. Nelle principali città italiane, inoltre, è prevista una campagna OOH con l’utilizzo anche di affissioni dinamiche. Il “food debate” sarà il cuore delle attività che si svolgeranno sui social di Coca-Cola - Facebook avrà il ruolo principale di hub - e che ruoteranno attorno a #DeGustibus: l’hashtag con cui saranno animati i dibattiti e raccolte le opinioni degli utenti. Attività di pr e digital pr contribuiranno ad animare il dibatto su diversi canali e pubblici nei prossimi mesi. Per l’agenzia hanno lavorato anche le copy Ilaria Frigeni e Andrea Piovesana e gli art Angela Stasolla e Andrea Gessa. Coo: Maria Rosa Musto; client director: Sarah Mazza. Regista: Fran Torres; produzione: The Family. Agenzia digital: The Big Now. Agenzia pr: Cohn&Wolfe.

 

Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy