ABBONATI

Google lancia le "Auto Ads" per AdSense: al posizionamento e alla monetizzazione ci pensa l'AI

Autore: Redazione


La nuova unit pubblicitaria sfrutterà maggiormente il machine learning per offrire una soluzione più economica e ancor più automatizzata

di Anna Maria Ciardullo
Google ha svelato una nuova unit pubblicitaria per AdSense che sfrutterà un maggior uso dell'intelligenza artificiale nel suo business allo scopo di attrarre più editori che vorrebbero aumentare le proprie attività pubblicitarie, ma non hanno il tempo o le risorse per farlo.
Debuttano le “Auto Ads”
Il nuovo strumento, pensato per semplificare la vita dei publisher, si chiama "Auto Ads" e utilizza il machine learning per "leggere" una pagina e rilevare quali annunci sono più idonei per quest'ultima, in che posizione e quanti inserirne. Le Auto Ads si possono attivare facilmente, è sufficiente copiare una singola riga di codice sulla pagina. Il servizio è stato già distribuito in una versione beta limitata, intorno ad aprile 2017, e da ieri è disponibile per tutti. Google ha dichiarato che "gli editori che hanno partecipato al test hanno visto un aumento medio dei ricavi del 10% con aumenti di revenue che vanno dal 5 al 15%".
Fiducia nel machine learning
Il servizio AdSense è già concepito con un discreto grado di automazione del servizio. Il prodotto è utilizzato da decine di milioni di editori web per inserire gli annunci (banner e altre unità) selezionati da Google sulla base di una scansione della pagina che indica quale annuncio potrebbe essere più rilevante. Esso rappresenta già una proporzione significativa di ricavi pubblicitari per la società madre Alphabet, circa 27 miliardi di dollari sui 32 miliardi di ricavi registrati nel trimestre più recente. Il machine learning, dunque, con la nuova unit, non sarà applicato solo per capire dove sarà visualizzato un annuncio, ma è anche utilizzato per integrare gli analitycs, per capire la perfomance di un annuncio e "insegnare" al sistema come e quante volte inserire gli annunci in futuro.
Criticità
Quest’ultimo punto, tuttavia, è risultato anche il più critico durante i test. Alcuni publisher hanno lamentato la mancanza di controllo sul numero di annunci da servire che, in alcuni casi, pare abbiano affollato le pagine, rivelandosi controproducenti in termini di user experience. Il successo del tool potrebbe dipendere anche dal livello di controllo che i publisher potranno avere, ad esempio, attraverso delle impostazioni per introdurre dei limiti nel numero di annunci da servire per pagina.
Controllo VS convenienza
Nondimeno le preoccupazioni sulla brand safety, che hanno già messo in cattiva luce AdSense di recente, potrebbero crescere in relazione all’aumento dell’automazione rispetto all’intervento umano. Google non ha ancora fornito la sua opinione su tali criticità. Per ora, l'obiettivo di Big G sembra essere quello di lanciare questa nuova soluzione e valutare se l’entusiasmo per la convenienza del servizio sia sufficiente per placare le preoccupazioni degli editori.

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy