ABBONATI

Esordisce buddybank: la comunicazione è a cura di M&C Saatchi, partner di UniCredit

Autore: V Parazzoli


Presentazione ufficiale, ieri sera, per la nuova insegna pensata esclusivamente per iPhone di cui è founder Angelo D’Alessandro; sostegni creativi sviluppati dall’agenzia di riferimento del Gruppo, mentre il planning si deve a MediaCom

Il general manager Gianni Franco Papa e Andrea Casini, co-head Italy di UniCredit, con Angelo D’Alessandro, che ne è il founder, hanno celebrato ieri sera a Milano il lancio ufficiale di buddybank, la nuova banca digitale e conversazionale pensata esclusivamente per iPhone e il cui progetto era stato presentato più di un anno fa. UniCredit, da tempo impegnata nell’evoluzione dei suoi  canali distributivi (mobile banking, internet e filiali), compie, così, un altro passo verso lo sviluppo di soluzioni innovative per offrire una nuova customer experience. Fruibile 100% da mobile e senza passare dalla filiale, buddybank si inserisce tra i modelli di servizio digitali dedicati al segmento retail. “Con buddybank desideriamo crescere in un segmento composto da consumatori digitali e millennial - ha detto Papa - con un servizio distintivo per quanto attiene le diverse modalità di relazione con il cliente e nella tipologia dell’offerta”.

Strategie digital

In vista del lancio era anche stata attivata un’apposita gara che aveva visto giungere in finale  Addendo, MRM e Chapeaux. Processo che è finito nel nulla, visto che, poi, ideazione del format e creatività della comunicazione sono state affidate a M&C Saatchi, partner di riferimento di UniCredit - come anticipato da DailyMedia -. Altre sigle potranno comunque essere coinvolte per singoli aspetti e i contenuti potranno essere realizzati internamente con piattaforme di crowdsourcing, soprattutto per quanto riguarda quelli sui social. Il planning è seguito invece da MediaCom, la centrale di riferimento del Gruppo bancario, sia sui mezzi off che online, a eccezione delle attività a performance, seguite da TSW. La componente digital e, al suo interno - come detto - quella social, che faranno ampio utilizzo di video, costituiscono la parte preponderante del budget di comunicazione. Dalla fine del 2017, inoltre, sono partite attività di street marketing curate dall’agenzia di unconventional Jungle. “Comunicare con buddybank - ha sottolineato D’Alessandro - è semplicissimo. Basterà premere la grande “B” al centro dell’applicazione per entrare in chat con il nostro team di concierge. La missione del nuovo brand è quella di trasformare un’app bancaria in un’esperienza nuova, da vivere tutti i giorni”.

Un’insegna “compagna di vita”

Buddy, in inglese, significa amico e, in questa parola, si sintetizza il posizionamento che ambisce darsi la nascente insegna come “compagna di vita” dei propri clienti per le operazioni di tutti i giorni, come prenotare un ristorante, spostarsi con un taxi o pianificare un viaggio. Per questo, buddybank si propone, almeno secondo le intenzioni iniziali, di offrire tre prodotti finanziari classici - conto corrente, carta di credito/debito e prestiti personali - e un servizio di concierge paragonabile a quello dei grandi alberghi disponibile via chat e telefono 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, con un’ampia gamma di soluzioni per ogni esigenza del cliente, dalla prenotazione di un viaggio all’organizzazione di un evento, una visita a una mostra, una cena e molto altro. “Grazie a tecnologie innovative sviluppate internamente e a partnership con selezionati fornitori, il cliente sarà riconosciuto in pochi secondi dall’operatore senza dover rispondere a domande di sicurezza, e potrà aprire un conto corrente in pochi minuti, ottenere finanziamenti istantanei e contestualizzati, fare trading seguendo i movimenti dei top trader e risparmiare con un obiettivo personalizzato” ha aggiunto Casini. Per i servizi lifestyle, ad esempio, buddybank si affiderà a Quintessentially, partner di eccellenza del settore, presente oggi in ben sessanta Paesi. Con un investimento iniziale di 50 milioni di euro, la startup ha un target di un milione di clienti in Italia, in cinque anni, e il break-even previsto al terzo anno, con 300 mila clienti. Già oggi, grazie alla campagna di pre-lancio, in lista d’attesa ci sarebbero oltre 15 mila utenti.


Tag:

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy