ABBONATI

Caffeina inaugura il nuovo headquarter e il suo percorso verso un modello di agenzia multicanale

Autore:


La sede, che prende il nome di CUBO, si sviluppa sui un’area di 1300 mq e ospita uno UX Lab, una Innovation Room e uno Studio di Produzione di contenuti. La società ha annunciato anche la volontà di aprirsi alla comunicazione tradizionale e l’ingresso di due nuovi manager: Francesco Orlando, non executive chairman, e Alessandro Casu, nel ruolo di Cto

Caffeina ha terminato il suo percorso di rinnovamento. Dopo il restyling del brand, attarverso una trasformazione del logo  secondo i concetti che muovono l’agenzia, e della società stessa, che è diventata una S.p.A, sono stati presentati CUBO, il nuovo headquarter di Parma, alcuni nuovi manager e le mire future dell’agenzia.

CUBO

La nuova sede occupa un’area di 1300 mq, di cui 440 dedicati a meeting, relax ed eventi, e ospita studi creativi, laboratori di produzione artistica, gallerie, bar e palestre, conta negli spazi di Caffeina anche uno UX Lab dedicato a workshop e co-design, una Innovation Room destinata a ospitare installazioni e prototipi di tecnologia applicata e uno Studio di Produzione di contenuti di oltre 50 mq. La necessità di CUBO deriva dalle mutate esigenze dell’agenzia: la crescita - di fatturato e del team - negli ultimi anni è stata esponenziale, e dopo un 2017 chiuso con 5 milioni di euro di ricavi (+40% sul 2016) la previsione di chiusura per il 2018 si aggira intorno ai 7 milioni. “Siamo davvero orgogliosi del nostro nuovo HQ o, meglio, della nostra nuova casa. Finalmente gli spazi che ci ospitano rappresentano a pieno Caffeina, la nostra filosofia e i cambiamenti che abbiamo attraversato in questi anni - e che abbiamo cercato di esprimere anche con il recente rebranding - ha spiegato Henry Sichel, General Manager di Caffeina -. Siamo riusciti nell’impresa di costruire un’azienda digitale forte e innovativa a Parma. E proprio qui abbiamo voluto continuare a investire, certi di poter attrarre un numero sempre maggiore di talenti”.

Il team continua ad espandersi

Lo staff conta attualmente 110 professionisti suddivisi tra le tre sedi italiane - Parma, Roma, Milano - e operativi in diverse aree: creatività, tecnologia, design e digital marketing. Di questi, oltre 50 sono stati assunti quest’anno, e dopo i 30 ingressi negli ultmi 6 mesi, altrettanti ne sono attesi - suddivisi tra le tre sedi - nei prossimi 6. Nonostante la presenza in due forti centri economici italiani, però, Caffeina ha scelto di mantenere a Parma l’85% del suo team, di cui l’80% si è trasferito in città proprio per prendere posto nell’headquarter. La mescolanza tra donne e uomini (circa pari in percentuale) e di risorse provenienti da diverse parti del globo (il 13% dei professionisti arriva da aree diverse tra loro, come Cina, Sud America, Stati Uniti ed altri stati europei), crea il giusto mix per un approccio multiculturale ai progetti abbracciati dall’agenzia.

La trasformazione dell’agenzia

Durante la presentazione di CUBO, sono stati svelati anche due nuovi arrivi: il nuovo chairman non esecutivo, Francesco Orlando, e il nuovo direttore dell’area tech, Alessandro Casu. «Ma ad ottobre presenteremo il nuovo direttore creativo esecutivo e il nuovo direttore strategico esecutivo. Entrambi vengono da due agenzie che fanno parte di network internazionali, ed entrambi hanno un forte background nella comunicazione tradizionale», rivela il ceo di Caffeina Tiziano Tassi. È proprio questa l’area su cui l’agenzia lavora per espandersi nel prossimo futuro. Il momento, dice Tassi, è il più entusiasmante della storia di Caffeina: «Veniamo da mesi di cambiamenti, e così saranno i prossimi». «Le scelte fatte e quelle che faremo metteranno in discussione quello che Caffeina ha già fatto. Nello specifico, ci stiamo espandendo fuori dal digitale, inoltrandoci sulla strada dell’identità di brand e della pubblicità tradizionale. Il digitale non è più un pillar, ma un layer, un elemento trasversale che Caffeina deve mantenere nel suo DNA. Ora però dobbiamo sfidarci su tv, radio, stampa e media classici», racconta Tassi. Per il futuro, poi, l’agenzia con base a Parma punta a programmi di education - attraverso academy con l’obiettivo di aumentare il know how, la cultura e le skill digitali necessarie ai manager (si parla di Executive MBA all’Università Cattolica di Milano e con l’Università di Pavia, dal 2019) - al content studio -  «su cui verrano convogliati investimenti per creare veri e propri Studios per la produzione di contenuti», oltre a quelli già presenti nella nuova sede, spiega il COO Antonio Marella - e al programma Innovation House -  «un incubatore di startup early stage da sostenere con aiuti economici ma ancor di più con supporto intangibile; miriamo a connettere l’innovazione latente proveniente dai gruppi più piccoli con i clienti», conclude Marella.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 23/02/2024


VML vince la gara di Perrigo e inizia già a lavorare in Italia, dove il budget è di 10 milioni

Dopo aver affidato recentemente il media alla beskope agency Publicis Unlimited, Perrigo ha scelto a VML come partner strategico, creativo e di attivazione globale. Il produttore e fornitore leader a livello mondiale di prodotti da banco (OTC) ha intrapreso un percorso di trasformazione e la gara, che si è svolta in 14 mercati chiave, si è concentrata sulla ricerca di un’unica agenzia partner per consolidare per la prima volta i compiti creativi di 45 marchi globali e regionali. La nomina assegna un contratto triennale a VML e riflette l’ambizione di Perrigo di fornire un lavoro creativo integrato e connesso in un mercato competitivo. VML è stata incaricata di sviluppare nuove piattaforme strategiche e creative in tutti i mercati e per nuovi portafogli di prodotti. L’agenzia ha iniziato a lavorare immediatamente in Italia, Francia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, su sedici marchi di Perrigo. In Italia, come anticipato da Dailyonline, il budget è di 10 milioni di euro. Rob Nichol, global client lead di VML, ha dichiarato: “Perrigo rappresenta un’opportunità incredibile per noi di VML. La portata del loro settore, il portafoglio di prodotti e il desiderio di essere il marchio numero uno nella loro categoria significa che dovremo portare tutte le nostre capacità e competenze per risolvere problemi complessi e fornire un lavoro creativo pluripremiato a un team di clienti ambizioso e orientato al futuro”. VML lavorerà a stretto contatto con i team di VML Health in tutti i brief per accedere alla loro esperienza specifica nella comprensione delle normative, dei principali stakeholder e dell’attivazione dei marchi in un mercato specializzato.  

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy