ABBONATI

Caffeina: «I social media non servono solo per contenuti editoriali, ma hanno impatto su tutto il funnel»

Autore:


Sarà questo il tema portante del workshop che Tiziano Tassi, Ceo e Founder della sigla, terrà oggi a IAB Forum, alle 16:30, in sala Amber 1, portando a conferma le case history di Zymil, Santàl, Estathé e Nivea. «Racconteremo dell’efficacia del lavoro sulle piattaforme social, dall’awareness al sell out», dichiara a DailyNet

Si sono aperti stamattina i cancelli di IAB Forum, l’immancabile appuntamento del settore pubblicitario in cui si tirano le somme su ciò che è stato fatto durante l’anno, per quanto riguarda numeri e trend. Tra i protagonisti c’è anche Caffeina, che racconterà attraverso un workshop (oggi alle 16:30 in sala Amber 1) la possibilità di creare attraverso i social network un impatto reale sul business. Attraverso le piattaforme social è possibile lavorare su tutto il funnel, dall’awareness alla conversione, e sarà dimostrato attraverso la presentazione di quattro case history di cui saranno protagonisti Zymil, Santàl, Estathé e Nivea. Tiziano Tassi, CEO e Founder di Caffeina, ha anticipato alcuni temi del workshop a DailyNet.

Durante il suo intervento parlerà della ricaduta reale dei social network sul business. In che termini tratterà questo argomento?

Vogliamo lanciare una sfida ai professionisti de marketing sull’utilizzo dei social media. Ad oggi, sono visti come canali su cui declinare contenuti editoriali, ma raramente ad essi vengono affidati reali obiettivi di business. Noi dimostreremo come invece per alcuni brand siamo stati in grado di lavorare a tutti i livelli del funnel, dall’awareness all’impatto sulle vendite in store.

Quali parametri usate per determinare il reale impatto di una campagna social sulle vendite? E quali metriche adottate?

Se vogliamo avere un impatto reale, per la valutazione dei risultati le metriche classiche dei social non sono sufficienti. Bisogna accostare a questi dati anche metriche di marketing. Noi, per esempio, utilizziamo diversi metodi, come studi esterni per valutare l’impatto delle campagne su un consumatore, ad esempio statistiche sul brand uplift prodotte da Nielsen e Google. Ci avvaliamo anche di ricerche di mercato e modelli econometrici sviluppati dai dipartimenti marketing research interni alle aziende con cui lavoriamo e che loro stesse hanno utilizzato per valutare le campagne. In ultimo, calcoliamo l’impatto al sell out. Qui non siamo più nel campo della statistica, ma ci addentriamo in test controllati che uniscono dati di vendita, di campagna e di marketing per valutare la reale efficacia delle attività.

Presenterete quattro case history per sostenere la vostra strategia di utilizzo dei social. Su cosa vi concentrerete?

I quattro esempi mostrano come si lavora a ogni livello del funnel. Il caso di Estathé sarà un esempio su come lavorare sull’awareness al livello più alto del percorso d’acquisto, le attività di Zymil invece si sono concentrate su campagne relative all’awareness di brand e prodotto. Poi, scendendo nel funnel, racconteremo della collaborazione con Santàl, per cui abbiamo sviluppato attività legate alla consideration di prodotto con l’obiettivo della vendita. Infine, sarà il momento di Nivea, per cui ci siamo posti l’obiettivo diretto del sell out.

IAB Forum è un’occasione per riassumere ciò che è successo durante l’anno nel mercato digitale. Quali sono state per lei le tendenze principali?

Credo che si stia consolidando, o addirittura rafforzando, l’idea di tecnologia come abilitatrice. Inoltre, va sottolineato che gli utenti stanno cambiando le abitudini di consumo della rete. Per esempio, passano molto più tempo sui social e hanno una sempre maggiore consapevolezza dei mezzi che utilizzano. Spendono diversamente il proprio tempo online, quindi è fondamentale saper intercettare le nuove modalità di usage e i nuovi momenti di picco. Il mercato deve sapere interpretare queste tendenze e abbracciare le novità, come i voice assistant. Infine, rimane molto forte il video, specialmente su mobile.


img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 11/08/2022


Lega Serie B e Adplay insieme per una nuova piattaforma multimediale

Un ulteriore passo per diffondere la Serie BKT nel mondo e stare ancora più vicino ai propri tifosi. È questo il significato dell’accordo fra AdPlay Media Holding, realtà composta da società specializzate in digital transformation per il business media, e la Lega Nazionale Professionisti Serie B che si traduce in una nuova piattaforma tecnologica in grado di distribuire gli highlight del campionato cadetto. In questo modo i tifosi avranno un ulteriore strumento, gratuito e disponibile sul proprio sito preferito, per seguire il ‘Campionato degli Italiani’ che, da alcuni anni, si distingue per la molteplicità delle offerte e dei canali di distribuzione in grado di soddisfare le diverse esigenze degli appassionati. "La Lega Serie B - sottolinea il presidente Mauro Balata - è sempre più impegnata ad ampliare i propri canali di diffusione per stare vicina ai propri tifosi utilizzando tutti gli strumenti che la tecnologia mette oggi a disposizione. Lo fa con partner di assoluto livello, come nel caso di AdPlay, a dimostrazione dell’importanza di un campionato che per credibilità, contendibilità e valore delle squadre si è affermato a livello internazionale come conferma la distribuzione in 40 Paesi in tutto il mondo". La nuova piattaforma multimediale di Lega Serie B verrà distribuita tramite il Video Player proprietario sviluppato dalla stessa AdPlay, sia mediante app per CTV, sia all’interno di una sezione dedicata del sito highlights.legab.it che sarà implementata e gestita sempre dalla società incaricata del progetto. Nei termini dell’accordo biennale, per le stagioni sportive 2022/2023 e 2023/2024, vi sono inoltre la gestione e diffusione degli highlight tramite i principali canali social di Lega B - tra cui YouTube, TikTok e altri -, da parte della media holding milanese. Gli highlights saranno disponibili per la visione a partire da 3 ore dopo il termine delle singole gare - o dopo le ore 23.30 per le partite il cui inizio è fissato dopo le ore 15.00 - e per gli otto giorni a seguire. Grazie alla tecnologia AdPlay, e in particolare al suo Video Player, per ogni contenuto pubblicato la Lega Serie B si avvarrà inoltre di nuove possibilità di tracciamento e misurazione dati, quali il numero di utenti unici lordi e netti per ogni video visualizzato, la provenienza geografica e altre informazioni che consentiranno di analizzare in modo censuario e programmatico l’Audience, nel rispetto della privacy degli utenti finali. Il Video Player consentirà allo stesso tempo agli utenti di consultare l’intero palinsesto di contenuti, potendo sia riprodurre solo uno degli highlight di loro gradimento, sia godersi l’intera programmazione in modo sequenziale, per un’esperienza di fruizione interattiva e coinvolgente.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 09/08/2022


Barilla: al via la nuova campagna “The Promise” con Roger Federer

A tre settimane dell’inizio dello storico torneo di tennis US Open, Barilla lancia “The Promise”, il nuovo film realizzato dall’agenzia creativa Boomerang (parte del gruppo Publicis) con protagonista l’ambassador del brand, Roger Federer. È la storia di Zizou, un giovane tennista che, grazie a Barilla, esaudisce il sogno di una vita, incontrando il suo eroe, in un match indimenticabile. Tutto ha avuto inizio durante gli US Open del 2017 quando, in occasione della conferenza stampa, il piccolo Izyan Ahmad, anche noto ai suoi fan come Zizou sfidò Federer, chiedendogli di continuare a giocare fino a quando non sarebbe stato grande abbastanza da poter fare un match contro di lui. Una sfida che il grande tennista non poteva rifiutare: Federer ha dato la sua parola a Zizou ed il video è diventato virale su YouTube. Cinque anni dopo, Barilla ha fatto sì che la promessa di Federer venisse mantenuta, regalando al giovane tennista "il giorno più bello della sua vita". Un effetto sorpresa assicurato: Zizou era convinto di recarsi a Zurigo per allenarsi, senza immaginare che avrebbe incontrato di lì a poco il suo eroe su un campo da tennis. Non è stato facile far viaggiare Zizou dagli Stati Uniti a Zurigo senza fargli sospettare di ciò che lo attendeva ed è stato solo grazie alla complicità della famiglia e del suo allenatore se il sogno si è trasformato in realtà. Un giorno speciale in cui, grazie a Barilla, Federer e Zizou hanno avuto l’occasione di conoscersi meglio sfidandosi in un match e chiacchierando per ore, di fronte ad un meritato piatto di pasta, delle loro ambizioni e della loro passione per il tennis. Zizou è attualmente il giocatore numero uno negli Stati Uniti nella categoria under 12, sia in singolo sia in doppio. Si allena alla John McEnroe Tennis Academy (JMTA) di Randall's Island a New York e fa parte del programma nazionale di formazione giocatori della United States Tennis Association (USTA). Il video integrale del film è disponibile su YouTube e i teaser saranno pubblicati a partire da questa settimana sui social media ufficiali Barilla nei mercati europei e negli Stati Uniti.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy