ABBONATI

55mila copie per il primo numero di Il Paese Sera a Roma, Milano e Napoli

Autore: Redazione


50 centesimi a copia, rete distributiva indipendente con migranti ed ex detenuti, redazione di giovani, precari, neo mamme e disabili. Un’idea partecipata di giornale a cui aziende, associazioni e cittadini potranno contribuire entrando a far parte entro il 30 dicembre 2018, data in cui Il Paese Sera andrà a regime pieno accompagnando i lettori tutto l’anno

Oltre 55mila copie per Il Paese Sera con il primo numero, dallo scorso 29 ottobre a Roma, Milano e Napoli. Con una resa stimata di solo il 4% dei giornali distribuiti, i lettori hanno acquistato circa 34mila copie del quotidiano dal costo in edicola di cinquanta centesimi e diffuso a bordo dei treni Italo (20mila copie aggiuntive), gratuitamente con copie omaggio nei bar. Nella sola area metropolitana di Roma sono state vendute secondo una prima stima circa 26.500 copie. Distribuito a Napoli, Roma e Milano in 40mila copie in formato tabloid di 16 pagine a colori, il Paese Sera nasce come una sfida collettiva che vuole combattere precarietà e conformismo. E dare a lettori e edicolanti un nuovo strumento che rompe gli schemi attuali dell’editoria che stritolano l’informazione su carta stampata, tra calo delle vendite e sfruttamento. Nuove forme di distribuzione Il Paese Sera non si avvale dei distributori tradizionali: punta a crearne uno nuovo che coprirà tutte le principali città italiane ed è composto da migranti ed ex-detenuti selezionati dalla Comunità di Sant’Egidio. La redazione avrà un corpo giornalistico fatto di giornaliste neo-mamme e neo-papà, disoccupati provenienti dalle aree depresse dal Paese e giovani. Sarà il primo giornale che utilizzerà come propria piattaforma di caricamento i social network. La gestione social sarà affidata a persone con sindrome di Asperger perché siamo certi di poter mostrare che la disabilità è un valore aggiunto e non uno svantaggio. Redazione old Il giornale si avvarrà anche di una “redazione old” fatta da giornalisti pensionati, a cui è fatto divieto di scrivere, che garantiranno quello scambio generazionale divenuto impossibile nelle redazioni dei giornali per la scarsità di ricambio. Tutta la filiera è retribuita nella giusta misura e non si alimentano forme di precariato. L’editore è un soggetto misto composto da soggetti privati (aziende e cittadini) che decidono di partecipare all’impresa giornalistica sotto forma di impresa sociale. Ciascuno dei soggetti non può però cumulare più di 50 quote (valore di una quota 1.000 euro). Il prodotto editoriale ha un costo annuo di produzione pari a 1,2 milioni di euro. I contributors Il quotidiano, diretto e fondato dal giornalista Luca Mattiucci, che da 15 anni lavora sui temi del sociale, della legalità e dei diritti, conta tra gli editorialisti Erri De Luca, Enrico Bertolino, Giobbe Covatta, Michela Murgia, Maria Grazia Cucinotta. Insieme con i disegni di Ryan Pagelow, Vauro Senesi, Damjan Stanich e le firme giornalistiche di Roberto Zuccolini, Emiliano Moccia, Maria Grazia Becherini, Anna Federica Toro, Giulia Polito.

img
incarichi e gare

Autore: Redazione - 27/02/2024


GoGo Factory è stato scelto da Foletto Heritage per la gestione della strategia digital 2024

GoGo Factory, networked agency che si occupa di comunicazione digitale, ha acquisito un nuovo cliente: Foletto, azienda storica nel settore beverage a conduzione familiare. L’azienda trentina con sede in Val di Ledro, vicino al Lago di Garda, è giunta alla quinta generazione di farmacisti-speziali e ha da alcuni anni reclamato un posto di rilievo nella produzione italiana di liquori e alcolici di alta qualità. La nuova collaborazione vede GoGo Factory al timone della strategia digitale di Foletto per il 2024, in particolare sulla linea di fine spirits, con l’obiettivo di rafforzare la presenza online dell’azienda e di ampliare la sua portata a livello nazionale. “Dopo aver valutato attentamente molte proposte, abbiamo scelto di unirci a GoGo Factory perché fin dal primo momento hanno manifestato una condivisione completa dei nostri valori. Il progetto di sviluppo che ci hanno proposto si è dimostrato coerente, sostenibile e scalabile”, ha dichiarato Matteo Dal Bosco, Direttore Marketing & Commerciale di Foletto. L’approccio su misura di GoGo Factory combinerà una strategia di posizionamento e awareness sui social media, attraverso un gestione pianificata dei canali aziendali centrata sullo sviluppo di contenuti, oltre che ad attività di influencer marketing, social media advertising e un servizio di ufficio stampa dedicato. Lo storytelling sviluppa il concept di “Spirito Autentico”: nella società e nella cultura di oggi, in cui la distinzione tra cosa è reale e cosa è “fake” è sempre più labile, niente è più importante e ricercato dell’autenticità. 

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 23/02/2024


ENPA insieme a TBWA\Italia per la nuova campagna multisoggetto prodotta dalla cdp Doc Artist

È online la campagna Imperfetti cercasi, realizzata da TBWA\Italia per ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), un progetto che vuole invitare le persone ad adottare animali abbandonati. Una gattina tra i gomitoli, un cane seduto a tavola, un coniglio che saltella tra le scatole: protagonisti indiscussi della campagna sono proprio gli animali da compagnia che amano in modo incondizionato noi e le nostre imperfezioni. Così, nei 5 soggetti e nel video di lancio, Onda, felice che il padrone sia pigro a sparecchiare, può gettarsi indisturbata sugli avanzi; Sweety gioca con i gomitoli lasciati in giro dal padrone “vecchio dentro” appassionato di cucito; Max salta fra le scatole di vestiti nuovi che il padrone “fashion victim” ordina in continuazione...  La campagna, che inaugura la collaborazione tra TBWA\Italia ed ENPA è pianificata su stampa, digital, social e radio. Un invito agli “imperfetti” di tutta Italia: adottate con ENPA e avrete al vostro fianco qualcuno che saprà apprezzarvi senza se e senza ma. Hanno lavorato al progetto Alessandro Monti (copywriter) e Yara Saad (art director) con la direzione creativa di Vittoria Apicella e Frank Guarini. Chief Creative Officer: Mirco Pagano. La produzione è di Doc Artist, con regia e fotografie di Gabriele Inzaghi.  Post produzione audio di SuoniLab. Hanno prestato le proprie voci al progetto Flavia Altomonte, Luca Appetiti, Stefano Mondini e Valentina Tomada. I protagonisti dello spot sono: Calma, Ofelia, Onda, Loulou, Max, Shy e Sweety.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy