ABBONATI

Stefano Vendramini entra in Audiens come Partner & Chief Revenue Officer

Autore: Redazione


L’intervista esclusiva al nuovo manager che fa il suo ingresso nella compagine societaria nell’ambito dell’aumento di capitale di Audiens, a lui l’incarico di accelerare lo sviluppo commerciale della Customer Data Platform italiana

di Anna Maria Ciardullo

Con l’obiettivo di potenziare il presidio commerciale e supportare la crescita del portfolio clienti, Audiens, tech company italiana leader nei servizi di customer data management finalizzati all’ottimizzazione di campagne digital e parte del Gruppo DigiTouch (società quotata sul mercato AIM Italia), ha ampliato il proprio team con l’ingresso di Stefano Vendramini, entrato nel ruolo di Partner & Chief Revenue Officer. «Siamo lieti dell’ingresso di Stefano nel nostro team e certi che la sua approfondita conoscenza del settore del digital marketing e dell’ecosistema di aziende italiane contribuirà alla crescita della nostra realtà», commenta Marko Maras, co-founder di Audiens.

Vendramini vanta un’esperienza consolidata e pluriennale nel marketing digitale. Nella sua carriera professionale ha ricoperto diversi ruoli in ambito sales e media per importanti agenzie indipendenti come Boraso (dove è stato Sales Director), Triboo (come Head of Media Advertising) e Fullsix, per le quali ha contribuito a estendere e consolidare il panel di clienti e dei prodotti offerti e ad attivare collaborazioni con key player del mercato. Per approfondire la novità, ecco l’intervista esclusiva a Stefano Vendramini per DailyNet.

Da dove nasce l’idea di creare una partnership con Audiens?

Innanzitutto, dal fatto che sono stato conquistato da questa Start Up così giovane e al tempo stesso innovativa che si distingue sul mercato per aver sviluppato una sua tecnologia proprietaria, unica nel nostro Paese, e assolutamente all’avanguardia. Sono molto felice di entrare a fare parte di una realtà italiana, giovane e già così autorevole da poter vantare nel suo portfolio clienti del calibro di Google. Credo molto in quest’azienda e, per questo, ho deciso di investire anche personalmente nella società come partner nell’accelerazione del suo business.

Che cosa cambierà grazie al suo contributo nella società?

Darò il mio supporto alla crescita di tutto il business della società ma con un focus particolare sul mercato italiano e sulle aziende nostrane. Quindi, il nostro primo obiettivo è ottenere una maggiore penetrazione tra le aziende Made In Italy, dal momento che, il contesto dei big data è un elemento sensibile per il nostro mercato che si può ancora considerare agli albori ma dove, tuttavia, anche se con un po’ di ritardo, l’adozione e la domanda di tecnologie data driven, come il programmatic, crescono con costanza. Inoltre, l’offerta è ancora molto bassa e noi ci distinguiamo per essere l’unica DMP Made In Italy.

Quindi, ritiene che le aziende italiane siano pronte ad adottare strategie data-driven?

Con quest’anno penso che il mercato abbia raggiunto la giusta maturità per cominciare a pensare di investire nel mondo dei big data e che non solo le agenzie ma anche i brand riconoscano il valore dei dati e delle piattaforme in grado di raccogliere, normalizzare e modellare dati che provengono da diverse sorgenti per creare segmenti di pubblico avanzato valorizzabili nelle pianificazioni di pubblicità online. Inoltre, presto non sarà più prescindibile attivare sistemi sempre più data-driven e i dati sono il patrimonio da capitalizzare e su cui le aziende possono e devono investire prima possibile per dare un valore aggiunto alle proprie strategie marketing e media per il futuro.

Quali saranno i progetti futuri?

Come anticipavo, intendiamo rivolgerci alle società Made In Italy, aggiungo con headquarter in Italia, per un’immediatezza strategica sia in termini di decision making sia in termini di maturità e opportunità offerte dal mercato ma, soprattutto, per evangelizzare le aziende nostrane e non solo loro, ma anche le agenzie e le società di consulenza italiane e perché no i centri media, ancora un po’ troppo orientati al commodity service, per fargli comprendere l’importanza e i vantaggi che i dati possono offrire oggi.

Vuole lasciare un messaggio personale?

I dati sono un patrimonio per aziende e agenzie che, oltre ad essere usato, deve essere anche capitalizzato e generare una nuova linea di revenue identificabile nella cosiddetta big data monetization. Ossia, un’opportunità per le aziende che usufruiscono di tecnologie data driven di diventare a loro volta fornitori dati, rivendendoli ai principali global network. Il mondo dell’editoria su tutti. Inoltre, un messaggio importante è che non solo le agenzie oggi devono prestare attenzione al mondo delle start up innovative e contribuire alla loro crescita ma anche manager e professionisti del settore devono impegnarsi attivamente a quello che potrebbe essere un fenomeno sempre più incisivo, per contribuire alla crescita dell’economia del Paese e delle opportunità per le prossime generazioni.


img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: D Sechi - 12/11/2019


Sainsbury’s festeggia i 150 anni sulle orme di Dickens

Londra, 1869, il mercato di Natale e una banda di spazzacamini proventineti dall'orfanotrofio si mangia con gli occhi le bancarelle piene di lecornie. Ma ecco apparire il solito cattivone di turno, il furfante che ruba. Peccato che poi venga incolpato il piccolo Nicholas il quale, umiliato di fronte a tutti, viene imprigionato e mandato via dalla città. La scena però è stata bene osservata da una commerciante, la quale, armatasi di carrozza, va a recuperrare il piccolo, diperso nella foresta imbiancata da una bufera di neva, lo salva, gli regala i frutti e lui, di nascosto, entra la notte di Natale nell'orfanotrofio e riempie le calze dei suoi amici, mentre il furfante di cui sopra viene punito da una palla di carbone. I bambini corrono festanti e Nicholas si ritrova di nuovo da solo nella foresta, si sitema il berretto, che però diventa rosso, l'inquadratura si amplia ed ecco spuntare le renne. Il piccolo Nicholas, in relatà, è Babbo Natale! Sainsbury’s festeggia così i suoi primi 150 anni, con un lungo spot dai connottati cinematografici, ispirato alla Londra vittoriana cara a Charles Dickens.

LEGGI

Correlati

img
poltrone

Autore: V Parazzoli - 04/11/2019


Alberto De Martini lascia Red Cell, di cui era Presidente: si dedicherà a una nuova iniziativa professionale

Alberto De Martini ha deciso di uscire da Red Cell, di cui era ultimamente Presidente, dopo esserne stato per 15 anni A.D. Ruolo ora rivestito da Simona Maggini, CEO di VMLY&R, del cui network Red Cell fa parte come agenzia indipendente. De Martini lascia l’agenzia di WPP di cui è General Manager Marco Ruggeri per dedicarsi a una nuova iniziativa professionale. De Martini è uno dei più noti pubblicitari italiani. Dopo la laurea in Lettere Moderne presso l’Università Statale di Milano, lavora come copywriter in Armando Testa. A poco più di vent’anni è già direttore creativo di McCann Erickson e nel 1983 fonda la sua agenzia, Ata De Martini & C. Collabora inoltre con alcune università, tra cui l’Università del Sacro Cuore di Milano per la Facoltà di Psicologia e l’Università IULM. Nel corso della sua carriera ha vinto un Leone d’Argento al Festival Internazionale della Creatività e si è dedicato alla musica scrivendo i testi di alcune canzoni di Mina. Tra i brand di cui si è occupato ci sono Vespa, Baci Perugina, Birra Dreher, Privatizzazione dell’Ina, Ciobar Cameo, Opa di Olivetti su Telecom Italia, Sky, Vodafone, Istituzionale Fiat, Banca Mediolanum e Unieuro.

LEGGI
img
poltrone

Autore: Redazione - 24/10/2019


Giuseppe Pasceri nuovo Ceo di Subito e InfoJobs

Subito, piattaforma numero uno per vendere e comprare in Italia, con 13 milioni di utenti unici al mese, e InfoJobs, leader nel recruiting online, con 5,4 milioni di candidati registrati e oltre 5.000 aziende attive nel 2018, annunciano la nomina a Ceo di Giuseppe Pasceri, che assume il nuovo ruolo per guidare la crescita del business e del posizionamento dei due brand sul mercato italiano. La scelta di Adevinta - multinazionale che opera in 16 Paesi nel mercato dei classified online, con 1,5 miliardi di persone raggiunte ogni mese e di cui fanno parte Subito e InfoJobs in Italia - di far ricoprire questa responsabilità a Pasceri nasce dalla volontà di valorizzare l’esperienza maturata dal manager nell’ambito di progetti di trasformazione digitale in oltre 25 anni di percorso professionale, che l’hanno portato ad entrare in Subito nel 2018, come Chief Product & Technology Officer. Le competenze e il know-how di Pasceri, consolidate operando con successo all’interno del team per la Trasformazione Digitale del Governo italiano e di player come Yahoo!, eBay, RCS e Jobrapido, consentiranno a Subito e InfoJobs di beneficiare del valore sia strategico sia esecutivo del nuovo Ceo, contribuendo a far crescere la leadership e la reputazione dei due brand in Italia, verso utenti e clienti professionali. Autentici punti di riferimento Pasceri raccoglie la sfida di proseguire nella missione del Gruppo di posizionarsi come acceleratore digitale e driver delle nuove abitudini di consumo sul territorio italiano, consolidando Subito e InfoJobs quali punti di riferimento in grado di promuovere l’evoluzione ed essere un abilitatore per consumatori e imprese, attraverso strumenti all’avanguardia basati su un approccio user-centric. “La nomina del nuovo Ceo rappresenta un elemento importante all’interno della nostra strategia di Gruppo poiché ci consentirà di accelerare la crescita, facendo leva sulla conoscenza profonda di Pasceri delle esigenze in continuo mutamento e dei bisogni inespressi di utenti e clienti e sul suo approccio fortemente orientato all’execution e al raggiungimento di risultati tangibili. Siamo certi che queste due skill porteranno il business in Italia a svilupparsi ulteriormente, offrendo prodotti sempre migliori e raggiungendo risultati finanziari rilevanti”, dichiara Ovidiu Solomonov, Senior Vice President Global Markets & New Models di Adevinta. Il commento “Abbiamo un'opportunità unica per far crescere la nostra base utenti e contenuti e la nostra priorità per il 2020 è quella di rendere ancora più piacevole l’esperienza sulle nostre piattaforme. Siamo pronti ad accelerare lo sviluppo e potenziare i nostri prodotti”, commenta lo stesso Giuseppe Pasceri, milanese, laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria Informatica. Ha 47 anni, è sposato e ha due figlie.

LEGGI
img
poltrone

Autore: Redazione - 16/10/2019


Andrea Scarano è il nuovo country manager di Veepee

Veepee, ideatore e leader globale delle vendite evento online, annuncia la nomina di Andrea Scarano in qualità di Country Manager Italia. Forte di una lunga esperienza internazionale, Scarano succede a Fabio Bonfà che andrà a rivestire la posizione di Regional Manager Southern Europe and Latam. Scarano prende la guida di una realtà ampiamente affermata nel panorama dell’e-commerce (Il gruppo è oggi presente in 14 paesi, conta su una rete di 6mila dipendenti e di 72 milioni di iscritti nel mondo. Nel 2018 ha realizzato un valore di vendita ai consumatori di 3,7 miliardi di euro con una crescita del 12% rispetto al 2017. L’Italia risulta essere uno dei migliori mercati in termini di performance con un business B2c in crescita a doppia cifra nel 2018). Obiettivo: implementare ulteriormente il percorso di crescita e mantenerne la forte competitività, in un mercato cruciale come quello italiano. Una carriera in Privalia Con una carriera più che decennale in Privalia, acquisita da Veepee nel 2016, Andrea Scarano ha contribuito a posizionare il Gruppo tra i leader del mercato prima come Operations e Marketing Director di Privalia Brasile e poi come General Manager di Privalia Mexico. Successivamente, Andrea Scarano, come Chief Product Officer Southern EU and Latam in Spagna, si è impegnato nell’affermazione del brand globale Veepee e sarà quindi una figura chiave per lo sviluppo e la crescita profittevole del brand anche in Italia. Nella direzione del valore “In primo luogo, voglio ringraziare Fabio Bonfà per il suo grandissimo contributo e per i successi che ha saputo assicurare al Gruppo durante il suo incarico; ne raccolgo oggi il testimone, la responsabilità, ma anche il forte stimolo a continuare nella direzione del valore da lui tracciata - dichiara Andrea Scarano -. Sono entusiasta di poter mettere a disposizione di Veepee Italia i miei 13 anni di esperienza all’estero puntando a capitalizzare il nostro posizionamento di pioniere dell’entertainment shopping, lavorando in massima collaborazione con i nostri partner, top brand nazionali e internazionali e offrendo ai clienti la migliore esperienza e fiducia nel nostro brand”.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy