ABBONATI

Teads, outstream è nuova inventory di qualità

Autore: G Broggi


Il managing director Dario Caiazzo discute dell'offerta della società francese, che ha inventato l'inRead, e commenta l'andamento del mercato

C’era anche Dario Caiazzo, fresco managing director di Teads, ieri all’incontro “Internet Media: il dato è tratto”. DailyNet lo ha incontrato per scambiare alcune interessanti riflessioni sul video oustream, il segmento del momento che la società sostiene di aver inventato creando il formato inRead.

Si è parlato del dominio dei grandi player nel digital advertising, ma il mercato presenta buone opportunità per il video. In che posizione vi trovate nei loro confronti?

Il loro modo di approcciare è diverso dal nostro. Ad esempio alcuni utilizzano formati in stream, che sicuramente presentano alcuni vantaggi, ma la nostra proposta punta a creare inventory dove non ce ne sono. E in più sono inventory premium. I nostri formati si collocano all’interno dei contenuti proposti dai publisher creando nuovi spazi pubblicitari all’interno del loro ambiente editoriale. Questo avviene grazie ai nostri formati inRead, utili anche a risolvere alcune sfide del video digitale come, ad esempio, la viewability. Massimizziamo gli investimenti dei nostri clienti garantendogli la visibilità, bloccando dunque l’inserzione quando questa rimane fuori dalla schermata.

Le proiezioni di crescita del digital advertising sono positive. Il mercato raggiungerà davvero il valore di 2,4 miliardi di euro per la fine dell’anno?

L’Italia resta un Paese tv-centrico. Raggiungere quel valore sarebbe davvero un grande stimolo per il mercato, e il traino saranno i millennials, che guadagnano sempre più potere d’acquisto. Certo, bisognerà essere capaci di raggiungerli. E per farlo ci vuole una svolta a livello creativo. I contenuti video diretti al mobile devono essere creati ad hoc. Snapchat funziona molto bene su questo target, all’estero per ora più che in Italia, e questa applicazione ha prodotto evidenze concrete riguardo all’efficacia dei video in formato verticale. È necessario che la faccia creativa dell’advertising rimanga aggiornata per catturare la loro attenzione.


Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 26/03/2019


The Brexit Bunker

Eric Cantona, il Kung Fu, Theresa May e Boris Johnson. Tutto è possibile nell'ultimo spot firmato da Officer & Gentleman per Paddy Power

LEGGI

Correlati

img
aziende

Autore: Redazione - 26/03/2019


Milano, Venezia, Napoli: Volonclick in tour

Sull’onda del successo ottenuto nel corso della Borsa Mediterranea del Turismo, Volonline annuncia un tour in tutta Italia per la presentazione della nuova release di Volonclick alle agenzie di viaggi. Maggiormente intuitiva “Di per sé è una piattaforma intuitiva - dichiara Luca Adami, CMO Volonline - semplice da utilizzare e accattivante dal punto di vista grafico, tuttavia, proprio per la ricchezza di contenuti e di funzionalità disponibili, ritengo opportuno guidare gli agenti nella scoperta, affinché ne possano apprezzare in pieno le potenzialità e sfruttarla al meglio per risparmiare tempo e migliorare la redditività”. Il tour Il tour partirà da Milano con un format sviluppato per offrire una dimostrazione pratica e interattiva della nuova piattaforma: nel corso dell’appuntamento, gli agenti potranno constatare l’efficacia del self booking tool in prima persona. Seconda tappa a Venezia Mestre fissata per giovedì 4 aprile nell’esclusiva cornice di una nave da crociera MSC, per incontrare le agenzie del Triveneto. L’ultima tappa sarà dedicata al mercato del sud e si svolgerà a Napoli, mercoledì 10 aprile.  I partner Nel corso degli eventi è previsto anche il coinvolgimento di diversi partner di Volonline che offriranno agli agenti una serie di spunti concreti per scoprire la piattaforma. Accanto alla già citata MSC Crociere, parteciperanno alla presentazione di Volonclick Sandals Resorts International, Jamaica Tourist Board, British Airways, Iberia e United Airlines.

LEGGI
img
aziende

Autore: V Parazzoli - 26/03/2019


Wind Tre on air con WHAM per 3 e da fine mese non lavorerà più con TBWA\Italia

A partire da aprile Wind Tre continuerà a lavorare, almeno per quanto riguarda il suo brand 3, solo con WHAM, la global branding agency del gigante delle telecomunicazioni The Three Group che fa capo a CK Hutchison. Si conclude, infatti, a fine mese il rapporto della controllata attiva nel nostro Paese con TBWA\Italia, che lavorava anche su Wind, il cui nuovo format è stato come è noto recentemente affidato a Fabio Rovazzi. Del resto, non a caso, come già anticipato da DailyMedia, l’agenzia guidata da Marco Fanfani fa parte del team di Omnicom - costituito anche da OMD e Omnicom PR Group - invitato alla fase iniziale della gara TIM. Intanto, appunto 3 è tornata on air in tv con un nuovo episodio del format che vede protagonisti Giorgio Chiellini e Madalina Ghenea a conferma del posizionamento del marchio come leader nelle scelte tecnologiche e come punto di riferimento per soluzioni innovative e proposte in cui la qualità dei servizi è abbinata ai migliori device. In questo nuovo spot, i due testimonial si affrontano a colpi di foto, per stabilire chi saprà valorizzare al meglio le caratteristiche dei nuovi top smartphone Samsung: Giorgio utilizza il suo Galaxy S10, Madalina un modello Galaxy S10+. [youtube id=zhmTAsBqqAE] Questa avvincente “techno-sfida” inizia e si conclude all’interno di uno dei 3 Store, la rete di punti vendita del marchio, capillare su tutto il territorio italiano. Tra uno scatto in posa e uno in movimento, il duello fotografico, alla fine, avrà un solo vincitore. Al centro della comunicazione, l’offerta che 3 dedica ai nuovi Samsung Galaxy S10 e S10+, disponibili con anticipo zero e servizio Kasko incluso, in abbinamento alla soluzione “FREE Power”, che consente, inoltre, di cambiare smartphone senza costi aggiuntivi. Lo spot è programmato, nei formati da 15 e 30’’, sulle maggiori reti tv nazionali, e nel solo formato da 15” sui principali siti internet. Il planning è sempre di Dentsu Aegis Network. Credits Regia: Matteo Bonifazio CdP: The Family Musica: Calvin Harris, Rag’n’Bone Man - Giant

LEGGI
img
aziende

Autore: Redazione - 25/03/2019


Deliveroo ha scelto Wieden+Kennedy dopo una gara e lancia la campagna “Food Freedom” anche in Italia

Al via anche in Italia la nuova campagna di comunicazione globale 2019 “Food Freedom” di Deliveroo, il servizio di food delivery che consente di gustare comodamente a domicilio i piatti dei propri ristoranti preferiti. La nuova campagna, realizzata per la prima volta in collaborazione con Wieden+Kennedy - scelta a livello internazionale dopo una gara -, è pensata per rafforzare la percezione di Deliveroo come la scelta giusta per tutti gli italiani affamati che stanno cercando il cibo migliore consegnato velocemente e si articolerà in una campagna a 360 gradi con un ambizioso e importante piano media. Mindshare ha curato la pianificazione su tv, dooh, radio, spotify e digital, eccezion fatta per la parte social che è gestita internamente. Ben Shaffery e Max Batten, Creativi di Wieden+Kennedy London, hanno aggiunto: “Nulla batte il gustare un hamburger in tuta davanti alla televisione. Usando un obiettivo iperbolico, abbiamo inserito un mucchio di semplici verità del food delivery nel cuore del campagna, dimostrando che con la disinvoltura di Deliveroo, nulla può ostacolare la tua libertà gustare il tuo cibo preferito”. Copertura in 69 città italiane A quasi sei anni dalla sua nascita, Deliveroo è esploso in tutto il mondo, e a marzo è presente in 69 città italiane con un piano di espansione importante che prevede numerose aperture nel resto del 2019. A livello globale Deliveroo ha di recente raggiunto anche Taiwan e Kuwait, portando a 14 i Paesi in cui è presente complessivamente. La nuova campagna testimonia ulteriormente la crescita dell’azienda, portando Deliveroo ad essere un brand accessibile a tutti, senza perdere la sua voce divertente e accattivante che gli è valsa milioni di clienti affezionati in tutto il mondo. [youtube id=ePVchlb3YtQ] Il concept creativo “Food Freedom” celebra la felicità del cibo in tutte le sue forme, che si tratti di un hamburger da gustare in un sabato post hungover o quando si tarda in ufficio il martedì e il primo morso del proprio piatto preferito dà la forza necessaria per proseguire. È la prima campagna di brand con un’anima non prettamente educational, in termini di messaggio e creatività. Con la sua nuova campagna, Deliveroo abbraccia, infatti, l’idea che la felicità legata al cibo è la libertà di poter ricevere quello che vuoi, quando lo vuoi, dove lo vuoi, potendo scegliere tra oltre venti tipi diversi di cucina disponibili, senza sensi di colpa ma semplicemente sentendosi liberi di ordinare quello che più fa stare bene. “Il core della nostra nuova campagna è quello di parlare alle persone dicendo loro che Deliveroo offre a tutti la libertà di avere ciò che vuoi, quando lo vuoi, dove lo vuoi - commenta Marco Galimberti, Head of Marketing di Deliveroo Italy commenta -. Siamo il miglior servizio di food delivery presente in Italia e la campagna Food Freedom contribuirà a rafforzare questa percezione con i nostri clienti”. Il media plan Digital OOH: la campagna DOOH di Deliveroo abbraccia il colore e mette il cibo al centro della sua creatività. La campagna sarà attiva in 25 città italiane. Digital: “Food Freedom” sarà presentata ai consumatori anche attraverso un push digital sui canali di proprietà, Youtube, Facebook, Ogury, Waze e con una campagna Spotify ispirata a Food Freedom in quattro città (Milano, Roma, Firenze, Bologna). Radio: Deliveroo rilancerà i suoi messaggi anche in radio con due soggetti, dedicati alla libertà di mangiare ciò che più si vuole, pianificati su RDS, RTL 102.5 e i network Manzoni e Endemol. Tv: il nuovo spot di Deliveroo “Food Freedom”, diretto da Alex Mavor e Edward Kaye di The Sacred Egg, presenta molteplici scene surreali e divertenti che celebrano la gioia di ricevere il piatto preferito da asporto. On air sino al 7 aprile su reti Mediaset, Sky FTA e Discovery nella versioni da 20 e 30”.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy