ABBONATI

Gruppo Bauli: punta sui giovani con tre corti per il web; e riporta in tv Motta con Saatchi&Saatchi

Autore: V Parazzoli


L’azienda di cui è direttore marketing Paolo Isolati va alla conquista dei giovani con un progetto digitale pianificato per le festività sui social, mentre sul digital ci sarà il rilancio del Tartufone. PHD gestirà un budget dedicato per lo storico panettone milanese

Dopo essere tornata on air dal 20 novembre con il suo consolidato spot istituzionale e da domenica scorsa con il nuovo commercial sempre di Saatchi&Saatchi per il Panettone di Verona - con una concentrazione praticamente televisiva del budget specifico di 30 milioni di euro lordi stanziato per la promozione natalizia del proprio, omonimo, brand - Gruppo Bauli “aggredisce” quest’anno anche il web con una strategia appositamente studiata per questo mezzo e per il suo target primario. «L’idea - spiega a DailyMedia il direttore marketing del Gruppo, Paolo Isolati - ci è venuta a fronte dell’evidente constatazione che c’è un progressivo calo della modalità di fruizione dei contenuti televisivi attraverso il classico piccolo schermo a favore di altri device e che chi usa soprattutto questi ultimi è prevalentemente una fascia giovane, alla quale bisogna inoltre rivolgersi con contenuti appositamente ideati. Del resto, da un’indagine appositamente condotta per noi dall’Osservatorio Lorien, è emerso che se gli italiani dimostrano ancora un forte attaccamento ai valori tradizionali del Natale legati soprattutto alla famiglia, i giovani tendono sempre più a condividere lo spirito natalizio anche con i loro amici. E Bauli ha deciso di dar voce a questo trend, insieme a OffiCine, attraverso il Laboratorio di Alta Formazione “I Corti per il web: I Natali di Bauli - Quale magia per il tuo Natale”». L’Osservatorio Lorien non sembra evidenziare forti cambiamenti nel modo in cui gli italiani si apprestano a vivere il prossimo Natale, confermando che tutti i pilastri della tradizione di questa festività sono saldi al loro posto. La famiglia, per esempio, si conferma l’essenza stessa della magia del 25 dicembre con quasi il 90% degli italiani che indica nella presenza dei parenti stretti l’elemento che più “accende” lo spirito natalizio. L’attaccamento alle tradizioni è poi ribadito dal 67% del campione, che cita come proprio momento preferito il cenone della vigilia o il pranzo del giorno di Natale stesso. E se la cena della vigilia o il pranzo in famiglia sono anche per i giovani tra i 18 e i 35 anni i momenti che più accendono l’emozione natalizia, il 58% di loro indica le cene e le feste con gli amici e individua nella cucina natalizia - con in testa panettone e pandoro - gli aspetti più caratterizzanti del Natale (48%), prima ancora delle illuminazioni e delle decorazioni, preferite invece dal 55% della fascia di età 35-54 anni.   I video organizzati con OffiCine Per raccontare la magia del Natale con gli occhi dei giovani, l’azienda veronese ha sostenuto la realizzazione dei citati cortometraggi insieme a OffiCine, il progetto di formazione nato dall’unione di Anteo spazioCinema e Istituto Europeo di Design, frutto del Laboratorio che, nell’arco di un mese, ha visto protagonisti una decina di giovani filmmaker dotati di relativa borsa di studio dall’azienda e che è sfociato nella realizzazione di tre video della durata di circa 2 minuti ciascuno. «Attraverso questo progetto - prosegue Isolati - Bauli punta a ribadire la propria leadership e il presidio della tematica natalizia affiancando la programmazione della propria campagna tv con la sperimentazione appunto di contenuti per il web e i social network “tagliati su misura” per parlare a quella quota di pubblico più giovane che fatica a riconoscersi nella comunicazione natalizia di tipo tradizionale. I video selezionati saranno visibili sui nostri canali social e sostenuti fino all’Epifania da una pianificazione dei relativi trailer nel taglio da 30”». Gli short-movie sono stati presentati in anteprima, ieri sera, nel corso dell’evento “Around ’80…Gli anni ’80 nel nuovo millennio”, da Michele Bauli, vice presidente del Gruppo. Il tutto, sotto il fil rouge tra il brand e gli utenti dei social, chiamati appunto a essere parte attiva del racconto delle festività, di #ANatalePuoi, l’hashtag che nasce dal popolare claim della comunicazione Bauli. A conferma di quanto peso Gruppo Bauli stia sempre più dando al digital, c’è da ricordare che l’azienda utilizza già i social anche per i suoi prodotti continuativi come i croissant, e che, a breve, utilizzerà il web anche per la nuova comunicazione del Tartufone Motta, sviluppata da Copiaincolla, factory mantovana di cui l’azienda già si è avvalsa per altri progetti. E non è tutto, perché, per il panettone di questo storico marchio che ora fa parte di Gruppo Bauli, è pronto anche un nuovo spot televisivo ideato sempre da Saatchi&Saatchi e che PHD inizierà a pianificare a breve con un investimento appositamente stanziato la cui entità dovrebbe essere presto svelata.  

Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 17/05/2021


The Just Eat Delivery, il connubio tra calcio e cibo celebra Uefa Euro 2021

Una nuova creatività sbarca in Italia per raccontare il perfetto parallelismo tra calcio e cibo e il ruolo di Just Eat nel consegnare ai fan il loro cibo preferito, fornendo la migliore esperienza possibile di food delivery. Just Eat (www.justeat.it), app leader per ordinare online cibo a domicilio in tutta Italia e nel mondo, e parte di Just Eat Takeaway.com, leader mondiale nel mercato della consegna di cibo a domicilio, torna in tv con una nuova campagna sviluppata in occasione di Euro 2021, di cui è partner ufficiale a livello globale. L'obiettivo è di proseguire il percorso di consolidamento del brand come leader di mercato e ispirare a vivere il food delivery come una vera e propria emozione da condividere in ogni occasione. Lo spot, sviluppato sul concept creativo “The Just Eat Delivery”, ha infatti l’obiettivo di rafforzare la percezione di Just Eat come sinonimo di food delivery e top of mind brand capace di rendere speciali tutti i momenti passati da soli o in compagnia. Ecco allora che in occasione della celebrazione della sponsorizzazione del torneo, appuntamento tanto atteso dai tifosi di calcio ma non solo, il brand porta sul grande schermo il perfetto parallelismo tra calcio e cibo, attraverso un mix di immagini che alternano le azioni di una partita di calcio e le fasi del viaggio di un rider per portare il cibo preferito dal ristorante a casa del consumatore. Le richieste di Gigi Protagonista dello spot è la leggenda del calcio Gianluigi Buffon, il quale apre la porta di casa a un ignaro rider che rimane sbalordito nello scoprire che l’ordine è per il campione italiano. Altre icone del calcio saranno protagoniste della campagna "The Just Eat Delivery" per Just Eat Takeway.com in tutta Europa, tra cui Fernando Torres, Virgil van Dijk e Lukas Podolski. Energia positiva “Lo spot nasce dalla volontà di raccontare come il food delivery sia un alleato prezioso per esaltare tutti i momenti di convivialità gustando i propri piatti preferiti”, racconta Tiziana Bernabè, Brand & Partner Marketing Manager di Just Eat in Italia. “Non potevamo pensare a un momento migliore Europei, un appuntamento molto atteso nel quale vogliamo essere al fianco dei nostri clienti nel seguire i match, regalando loro la miglior esperienza possibile attraverso il nostro servizio. Per questo abbiamo voluto dare vita anche a una creatività che, attraverso le immagini e ai suoni, fosse capace di trasmettere quel senso di energia positiva che una partita di calcio e il gustarsi i propri piatti preferiti sono in grado di ispirare”. La campagna è on air nel formato da 15” sulle principali emittenti televisive e sui canali digital. L’idea creativa della campagna è di McCann London e Universal McCann ha curato la pianificazione.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy