ABBONATI

Facebook Live, l’esperienza dei principali publisher americani

Autore: Redazione


Lo strumento è stato adottato a settembre da 1 editore su 2 con approcci molto differenti. Centrale rimane, però, la questione legata alla monetizzazione dei filmati

A nove mesi dal lancio di Facebook Live, l’adozione di questo strumento di comunicazione da parte degli editori sta decollando ma rimangono molti punti di domanda per quanto riguarda la monetizzazione, considerando soprattutto i costi legati alla produzioni di filmati di qualità. Secondo Socialbakers, il 51% dei top publisher usa ha postato almeno un live nel mese di settembre, un valore in rialzo del 10% su gennaio. Contemporaneamente l’utilizzo di Periscope, l’applicazione per il live streaming di Twitter è declinato passando dal 14% di gennaio al 105 di settembre. Digiday ha dedicato un articolo sull’argomento, ricostruendo anche l’esperienza di alcuni dei più importanti editori a stelle e strisce. Washington Post Si parte dal Washington Post, che sta pubblicando circa 175 video live al mese trattando temi di varia natura. Come ha spiegato Micah Gelman, director of video del Washington Post, per la testata Facebook Live non è altro che una soluzione per raggiungere nuove audience, così come lo sono le numerose piattaforme social. E sul tema della monetizzazione Gelman è ottimista. USA Today Anche USA Today ha un approccio simile a quello del Post. L’editore sta veicolando numerosi video live ogni giorno e non ha intenzione di invertire questa strategia. Le clip vengono veicolate attraverso il suo network e poi ripoposti sotto forma di filmati più brevi con sotto il testo. “Ci sono diverse cose che non facciamo per avere entrate dirette ma perché aiutano il nostro marchio. Facebook è una di queste”, ha affermato Jamie Mottram, senior director of social content per USA Today Network. Wall Street Journal Chi invece ha un approccio opposto è il Wall Street Journal, che produce un video live alla settimana e non sembra voler incrementare questa quota. Certamente anche la testata di News Corp vede Live come una feature in grado di raggiungere nuove audience e rafforzare la relazione con quella esistente. Ma i limiti in termini di monetizzazione sono “qualcosa a cui pensiamo sempre”, ha specificato Carla Zanoni, executive emerging media editor. “È questo il motivo principale per cui siamo cauti nello sperimentare questo formato”. CBS News CBN News lavora con Facebook Live nello stesso modo del Wall Street Journal. Come racconta Christy Tanner, svp & gm of CBS News Digital, l’editore lo considera come supplementare agli streaming veicolati attraversi le proprie properties. Ma lo strumento consente di guadagnare nuovi pubblici soprattutto a temi di grande risonanza. “Siamo molto concentrati nel far sviluppare la nostra presenza live di 24 ore al giorno per tutta la settimana di CBSNews perché le opportunità di monetizzazione con Facebook Live sono davvero limitate. Per questo ne facciamo un uso ridotto”. Il futuro di Live Sembra esserci ancora grande incertezza intorno a Facebook Live e al suo futuro. Per i vertici della società di Menlo Park, stiamo andando verso un newsfeed only-video e lo streaming è un fattore di traino di questa transizione. Secondo un recente sondaggio di GlobalWebIndex la penetrazione del live è al 20% di tutta la popolazione di Facebook: una conferma di come la soluzione abbia attirato l’attenzione dei publisher ma un po’ meno quella degli utenti, tanto che il social ha varato una campagna consumer negli Stati Uniti per pubblicizzare il servizio tra i consumatori. Tornando agli editori non è più possibile ignorare Facebook Live,  soprattutto nell’ottica di colpire nuove audience. Il pericolo, è che Facebook diventi un walled garden e il traffico dei siti degli editori possa calare ancora. Per rassicurarli, Facebook sta testando un break pubblicitario nel corso del live streaming. Basterà?

Tag:

img
Special Content

Autore: Redazione - 15/11/2018


“Digitale, singolare, femminile”: tutti i numeri del portale verticale DiLei

Pianificare pubblicità su DiLei significa raggiungere un target molto ampio e di pregio. Il magazine infatti è saldamente nel podio dei siti al femminile italiani, con una total digital audience di 4,5 milioni di utenti mensili, di cui il 63 % composto da donne, con un’elevata percentuale di istruzione superiore, pari all’81%. Inoltre, a livello di di profilazione del target, la CRU (Custom Roll Up) Responsabile d’acquisto pesa per DiLei il 72%. Ciò significa che se un inserzionista pianifica una campagna su DiLei va a interessare l’audience più protagonista della spesa delle famiglie italiane. Grazie ai dati di prima parte di Italiaonline, le campagne in audience targeting hanno risultati superiori ai benchmark di mercato, in particolare su alcuni target di eccellenza, tipicamente le fasce d’età più alto spendenti, sia donne che uomini. Relativamente alle campagne in audience targeting su DiLei, la viewability dei formati preroll su desktop è al di sopra dell’80% (dati Moat, set-ott ’18) e la viewability dei formati MPU top su tutti i device è dell’80% (dati IAS, set ’18) per una brand safety complessiva del 98% (dati IAS, 1H ’18). Pianificare su DiLei è possibile in tutti i formati per mezzo dell’offerta che iOL Advertising, la concessionaria di digital adv di Italiaonline, mette a disposizione degli inserzionisti, con ottimi risultati in termini di viewability e completion rate, in un ambiente assolutamente brand-safe.

LEGGI
img
spot

Autore: Redazione - 22/03/2019


The Lift

La più classica delle scene cinematografiche diviene il centro del nuovo spot di Bianco, brand di calzature danese nato nel 1987. L’ascensore - The Lift - è il luogo ideale per raccontare una storia, una storia che come tante vede protagonisti un ragazzo e una ragazza che non hanno il coraggio di parlarsi e di rivelarsi l’attrazione reciproca. “Esci fuori dalla tua testa”, è questo l’invito finale del commercial da quasi 5 minuti, realizzato dall’agenzia &Co.. Uno spot davvero davvero emozionante che ci fa immedesimare con i protagonisti.

LEGGI

Correlati

img
media

Autore: Redazione - 22/03/2019


Prelievo con il sorriso: il nuovo video di AIBWS realizzato da Racoon Studio

Per tutti i bambini affetti da BWS (ma non solo) il prelievo del sangue è fondamentale ma si sa non piacevole. A rendere il tutto più semplice arriva in loro soccorso Biwy, una farfalla monarca, che li trasporta in un mondo fantastico e li accompagna durante tutto l’iter spiegando loro come funziona la procedura. Al loro ingresso in ospedale, Roby e Melissa, i piccoli protagonisti della storia, sono ovviamente spaventati. Ecco che all’improvviso, mentre sono seduti in sala d’attesa, appare Biwy che starà al loro fianco durante tutto il tempo necessario per il prelievo. Parla con loro, gli sta vicino e alla fine li accompagna all’uscita tra le braccia di mamma e papà. Animazione dai tratti tradizionali Il team di Racoon Studio ha lavorato sul brief dell'Associazione e da questa collaborazione è nato un video. Riccardo Galimberti, titolare della cdp, esprime grande soddisfazione per il progetto: “Abbiamo sposato immediatamente la causa e accolto con gioia la richiesta di realizzare questo video per aiutare tutti quei bambini, non solo quelli affetti da BWS, che periodicamente devono affrontare il prelievo del sangue. Poter rendere la pratica più semplice e sostenerli ad affrontare il tutto con più serenità ci rende felici. Abbiamo pensato ad una animazione tradizionale dal linguaggio molto fluido e dinamico al quale sono abituati oggi i più piccoli”. [vimeo id=288766871]

LEGGI
img
media

Autore: Redazione - 21/03/2019


Cartoonito presenta in prima tv free la nuova serie "Top Wing"

Approda su Cartoonito (canale 46 del DTT) una nuova serie in Prima Tv free dedicata ai più piccoli: Top Wing. Lo show vede protagonisti quattro piloti della Top Wing Accademy. I giovani pennuti sono infatti dei cadetti pronti ad allenarsi per diventare una squadra di soccorso. L’appuntamento è per il 25 marzo, dal lunedì al venerdì, alle 19.30. Swift, Penny, Brody e Rod sono amici e si impegnano al massimo per superare le prove che gli permetteranno di conquistare le ali e diventare uccelli da salvataggio. Potranno riuscirci solo imparando a lavorare in squadra e fidandosi delle capacità e delle risorse di ognuno di loro. Una squadra affiatata Swift è in assoluto il più veloce di tutti, sempre concentrato sul lavoro da svolgere, è per gli altri cadetti un amico davvero fidato. A tenere alto l’umore del gruppo ci pensa invece Rod, con i suoi buffi scherzi e le sue risate contagiose, è divertente ed energico in ogni momento. Al loro fianco ci sarà Penny, una pinguina esperta di operazioni marine, alla guida del sottomarino Aqua Wing. Curiosa, intelligente e coraggiosissima, Penny è un minuscolo concentrato di energia e sorprese. A completare la squadra, infine, il dolce e amabile Brody, sempre pronto all’azione. Ad aiutarli nell’impresa Speedy, il loro mentore, e dei veicoli a turbo compressione e gadgets high- tech. Ogni missione che verrà loro assegnata servirà proprio per affinare le abilità di soccorso e aiutare chiunque abbia bisogno. Insieme ai quattro intraprendenti cadetti, i bambini potranno imparare importanti e preziose nozioni sulla sicurezza, senza scordare il divertimento. Avventura e coraggio non mancheranno in questa nuova serie colorata e piena di azione.

LEGGI
img
media

Autore: Redazione - 21/03/2019


Canale 5 leader negli ascolti: è la prima rete italiana nell’intera giornata

Da tre settimane Auditel, Canale 5 è stabilmente prima rete italiana negli ascolti dell’intera giornata sia nel target commerciale 15-64 anni sia tra il pubblico totale, risultato quest’ultimo che va oltre ogni previsione e che mai è stato considerato un obiettivo aziendale. Nella settimana 24 febbraio-2 marzo 2019 e nelle due successive (3-9 marzo e 10-16 marzo), Canale 5 ha conquistato la leadership assoluta sul pubblico totale aumentando gradualmente la propria audience fino ad arrivare al 17,4% nelle 24 ore, con un vantaggio di oltre un punto sulla rete ammiraglia concorrente. Un significativo successo che dimostra la brillante stagione d’ascolti di Canale 5 al di là di percezioni non sempre oggettive. Questo gradimento del pubblico si concretizza sia in Day time (leadership quotidiana dalle 8:40 delmattino alle 20:00 della sera con una media del 17,9% di share) sia in Prima serata con la forza di "Striscia la notizia” e le affermazioni di programmi come “C’è posta per te”, “Ciao Darwin”, “Uominie donne: la scelta”, “Chi vuol essere milionario?”, “L’Isola dei famosi”, “Live-Non è la D’Urso”. Le fiction Da segnalare inoltre i risultati dell’innovativa linea di fiction in onda da metà febbraio su Canale 5: grazie al nuovo linguaggio e al nuovo stile narrativo, sia “Non mentire” sia “Il silenzio dell’acqua” hanno registrato ottimi ascolti oltre ad aver raccolto riscontri di critica molto positivi. In conclusione, va sottolineato che arrivati a metà stagione primavera 2019 devono ancora esordire prodotti di punta come “Amici” e “Grande Fratello”, oltre a programmi completamente nuovi come “Alltogheternow” e al ritorno di un classico di Canale 5 che sarà annunciato a breve. Al via anche “Lontano da te”, inedita fiction di standard europeo frutto della coproduzione con Mediaset España, e l’attesa serie “L’Amore strappato” con Sabrina Ferilli, legata alla più stretta attualità e tratta da una storia vera. Una nuova offerta che arricchirà ulteriormente la proposta televisiva della rete ora in testa al gradimento del pubblico.

LEGGI

Resta connesso con il nostro network

Vuoi conoscere meglio i nostri prodotti? Indica la tua email per riceverli in promozione gratuita per 1 mese. I dati raccolti non verranno commercializzati in alcun modo, ma conservati nel database a uso esclusivo interno all'azienda.

Inserisci la tua mail

Cliccando “INVIA” acconsenti al trattamento dei dati come indicato nell’informativa sulla privacy