home SOCIAL Realtà aumentata con Camera Effects Platform, realtà virtuale con Spaces e Messenger: la F8 conference di Facebook
0

Realtà aumentata con Camera Effects Platform, realtà virtuale con Spaces e Messenger: la F8 conference di Facebook

Pioggia di novità, e non poteva essere altrimenti, nella due giorni dedicata agli sviluppatori, ormai vera e propria vetrina per le novità di prodotto della società californiana. Tanti gli echi della perenne lotta con Snapchat

Si è conclusa mercoledì la F8 Developer conference di Facebook, la due giorni dedicata agli sviluppatori ormai vera e propria vetrina mondiale sulle novità di prodotto, andata in scena presso il McEnery Convention Center di San Jose, in California. È stato Mark Zuckerberg a salire per primo sul palco. E subito il fondatore della società di social networking ha voluto unirsi al cordoglio per  la morte di Robert Goodwin, il 73enne di Cleveland, Ohio, brutalmente ucciso in diretta, tramite Facebook Live, da Steve Stephens, poi suicidatosi. Un caso che ha riaperto gli interrogativi sulla capacità di proteggere gli utenti da contenuti violenti caricati continuamente sulla rete sociale.

Quindi il focus si è spostato sulle innovazioni dell’azienda, tra tutte la realtà aumentata con il lancio di una nuova piattaforma, nella perenne sfida senza feriti con Snapchat, che sempre martedì ha annunciato World Lenses, oltre al varo di Spaces, una sorta di SecondLife in realtà virtuale, e una serie di annunci che hanno coinvolto Messenger.

Camera Effects Platform

Secondo Zuckerberg è la fotocamera dello smartphone la vera chiave del futuro di Facebook.  Dalla fotocamera, ha spiegato, partirà la principale piattaforma “mainstream” per la realtà aumentata che, grazie all’intelligenza artificiale, sarà in grado di riconoscere oggetti, localizzare e mappare i soggetti inquadrati e tanto altro.

Sul fronte degli sviluppatri la piattaforma degli effetti della camera include due prodotti: Frames Studio ed AR Studio. Frames Studio è un editor creativo online, ora disponibile a livello globale, che permette di progettare cornici che possono essere utilizzate sia nelle foto del profilo sia nella nuova Camera di Facebook. AR Studio, ora disponibile per le applicazioni beta, può essere utilizzato per creare maschere, effetti script, cornici animate e altre tecnologie in realtà aumentata che reagiscono al movimento, all’ambiente o alle interazioni durante le trasmissioni in diretta.

La realtà aumentata, ha detto Zuckerberg, è “il secondo atto” del trend che vede foto e video sempre più centrali rispetto al testo, e quindi della fotocamera sempre più importante rispetto alla tastiera. Questa tecnologia, ha aggiunto, “aiuterà a fondere reale e digitale in modi del tutto nuovi e renderà il mondo fisico migliore”. Il numero uno della compagnia confessa di aver pensato all’inizio che gli occhiali “smart” fossero il mezzo prediletto per la realtà aumentata, ma poi ha virato sugli smartphone. Una frecciata agli occhiali “Spectatles” lanciati lo scorso autunno da Snapchat.

Facebook Spaces

“Oggi lanciamo il nostro primo prodotto social per la realtà virtuale”, ha continuato Zuckerberg. Facebook Spaces è una nuova applicazione di realtà virtuale in cui trascorrere del tempo con gli amici in un ambiente interattivo, come se tutti fossero nella stessa stanza in cui è possibile costruire avatar a propria immagine e somiglianza. Dentro “Spaces”, una sorta di Second Life moderno, gli utenti possono guardare video e foto a 360 gradi e perfino usare un selfie stick virtuale. La piattaforma è integrata con le videochiamate di Messenger per interagire con i propri contatti.

Places Graph

Quindi il social ha varato Places Graph, offrendo libero accesso ai dati su oltre 140 milioni di luoghi in tutto il mondo. Tra questi: ristoranti, parchi, piccoli e grandi negozi locali, e i dati contengono i nomi dei luoghi, gli indirizzi, le foto, le valutazioni dei consumatori fatte su Facebook e molto altro ancora. Le app possono utilizzare questi dati per creare esperienze basate sulla posizione degli utenti, che aiutino le persone a saperne di più rispetto a dove si trovano, in modo che possano prendere decisioni su dove andare e cosa fare dopo aver raccolto le informazioni necessarie.

Identity

Per chi possiede un’applicazione e un Messenger bot, è stato reso più semplice il collegamento con una singola persona grazie all’utilizzo di entrambi. La nuova API consente di mappare un Facebook Login ID e un Messenger ID, in modo da poter servire i clienti in modo fluido attraverso entrambe le esperienze.

Facebook Analytics

Facebook Analytics – precedentemente conosciuto come Facebook Analytics per le Applicazioni – è un  prodotto gratuito per l’accesso a dati demografici e per monitorare il comportamento dei clienti attraverso diversi canali. A F8 sono state annunciate nuove funzionalità progettate per aiutare a comprendere e ottimizzare il customer journey attraverso i canali usati per interagire con i clienti, come ad esempio un’applicazione o un sito web. Lo strumento Automated Insights utilizza il machine learning e l’intelligenza artificiale per fornire informazioni preziose.

Messenger

Messenger è oggi un ecosistema con più di 1,2 miliardi di persone, 100.000 sviluppatori e 100.000 bot attivi al mese. Sono arrivati a circa 2 miliardi i messaggi inviati tra persone e imprese su Messenger ogni mese.

Alcune delle nuove funzionalità e degli strumenti avanzati annunciati oggi includono:

  • Una nuova scheda Discover che permette alle persone di trovare i bot di Messenger che stanno cercando in modo intuitivo, direttamente dalla schermata iniziale dell’app.
  • Le Chat Extensions permetteranno a più persone di chattare contemporaneamente con lo stesso business. Le persone possono ora aggiungere un bot direttamente in un thread di gruppo e condividere la conversazione e l’esperienza.
  • L’assistente di Messenger a Intelligenza Artificiale, M, offre ora la possibilità di ordinare cibo attraverso delivery.com. Per esempio, se si sta chattando con gli amici su che cosa mangiare a cena, M suggerirà un ordine. L’intera esperienza può essere completata all’interno di Messenger, dall’ordine di gruppo al pagamento.
  • Nuovi giochi su Messenger, inclusi Game bot e molto altro ancora.
  • Smart Replies, che aiuta le Pagine a rispondere alla domande più frequenti che ricevono le piccole imprese, come l’orario di lavoro, le indicazioni per il negozio e le informazioni di contatto.
  • Hand-over Protocol, un nuovo modo per le aziende di lavorare con più sviluppatori per le diverse esperienze su Messenger. <
tag: