home PROGRAMMATIC La DSP americana Adelphic apre al programmatic audio
0

La DSP americana Adelphic apre al programmatic audio

L’inventory globale di Spotify, TuneIn, TargetSpot e SoundCloud può adesso essere acquistata grazie a un accordo con Rubicon Project

Adelphic, DSP di proprietà di Viant, a sua volta controllata da Meredith, ha annunciato l’integrazione del programmatic audio. L’inventory globale di Spotify, TuneIn, TargetSpot e SoundCloud può adesso essere acquistata grazie a un accordo con Rubicon Project.

Come ricorda Mediapost, Adelphic è nata come DSP mobile focalizzata sulla display, ma da allora ha abbracciato tutti i tipi di formato, come parte di una visione strategica più ampia, di cui l’aggiunta dell’audio è solo l’ultimo atto. Per gli inserzionisti, la novità significa poter contare su strumenti di targeting avanzato e di bid management.

Non solo, Adelphic fornisce anche soluzioni per la misurazione dell’impatto degli annunci comprati attraverso la piattaforma. L’audio, che tende a presentare annunci non skippabili che non possono essere filtrati dagli ad blocker, negli ultimi anni è diventato una piattaforma di marketing rilevante anche sull’online, ponendo il canale in alternativa alle tradizionali pianificazioni radio.