home GARE Poste Italiane ha aperto la gara per i nuovi partner creativi: il valore degli appalti è di 29,3 mln di euro in 4 anni
Poste Italiane
0

Poste Italiane ha aperto la gara per i nuovi partner creativi: il valore degli appalti è di 29,3 mln di euro in 4 anni

Il Gruppo ha emesso il bando relativo a due lotti il cui perimetro è assimilabile a quelli del pitch del 2012, che furono vinti da Y&R Roma e da McCann. Il primo vale 16 milioni, il secondo 13,3

Come anticipato da DailyMedia del 21 dicembre 2015, Poste Italiane è alla ricerca di nuovi partner creativi in vista della conclusione di tre anni di ciclo con Young&Rubicam Roma e McCann che, per altro, dovrebbero proseguire la loro collaborazione fino alla nomina dei prossimi vincitori. In particolare, è stato avviato il bando per l’istituzione di un accordo quadro per i servizi pubblicitari above the line per Poste Italiane e Società del Gruppo Poste Italiane, su tutto il territorio nazionale, suddivisa in 2 lotti non cumulabili tra loro. L’accordo avrà una validità di 3 anni per un valore totale stimato – come si legge nel bando – di 29,3 milioni di euro. In particolare, il primo lotto (assimilabile al precedente, del valore di 3,4 milioni sempre in 3 anni, vinto da Y&R Roma) riguarda i servizi finanziari e il risparmio postale: elaborazione della strategia di comunicazione e creativa per le campagne/materiali atl – ideazione, realizzazione e gestione delle campagne di prodotti/servizi, sia retail che business sui media classici (a mero titolo indicativo e non esaustivo: annunci stampa, spot televisivi, telepromozioni, radiocomunicati, affissioni) e new media (display adv, masthead, materiali per attività social media, etc.). Il secondo lotto (assimilabile a quello da 2 milioni in 3 anni che vinse, invece, McCann), riguarda altri servizi e l’elaborazione della strategia di comunicazione/creativa di tipo istituzionale di Poste Italiane e del Gruppo Poste Italiane: elaborazione della strategia di comunicazione e creativa per le campagne/materiali atl – ideazione, realizzazione e gestione delle campagne istituzionali e di prodotti/servizi, sia retail che business sui media classici (annunci stampa, spot televisivi, telepromozioni, radiocomunicati, affissioni, etc.) e new media (display adv, masthead, materiali per attività social media, etc.), elaborazione della strategia di comunicazione/creativa di tipo istituzionale di Poste Italiane e del Gruppo Poste Italiane. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti. Il primo ha un valore di 12 milioni di euro relativi all’importo stimato dell’accordo quadro e di 4 milioni per l’eventuale rinnovo per un massimo di 12 mesi. Il secondo, di 10 milioni relativi all’importo stimato dell’accordo quadro e di 3,3 per l’eventuale rinnovo, sempre per un massimo di 12 mesi. Tra le capacità economiche richieste per candidarsi, viene richiesto un fatturato specifico maturato per attività analoghe a quelle oggetto di gara, realizzato negli ultimi 3 esercizi, che non dovrà essere inferiore a 10.000.000 di euro medi annui in caso di partecipazione ad entrambi i lotti o al solo lotto 1 e a 8.000.000 medi annui relativamente alla partecipazione per il solo lotto 2. Il termine per il ricevimento delle offerte è l’8 marzo. A seguire, è atteso anche il bando per il planning, anch’esso prorogato di altri 6 mesi a Carat.