home MOBILE Novità in casa Shazam che introduce i canali video di Vadio
shazam
0

Novità in casa Shazam che introduce i canali video di Vadio

La popolare app che permette di identificare le canzoni tramite riconoscimento sonoro lancia una nuova feature: da oggi permetterà di vedere anche i filmati musicali

Di recente, Shazam, la nota app per il riconoscimento musicale, ha festeggiato un traguardo molto importante: ha raggiunto un miliardo di download classificandosi come prima app europea a raggiungere questa soglia. E, con i suoi 123 milioni di utenti attivi al mese, continua a rafforzare la propria leadership nel mercato della musica digitale, contribuendo al 9% delle vendite digitali di musica su scala globale.  Ma l’app è anche molto di più: durante la sua scalata al successo, Shazam ha sviluppato un modello di business basato primariamente sull’advertising (grazie al lancio della piattaforma Shazam For Brands), che offre alle aziende una moltitudine di soluzioni in-app e cross device. Oggi gli utenti di Shazam, grazie a una partnership appena stretta con Vadio, potranno usufruire di una nuova feature che renderà più interattiva e soddisfacente l’esperienza utente, vale a dire, l’accesso a nuovi canali dedicati ai video musicali.  “Siamo continuamente alla ricerca di nuovi modi per espandere il modo in cui i nostri utenti possano scoprire la musica”, ha dichiarato Greg Glenday, chief revenue officer di Shazam. “Vogliamo dare ai fan un buon motivo per passare più tempo collegati all’applicazione, permettendo loro l’accesso a un’esperienza più ricca e coinvolgente che comprende anche i video musicali. A sua volta, questo crea nuove opportunità di guadagno per gli artisti e, nondimeno, grande occasione di visibilità per i brand”. Vadio, nome ibrido che nasce dal mix delle parole ‘video’ e ‘radio’, può portare video musicali a qualsiasi destinazione, tra cui desktop, cellulari o smart TV. Quando un utente identifica una canzone con Shazam, la miniatura del video musicale compare sulla pagina della canzone. L’utente può cliccare sulla miniatura per vedere il video da riprodurre e anche consultare una altra lista di video rilevanti proposti da Vadio.  Dal momento in cui l’utente interagirà con l’icona dell’app per dare il via al riconoscimento del brano, si manifesterà, infatti, una thumbnail con il videoclip musicale (generalmente ufficiale) associato al brano, all’interno della pagina dedicata appunto alla canzone reperibile all’interno del database di Shazam: la riproduzione però non partirà in modo automatico. “Shazam è la destinazione per eccellenza per la scoperta della musica”, ha dichiarato Bryce Clemmer, co-fondatore e amministratore delegato di Vadio. “Incorporando video di alta qualità in Shazam, i marchi e gli artisti possono raccontare visivamente le loro storie a un pubblico globale e in un modo che prima non esisteva su quella che, senza dubbio, è da considerarsi una delle principali destinazioni per gli appassionati di musica”. In questo modo, la famosa applicazione punta a far sì che gli utenti possano riprodurre i brani senza dover ricorrere a fonti esterne, e nello stesso tempo, Vadio approfitta dell’integrazione per riuscire ad incrementare le interazioni da parte degli utenti, aumentando nello stesso tempo gli introiti pubblicitari correlati alla riproduzione dei contenuti video. I canali video all’interno di Vadio possono essere costruiti da editori, creati utilizzando dati di tendenza o dai marketer, targettizzando una certa audience. Shazam, recentemente, ha anche annunciato un’altra innovazione di prodotto. Attraverso iMessage, gli utenti possono ora cercare canzoni e inviare i titoli e le anteprime agli amici. Inoltre, il servizio di musica si è integrato con Google Play Music, per consentire agli utenti di ascoltare, acquistare o avviare una stazione utilizzando l’ultima canzone che hanno identificato con Shazam. Secondo quanto comunicato dalla company, la nuova feature è già disponibile per circa la metà della base utenti ma entro alcune settimane è previsto che venga estesa a tutti.