home MERCATO Vivendi: si concretizza l’ipotesi di cessione di Universal Music Group
0

Vivendi: si concretizza l’ipotesi di cessione di Universal Music Group

Lo riferisce Bloomberg, secondo cui la valutazione della società potrebbe arrivare a superare i 25 miliardi di dollari. Maggiori informazioni sono attese il prossimo 14 febbraio

La cessione di Universal Music Group da parte di Vivendi, o almeno di una quota rilevante della compagnia, potrebbe avvenire già quest’anno. Lo riporta Bloomberg, citando fonti a conoscenza dei fatti secondo cui il colosso francese si sarebbe rivolto a banche e istituzioni del mondo finanziario per sondare una vendita del gruppo acquisito nel 2000.

Di cessione, in realtà, si parla già da un po’, ma adesso i tempi sarebbero maturi: la musica è un bene per cui le persone sono disposte a pagare e, stando ai dati forniti dal blog Trichordist, la fee delle etichette sulla riproduzione di una singola traccia è di 3 centesimi di dollaro. Lo streaming è ormai la fonte di ricavi preponderante del settore musicale per un giro d’affari di 6,6 miliardi di dollari nel 2017 secondo quanto sostiene la federazione internazionale dell’industria fonografica. Nel 2014 il valore era stimato in 1,9 miliardi.

Vivendi dovrebbe fornire aggiornamenti il prossimo 14 febbraio, in concomitanza con la pubblicazione dei risultati trimestrali, ma secondo Bloomberg la società avrebbe incontrato due fondi di private equity. Anche Apple, SoftBank, Liberty Media, Tencet e Alibaba potrebbero avanzare un’offerta per rilevare delle quote, con queste ultime due che si adattano perfettamente alle ambizioni di sviluppo di Vivendi nella regione asiatica. A rappresentare un ostacolo per l’effettiva entrata in porto di un simile deal è però la valutazione stratosferica di Universal Music Group, attorno a quota 25 miliardi di dollari.