home MERCATO Social Mood sceglie OPQ per la raccolta di I Like It magazine, l’obiettivo del 2018 intorno ai 600mila euro
0

Social Mood sceglie OPQ per la raccolta di I Like It magazine, l’obiettivo del 2018 intorno ai 600mila euro

L’accordo tra la casa editrice di Matteo Viola e la concessionaria guidata da Stefano Fraschetti sarà effettivo dall’uscita del numero di maggio e avrà durata fino al 2020

OPQ è la nuova concessionaria di I Like It magazine, femminile mensile che è stato lanciato lo scorso settembre dalla nuova casa editrice Social Mood, fondata da Matteo Viola. Da febbraio di quest’anno la testata, dopo una prima fase in cui è stata fatta circolare gratuitamente, è approdata nelle edicole con una distribuzione curata da Sodip. Grazie ai buoni risultati di vendita, verificati al momento dal distributore e certificati da ADS a partire dal febbraio 2019, quando il giornale entrerà nella rilevazione, hanno portato all’accordo che durerà fino al 31 dicembre del 2020. La firma è stata messa giovedì scorso, e l’attività di raccolta partirà con il mese di maggio. Per il 2018, l’obiettivo è abbastanza ambizioso e si aggira intorno ai 600mila euro di ricavi pubblicitari. I rapporti tra la concessionaria guidata da Stefano Fraschetti e Viola si sono cementati con Mi-Tomorrow, il giornale gratuito di cui la stessa OPQ cura la raccolta pubblicitaria, e che Viola ha contribuito a fondare per poi uscirne e dare vita appunto alla Social Mood.

Matteo Viola
I risultati di I Like It Magazine

Secondo quanto afferma l’editore, il numero di aprile di I Like It magazine uscito con un omaggio make up del brand tedesco Essence cellofanato su tutta la tiratura di 60mila copie, è andato esaurito in 24 ore. Il giornale è diretto da Elisa Pasino ed è in vendita a 2,50 euro a partire dallo scorso febbraio, dopo quattro uscite in modalità gratuita nel corso del 2017, tra cui una distribuzione sui Frecciarossa di Trenitalia. «Il successo di questo giornale è dimostrato in primo luogo dalle numerose mail di apprezzamento che riceviamo, in cui addirittura le nostre lettrici confessano di acquistare più copie da regalare – spiega Elisa Pasino – e dal tam tam generato e alimentato sui nostri account social».

Concessionaria ed editore

«Un magazine alternativo nel panorama dei mensili femminili. C’è bisogno di novità nel mercato editoriale, di prodotti che sappiano catturare l’attenzione del lettore ed emozionarlo. E’ con questa idea che abbiamo scelto di sposare il progetto di Social Mood – aggiunge Stefano Fraschetti, amministratore delegato di OPQ -. Dal punto di vista commerciale, l’ingresso di I like it magazine nel nostro portafoglio media sarà un’ottima opportunità per allargare la nostra presenza a nuovi segmenti di investitori pubblicitari e rafforzare il nostro ruolo di concessionaria dinamica e attenta ai trend del mercato». Aggiunge Viola: «L’accordo con OPQ nasce da una collaborazione ben avviata, che si rinnova con questa nuova avventura professionale con Social Mood. Sono fiducioso che grazie al lavoro congiunto tra editore e concessionaria si possano raggiungere risultati importanti».