home MERCATO Poligrafici Editoriale, ricavi pubblicitari a 12 milioni (+2,1%), nazionale a +9,7%
Andrea Riffeser Monti
0

Poligrafici Editoriale, ricavi pubblicitari a 12 milioni (+2,1%), nazionale a +9,7%

Nel primo trimestre del 2018 il Gruppo registra ricavi netti consolidati per 38,5 milioni di euro rispetto ai 39,1 milioni dei primi tre mesi del 2017. I ricavi editoriali consolidati registrano una flessione del 5,1%

Il CdA di Poligrafici Editoriale ha analizzato ieri il resoconto intermedio di gestione del Gruppo al 31 marzo 2018. Nel primo trimestre del 2018 i risultati del Gruppo evidenziano fattori di positività e andamenti che si confermano migliori rispetto alla situazione generale del settore editoriale.

QN Quotidiano Nazionale

QN Quotidiano Nazionale, fascicolo sinergico di informazione e cronaca nazionale de il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno ed Il Telegrafo, si conferma primo quotidiano italiano per copie medie giornaliere vendute in edicola (fonte ADS marzo 2018) e il giornale generalista cartaceo più letto, con una media giornaliera di 2 milioni di lettori (fonte Audipress 2017/III).

La raccolta e i ricavi consolidati

Relativamente alla raccolta pubblicitaria, la gestione interna al Gruppo della raccolta nazionale dal 1° marzo 2017 attraverso la concessionaria SpeeD ha permesso importanti recuperi sulla precedente gestione (+9,7% rispetto allo stesso periodo del 2017). Nel periodo in esame i ricavi netti consolidati ammontano a 38,5 milioni rispetto ai 39,1 dei primi tre mesi del 2017. I ricavi editoriali consolidati registrano una flessione del 5,1%.

I ricavi pubblicitari consolidati si incrementano del 2,1%, evidenziando dei risultati nettamente migliori rispetto agli andamenti del mercato. La raccolta pubblicitaria sui quotidiani cartacei editi dal Gruppo registra complessivamente un incremento dell’1,5%, con un significativo miglioramento, come sopra evidenziato, per la pubblicità commerciale nazionale (+9,7%), mentre la raccolta locale, comprensiva della rubricata, finanziaria e di servizio, segna una flessione del 2,1%. Anche la raccolta pubblicitaria online nazionale e locale, pari a 1 milione, evidenzia segnali positivi con un incremento, a valori complessivi, del 11,7%, ben maggiore rispetto all’andamento del mercato.

Margini e indebitamento

Il margine operativo lordo consolidato è positivo per 1,3 milioni rispetto a 1 milione dello stesso periodo del 2017 (+32,4%). Il risultato economico del periodo del Gruppo Poligrafici, al netto delle imposte, registra una perdita di 600.000 euro contro una perdita di 1,1 milioni dei primi tre mesi del precedente esercizio. L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 marzo 2018, pari a 30,2 milioni, evidenzia un debito a breve termine verso le banche e altri finanziatori di 12,6 milioni, un debito per leasing finanziari di 2,3 milioni, un debito per mutui di 17,5 milioni e crediti finanziari a lungo verso collegate per 2,2 milioni. Rispetto al 31 dicembre 2017 l’indebitamento finanziario consolidato migliora di 0,7 milioni.

Evoluzione della gestione

Le previsioni per l’esercizio rimangono condizionate dall’andamento del settore in cui opera il Gruppo e dalle incertezze economico/politiche che stanno caratterizzando la nostra nazione. Dalle evidenze, a oggi disponibili, non si prevedono, quindi, andamenti di mercato significativamente diversi da quelli riscontrati nel periodo in esame. Le efficienze realizzate dal Gruppo lasciano, comunque, presumere, se non si verificheranno eventi a oggi non prevedibili, il mantenimento di una marginalità positiva, oltre alla generazione di flussi di cassa che consentiranno un’ulteriore riduzione del debito finanziario nell’ambito di quanto previsto all’interno del piano industriale.