home AGENZIE M&C Saatchi vince la gara per il lancio del nuovo brand di ICBPI – CartaSi. A Dentsu Aegis Network il budget da 3 milioni
0

M&C Saatchi vince la gara per il lancio del nuovo brand di ICBPI – CartaSi. A Dentsu Aegis Network il budget da 3 milioni

Si è concluso a favore dell’agenzia di cui sono partner Carlo Noseda, Vincenzo Gasbarro, Luca Scotto di Carlo, Silvio Meazza e Jonathan Grundy, che concorreva con il Gruppo media guidato da Paolo Stucchi, il pitch indetto dalla società di cui è responsabile Brand & Communication Erika Fattori

ICBPI-CartaSi ha comunicato venerdì scorso di aver chiuso e assegnato la gara adv a M&C Saatchi che, da subito, diventa il partner strategico e creativo per la gestione della comunicazione di lancio del nuovo brand della società leader nei pagamenti in Italia. L’obiettivo di ICBPI-CartaSi, come delineato dal Piano Industriale 2017–2021 presentato a febbraio dall’a.d. Paolo Bertoluzzo, è diventare il “campione nazionale” dei pagamenti digitali in partnership con le banche, acquistando una scala di livello internazionale e diffondendo l’utilizzo dei digital payments che, nel nostro Paese, a oggi, rappresentano ancora solo il 17% del totale rispetto alla media UE che viaggia sopra al 34%.

Per raggiungere questo traguardo sarà soprattutto necessaria, oltre ovviamente alla nuova campagna pubblicitaria che, probabilmente, verrà declinata anche in tv, una precisa strategia di comunicazione: “Le sei agenzie in gara hanno presentato tutte proposte di buona qualità – afferma Erika Fattori, responsabile Brand & Communication di CartaSi -. La nostra scelta è ricaduta su quella che ci ha maggiormente convinto per il suo contenuto strategico e che ci consentirà di rappresentare al meglio il nostro ruolo, ossia quello di motore di innovazione nei pagamenti in Italia, a supporto dello sviluppo e della crescita delle nostre banche partner”.

A Dentsu Aegis Network – con cui si era presentata l’agenzia  di cui sono managing partner Carlo Noseda, creative partners Vincenzo Gasbarro e Luca Scotto di Carlo, interactive partner Silvio Meazza e senior partner Jonathan Grundy – è stato assegnato il budget media di oltre 3 milioni di euro. La consultazione, che è stata supportata da The Producer International in veste di advisor, con la collaborazione di Outcome per la parte media, ha visto giungere in finale GreyUnited con Maxus, mentre alla prima fase hanno partecipato anche McCann con Initiative, Enfants Terribles insieme a Omnia@, Italia Brand Group e Doing con Gruppo Mario Mele & Partners.

Le strategie di CartaSi

CartaSi, società del Gruppo ICBPI – Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, controllato a sua volta dai Fondi di private equity Advent, Bain Capital e Clessidra – è leader in Italia nel mercato dei pagamenti elettronici e principale riferimento di banche e aziende nei settori issuing e merchant services. Con circa 27 milioni di carte gestite e oltre 1 miliardo di transazioni annue, CartaSi offre i servizi di emissione carte, accettazione dei pagamenti elettronici, la gestione dei POS e ATM e una gamma completa di prodotti e soluzioni altamente innovative.

Con l’obiettivo di continuare a crescere in un mercato in costante evoluzione, riaffermando la propria leadership, CartaSi fa leva su tre elementi-chiave: tecnologia innovativa, prodotti e servizi eccellenti, e risorse specialistiche. Nel 2016, nonostante, le difficoltà del mercato, Icbpi ha registrato un fatturato in crescita dell’1,1% a 688,5 milioni (+4,4% i ricavi da servizi), un mol in aumento del 13,2% a 227,3 milioni, e profitti a 104 milioni (+14,9%).