home DATI La Gen Z supera i Millennial e diventa il più grande segmento singolo di popolazione, lo dice Nielsen
0

La Gen Z supera i Millennial e diventa il più grande segmento singolo di popolazione, lo dice Nielsen

Secondo le rilevazioni di Nielsen ha raggiunto il 26% della media audience. È la prossima generazione di consumatori di massa, che condivide alcuni schemi di comportamento e caratteristiche del gruppo precedente, ma ha preferenze e aspettative distinte che brand e retailer devono capire e affrontare

Secondo una nuova relazione di Nielsen, Millennials e Gen Z rappresentano ormai il 48% del totale della media audience. La Gen Z in particolare è ora il segmento singolo più grande, pari al 26% della popolazione. Poiché tra i membri della Gen Z e i Millennials ci sono alcune differenze chiave, il cambiamento demografico ha alcune implicazioni per i brand e i retailer.

Della Gen-Z fanno parte i nati tra il 1997 e il 2015. I più “anziani” della generazione sono ormai 20enni, mentre i Millennial più grandi hanno ormai 37 anni. Le due generazioni hanno in comune la proprietà dei device, ma secondo Nielsen, la Gen-Z guarda meno tv tradizionale e DVR rispetto alle generazioni precedenti. Spendono anche molto meno tempo per accedere a internet tramite pc rispetto ai gruppi più anziani.

Il tempo speso online e offline

Millennials e Baby Boomers hanno speso in media 1 ora 2 minuti su internet da PC al giorno nel primo trimestre del 2017. Gen X ha speso circa 1 ora e 20 minuti, sempre secondo la relazione. Al contrario, la Gen-Z ha trascorso otto minuti al giorno online via pc.

La stragrande maggioranza del tempo online avviene da dispositivi mobili. I membri della Gen Z, inoltre, hanno maggiori probabilità di acquistare nei negozi rispetto ai Millennial e lo preferiscono all’ecommerce, secondo diversi studi. Tuttavia, la tecnologia influenza pesantemente i loro comportamenti di acquisto nei negozi.

Snapchat e texting

Secondo un sondaggio sul comportamento di consumo al dettaglio di Euclid Analytics, la Gen Z utilizza app e funzionalità mobile nei telefoni cellulari più di altri segmenti demografici nei negozi. Nell’utilizzo di Snapchat si manifesta la differenza più spiccata tra la Gen Z e gli altri gruppi. Più del 40% degli intervistati appartenenti alla Gen Z dice di utilizzare Snapchat in un negozio, rispetto a solo il 15% degli altri intervistati.

Il texting rimane l’attività più popolare in generale, in particolare per la Gen Z. Metà degli intervistati della Gen Z dicono di inviare messaggi nei negozio, rispetto al 39% degli altri intervistati. L’unica funzionalità mobile che la Gen Z utilizza meno di altri gruppi è Google search.