home MERCATO Su Instagram Stories arriva la pubblicità
0

Su Instagram Stories arriva la pubblicità

Il pubblico giornaliero della sezione dell’applicazione ammonta a 150 milioni di persone. I vari advertiser saranno forniti anche di strumenti per rilevare gli Insights

A circa cinque mesi dal lancio la pubblicità sbarca su Instagram Stories, come anticipato da un report di AdAge ripreso da DailyNet di oggi. Oggi Stories, una sezione dell’app attivata ad agosto e molto simile all’omonima di Snapchat, è utilizzata da 150 milioni di persone ogni giorno, circa la metà degli utenti che si registrano su base quotidiana. E circa il 25% della popolazione Instagram mensile.

Il punto di forza di Stories rispetto a Snapchat Stories agli occhi degli inserzionisti è la presenza di strumenti di misurazione rodati, nonostante Facebook sia inciampata commettendo alcuni errori proprio in questo campo. E, infatti, Instagram ha annunciato il lancio di Insights attraverso cui i profili business avranno accesso a dati relativi alle storie pubblicate (reach,  impressions, replies ed exits).

La pubblicità su Instagram Stories

La nuova soluzione pubblicitaria consentirà ai brand di piazzare annunci fotografici di cinque secondi clip di 15 secondi tra i contenuti della sezione Stories. Sono circa una trentina le aziende che hanno testato la soluzione: in Italia c’è Yoox mentre a livello globale sono stati coinvolti  nomi quali Nike e Netflix. Lo stile degli annunci è molto simile a quello varato a giugno dell’anno scorso da Snapchat. Con la differenza che Instagram mette a disposizione strumenti di targeting più avanzati.

Anche l’annuncio dei 150 milioni giornalieri è un segnale: stando, infatti, agli ultimi dati disponibili su Snapchat la quantità di persone che visita l’app del fantasmino su base quotidiana è la stessa. E i messaggi promozionali di Instagram Stories partiranno con l’audio attivato, una grande novità rispetto agli annunci video di Facebook, i quali partono con il suono disattivato. Gli inserzionisti sulla piattaforma sono oggi oltre 500mila.