home AZIENDE Ikea avvia gara per scegliere la nuova agenzia di comunicazione
0

Ikea avvia gara per scegliere la nuova agenzia di comunicazione

Gruppo DDB Italia, J.Walter Thompson Italy, Leo Burnett Milano, McCann WorldGroup e SuperHumans le 5 strutture selezionate. La scelta è prevista entro dicembre

Ai blocchi di partenza la gara per la scelta della nuova agenzia di comunicazione per Ikea Italia. L’obiettivo della company di arredamento è quello di individuare un partner dotato di un approccio strategico creativo in grado di rafforzare le potenzialità del brand e stimolare la crescita del business. Le strutture sono chiamate a confrontarsi sull’ideazione della nuova comunicazione integrata multicanale.

I partecipanti alla gara

L’advisor incaricato di supportare IKEA in tutto il processo di selezione è The Producer International. Sono 5 le sigle individuate e invitate a partecipare alla gara: Gruppo DDB Italia, J.Walter Thompson Italy, Leo Burnett Milano, McCann WorldGroup e SuperHumans. Quest’ultima è la sigla nata ormai da un anno dalla fusione tra Superegg, agenzia di eventi e digitale, e Humans sigla creativa di Luca Albanese e Francesco Taddeucci.

ikea

Il comunicato di Ikea Italia

“La decisione di avviare una gara – precisa in un comunicato Ikea Italia – risponde al bisogno continuo, e da considerarsi una pratica consolidata, di confrontare le proprie esigenze con l’offerta del mercato, alla luce dei cambiamenti sia degli scenari di consumo sia delle attività dell’azienda”. L’iter decisionale si concluderà entro il mese di dicembre, in tempo utile per conferire il nuovo mandato con l’inizio del 2017.

Le altre collaborazioni

Ikea è on air da fine agosto con la campagna multimediale “Sorprenditi ogni giorno”, firmata da Auge, da anni sua agenzia di comunicazione di riferimento in Italia. Ikea lavora nel nostro Paese anche con Kettydo+ per quanto riguarda i canali social, con Initiative per il planning e con Webranking per la parte di search e analytics. L’azienda ha recentemente affidato la gestione e lo sviluppo del suo portale web con relativo ecommerce a Xister, Zampediverse e Thinkingabout.