home AZIENDE Fullsix, nel 2016 ricavi a +28,1%, il terzo azionista è Framont & Partners Management
Marco Benatti, ‎Presidente Fullsix S.p.A
0

Fullsix, nel 2016 ricavi a +28,1%, il terzo azionista è Framont & Partners Management

Si tratta di una società di diritto maltese controllata da Velvet Holding, di cui è ceo il padovano Gianluigi Montagner

L’assemblea degli azionisti di FullSix ha esaminato e approvato il bilancio al 31 dicembre 2016. La situazione economica consolidata dell’esercizio 2016, comparata con quella relativa all’esercizio precedente, evidenzia i seguenti risultati: ricavi netti pari 28.618.000, +28,1%; un risultato della gestione ordinaria positivo e pari 1.429.000 euro; un margine operativo lordo (EBITDA) positivo e pari a 2.030.000; un risultato operativo (EBIT) positivo e pari a 177.000 euro; un risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari a 449.000 euro. Al 31 dicembre 2016 la posizione finanziaria netta consolidata risulta negativa e pari a 6.64.000; era negativa e pari 7.113.000 al 31 dicembre 2015. Quindi, l’indebitamento si decrementa per 471.000 euro. Si evidenzia come la posizione finanziaria netta a breve termine del Gruppo, negativa per 4.519.000, registri un peggioramento di euro 479.000 euro rispetto alla chiusura dell’esercizio 2015, quando risultava negativa e pari a 4.040.000. La posizione finanziaria netta a medio lungo termine del Gruppo FullSix  negativa per euro 2.123.000, registra un miglioramento di euro 949.000 rispetto alla chiusura dell’esercizio 2015 in cui era negativa e pari a 3.073.000. Il conto economico dell’esercizio 2016 chiude con un risultato netto negativo di 801.000 euro che si confronta con un risultato netto negativo di 33.000 euro del 2015 (in flessione di euro 768.000).

Quadro di crescita e rinnovata vitalità

I risultati economici dell’esercizio 2016, pur evidenziando una perdita, sono sostanzialmente positivi, in quanto mettono in risalto un quadro di crescita e di rinnovata vitalità del gruppo FullSix dovuto anche al processo di riorganizzazione. Pur nel contesto delineato, il management rimane concentrato nel raggiungimento dell’obiettivo dell’economicità della gestione per l’esercizio 2017 così come previsto nel budget di gruppo approvato dal consiglio di amministrazione il 9 febbraio 2017. Preso atto che nel 2016 due assemblee straordinarie non hanno raggiunto il quorum richiesto per deliberare un aumento di capitale, il management si è attivato sia per la ricerca di nuove linee di finanziamento, sia per la riorganizzazione dei rapporti in essere con il sistema bancario al fine di sostenere la crescita intrapresa nel 2016 e continuare l’intrapreso processo di dare una nuova spinta alla crescita nel 2017.

Gianluigi Montagner ceo di Velvet Holding

Il ruolo di Framont & Partners Management

Intanto, è emersa anche l’identità del soggetto che, negli ultimi tempi, ha rastrellato una considerevole somma di azioni della società, raggiungendo il 5,7% delle quote e determinando un forte rialzo del titolo da inizio anno. Si tratta di Framont & Partners Management, società di diritto maltese controllata da Velvet Holding e di cui è ceo il padovano Gianluigi Montagner. Né lui né altri si sono presentati in assemblea, per cui ancora non è dato sapere se la società in questione operi in proprio, essendo un Fondo di risparmio, o per conto di altri che ancora non intendono svelarsi. Il Gruppo resta controllato, attraverso Blugroup e personalmente da Marco Benatti e figli, con una quota leggermente superiore al 50%, con WPP ferma al 29,98%.