home DATI Facebook: revenue adv 2016 a 22,4 miliardi di dollari
DCIM103MEDIA
0

Facebook: revenue adv 2016 a 22,4 miliardi di dollari

In attesa della trimestrale, eMarketer snocciola alcuni numeri. Intanto il social è al lavoro su un’app foto e video, con opzioni per il live streaming

Il 2016 sarà l’ultimo anno in cui la crescita dell’utenza di Facebook viaggerà a doppia cifra, arrivando a 1,43 miliardi di user mensili. Lo sostiene eMarketer, in attesa dei dati trimestrali che verranno diffusi oggi in tarda serata. Insomma, secondo la società di analisi, il social è uno dei Paesi più grandi al mondo e nel 2020 lo sarà ancora di più, con 1,87 miliardi di iscritti collegati ogni mese.

208930

 

Facebook, revenue in grande crescita sulla spinta del mobile

Facebook dovrebbe generare 22,37 miliardi di dollari di ricavi pubblicitari quest’anno, con poco più della metà provenienti fuori dagli Stati Uniti. In Uk le revenue display del social saranno di poco superiori a 2 miliardi di dollari, pari al 32,6% della quota display totale. A livello globale, Facebook è la seconda concessionaria, dietro solo a Google che dovrebbe fatturare quest’anno 57,8 miliardi di dollari di advertising . Sempre nel 2016 il mobile varrà l’82% della raccolta di Facebook in Usa, con il resto del mondo che dovrebbe registrare performance in linea. Solo in Usa Instagram segnerà entrate per 1,3 miliardi, che diventano 1,53 con l’apporto internazionale.

205591

 

Instagram, Messenger e Live Facebook per la crescita del business

Debra Aho Williamson, analista di eMarketer, ha commentato: “Facebook è sempre più forte ogni trimestre. Le sue quote di digital advertising continuano a incrementare e il social sta aggiungendo nuove fonti di revenue. Il video su Facebook , in particolare, sta crescendo di importanza. A due anni di distanza dal roll out dei premium ads sul News Feed, vediamo gli inserzionisti apprezzare veramente questa forma di pubblicità”.

Riguardo a Instagram, Messenger e Facebook Live Aho Williamson ha aggiunto: “Come ci aspettavamo, Facebook sta puntando molto su Messenger e il recente annuncio all’F8 mostra come la società sia pronta a monetizzarlo”. “Instagram rimane popolare tra gli advertiser e il rool out dell’adv non sembra avere effetti negativi sull’esprerienza utente. Il live streaming sarà un’ulteriore segmento da monetizzare, anche se le sfide in questo campo sono ancora tante”, ha concluso.

Facebook al lavoro su una nuova app video

Intanto, secondo alcune indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, il colosso starebbe lavorando a un’applicazione standalone foto e video, con integrato al suo interno il live streaming, una feature attesa dato che la piattaforma sta puntando forte su questo tema. L’app mobile permetterebbe di condividere elementi testuali e filmati all’interno di Facebook in modo immediato e nell’idea dell’azienda di Menlo Park dovrebbe contribuire a fermare l’emorragia del social: solo nel primo semestre dell’anno scorso i contenuti postati sul Feed hanno registrato un calo del 21% year over year. Il social possiede già un’app fotografica, Moments, che consente ai gruppi di condividere immagini, ma questa novità sembra una nuova sfida nei confronti di Snapchat, l’app di cui Zuckerberg pare ossessionato: dopo il rifiuto da parte del ceo Evan Spiegel a un’offerta da 3 miliardi di dollari, Facebook sta tentando di creare soluzioni per attrarre i Millennials, target in cui, per una volta, sembra partire svantaggiato.