home EVENTI Il Web Marketing Festival reclama maggiore formazione per crescere nell’innovazione
Cosmano Lombardo
0

Il Web Marketing Festival reclama maggiore formazione per crescere nell’innovazione

Ieri la conferenza di presentazione tenutasi a Milano dell’appuntamento giunto alla sesta edizione: attese diverse novità, ma forse non tutti hanno compreso l’importanza delle tematiche portate avanti dalla manifestazione ideata e diretta da Cosmano Lombardo

Milano è stata ieri l’ultima tappa della marcia di avvicinamento alla sesta edizione del Web Marketing Festival, l’evento italiano più completo sull’innovazione digitale. Una tre giorni, e già questa è una novità, per la manifestazione il cui start è imminente. Il Palacongressi di Rimini aprirà le porte il 21, 22 23 giugno. Lo scorso 7 giugno DailyNet ha intervistato l’ideatore e direttore dell’evento Cosmano Lombardo, il quale, visti i risultati in costante crescita, fatti registrare durante le passate edizioni (furono in 12.000 a intervenire lo scorso anno), non può far altro che sottolineare un interesse sempre più vivo. Ma non è tutto oro ciò che luccica, ovviamente. Anche dietro un format ricco di consensi, si nasconde qualche crepa, che nulla ha a che vedere con il Web Marketing Festival stesso, bensì con la percezione che l’italiano ha del concetto di innovazione digitale. Lo stesso Cosmano Lombardo lo ripete in ogni occasione: c’è un’evidente mancanza di conoscenza, di educazione, perché le carenze sono presenti alla base, ossia nel momento della formazione. Superficialità nell’approccio al tema? Scarsa conoscenza? Poco interesse ad approfondire? Eppure i numeri parlano chiaro, le presenze di anno in anno crescono, stupiscono, ma tutto questo entusiasmo non pare facilitare non già la comprensione degli argomenti, quanto la facilitazione nella costruzione di eventi simili. Cosmano Lombardo e il suo team però non demordono e anzi rilanciano. La tre giorni del Web Marketing Festival sta per iniziare, ecco cosa accadrà.

Innovazione, formazione e divertimento

Occhi puntati soprattutto su innovazione digitale e sociale, formazione professionale di qualità sul web marketing e sul digitale, ma anche su talk ispirazionali e dibattiti sui trend del futuro, all’interno di un contesto dal respiro internazionale grazie a partner d’eccezione – tra i quali Amazon, Aruba, Open Fiber, Barilla, Enel e Gruppo Mondadori – e a un’ampia area espositiva con i più importanti player italiani e internazionali del mondo tech e della robotica. E non mancheranno momenti di show e intrattenimento artistico e musicale. A condurre la tre giorni, insieme a Cosmano Lombardo, ci saranno Elio e Le Storie Tese e Cristina Chiabotto.

Centinaia di speaker

Oltre 400 tra speaker e ospiti da tutto il mondo interverranno all’interno di 45 sale formative e 15 workshop dedicati al web marketing e all’innovazione digitale. Grazie ai suggerimenti degli utenti, inoltre, sono nate nuove sale che vanno ad ampliare ulteriormente l’offerta formativa del Festival, come Ecommerce e Retail, Crowdfunding, Coding & IT, Blockchain e Criptovalute, Digital HR e Digital for PMI. Tra le novità tematiche di questa edizione anche speech e talk dedicati a Realtà Aumentata e Virtuale, Big Data & Aerospace, Sostenibilità Ambientale, Open Innovation e un focus importante sull’Intelligenza Artificiale, con approfondimenti a cura di Oracle e Microsoft.

La rete pervasiva

Lo stato attuale del panorama innovativo italiano verrà affrontato dall’analisi di mercato proposta da Andrea Lamperti del Politecnico di Milano, con dati e analisi di settore su diversi ambiti di riferimento, per indagare gli scenari, presenti e futuri, dei processi di trasformazione digitale del Paese e dei suoi sviluppi. Internet è un canale sempre più pervasivo, anche in Italia: di questo se ne discuterà in un dibattito in Sala Plenaria che vedrà protagonisti esperti del settore, introdotti da un talk ispirazionale di Paolo Iabichino.

 

P.A.

Questo processo di trasformazione digitale coinvolge anche il settore della Pubblica Amministrazione: in questo senso, sarà il Team per la Trasformazione Digitale del Governo Italiano a presentare, a poche settimane dalla scadenza dell’incarico, i risultati del lavoro svolto e lo stato della digitalizzazione delle PA. Attraverso talk, dibattiti, workshop e speech formativi metteranno in luce le strategie e i prodotti digitali innovativi proposti per semplificare e rendere più efficienti i servizi per i cittadini, la Pubblica Amministrazione e le imprese.

Il futuro

Se questo è il contesto attuale, l’innovazione tecnologica e digitale in quale direzione ci sta conducendo? Di prospettive future, di Intelligenza Artificiale, Smart Cities e Sostenibilità Ambientale e Alimentare – novità di questa edizione -, ne parleranno, tra gli altri, il professore Andrea Segrè, Eleonora Cogo del Centro Euro-Mediterraneo dei cambiamenti climatici e l’architetto Mario Cucinella, Maurizio Carta.

Iniziative

Alla Startup Competition, giunta alla quinta edizione e che negli anni ha raccolto candidature di oltre 1000 progetti, sono andate ad aggiungersi altre iniziative innovative, tra cui due Hackathon: uno dedicato alle Fake News, con partner d’eccezione come La Stampa e Ansa, e uno realizzato insieme a Infinity, il primo organizzato dal Gruppo Mediaset.

Opportunità lavorative

Non mancherà la consueta attenzione alle Professioni Digitali grazie al Digital Job Placement, il servizio di recruitment del Festival che da quest’anno ha sviluppato un’omonima piattaforma proprietaria in grado di offrire nuove opportunità di lavoro e concrete occasioni di matching tra aziende e professionisti. Il Web Marketing Festival è entrato ufficialmente all’interno della Coalizione Digital Skills and Job dell’UE e, insieme ad altri 350 partner tra cui Cisco, Google, Microsoft e Oracle, si sta impegnando con attività concrete per ridurre e colmare il divario di competenze digitali in Europa.

Formare i giovani

Le nuove Professioni Digitali sono la chiave per accedere all’interno del mondo. In quest’ottica si inserisce il progetto di Change Education del Web Marketing Festival, composto da diverse iniziative: dal WMF Lab – il laboratorio che ha coinvolto più di 20 tra istituti e università in tutta Italia nato per introdurre gli studenti verso la cultura dell’imprenditorialità -, a Digital 4 Sport – pensato per avvicinare i ragazzi dai 6 ai 14 anni a un uso sempre più consapevole degli strumenti digitali -, fino alla versione Young della Startup Competition, rivolta ai giovani Under 22 per incentivarli allo sviluppo di idee di innovazione digitale a forte impatto sociale.

Memoria, educazione alla legalità e potenzialità del digital

Anche quest’anno l’evento ospiterà una sessione dal tema “Legalità”, insieme a personaggi chiave tra i quali Angelo Corbo – tra i sopravvissuti della scorta Falcone – e Giovanni Paparcuri – scampato all’attentato che tolse la vita a Rocco Chinnici e “informatico” del pool antimafia con Falcone e Borsellino. Fu lui a essere incaricato di procedere all’informatizzazione dei processi e documentazioni del maxi processo che i giudici Falcone e Borsellino stavano preparando: un primo storico ruolo giocato da computer e programmi informatici all’interno di pratiche giudiziarie e indagini antimafia. Una missione di promozione ed educazione alla legalità, nella quale non solo il digitale e l’innovazione vestiranno i panni dei protagonisti, ma dove anche il ruolo dell’informazione porta un peso specifico importante. A ricordarlo, spaziando tra passato e trend futuri, sarà il direttore di Rai Sicilia Salvatore Cusimano, giornalista che, in qualità di corrispondente e inviato speciale, dal 1986 ha raccontato e scavato dentro i fatti di cronaca giudiziaria dell’epoca. Sarà invece Piergiorgio di Cara, ex-vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato, scrittore e sceneggiatore, il moderatore d’eccezione del panel in programma.