home EVENTI Le “Intelligenze” al centro di Huddle 2017: il format di Mindshare sarà il 21 novembre
Roberto Binaghi, ceo di Mindshare
0

Le “Intelligenze” al centro di Huddle 2017: il format di Mindshare sarà il 21 novembre

Dopo quello dedicato alla “industry 4.0” ,sviluppato nel 2016, l’incontro organizzato per quest’anno dalla centrale, di cui è chief executive officer & chairman Roberto Binaghi, tratterà un altro tema di grande attualità, con ben 24 interventi nell’arco della giornata

Appuntamento ad Assago il prossimo 21 novembre (ma solo, rigorosamente, su invito), presso la sede di Mindshare, per la seconda edizione di Huddle, il format della centrale di GroupM inaugurato con successo l’anno scorso con una giornata dedicata al tema della “industry 4.0”. «Ora, invece, il focus sarà sulle “intelligenze” – dichiara Roberto Binaghi, ceo e chairman di Mindshare -. Si parlerà di intelligenza artificiale e delle sue evoluzioni legate al machine learning applicato ai big data, ma si parlerà, molto di più, di intelligenza umana nelle sue molteplici sfaccettature e di come, ancora una volta, essa riesca a fare la differenza».

Come per la scorsa edizione, ciascun ospite, tramite un’app dedicata, potrà creare la propria agenda personalizzata, scegliendo tra i 24 appuntamenti proposti dal ricco programma. Huddle, che non è una conferenza né una tavola rotonda, significa stare insieme, raggrupparsi: ancora una volta, sarà questo lo spirito dell’evento, rinnovando l’esperienza di un format che prevede un’intera giornata da vivere insieme, stimolati dagli interventi di alcuni fra i principali protagonisti dell’evoluzione del nostro tempo in momenti di condivisione fuori dagli schemi.

L’agenda di Huddle 2017

L’agenda della giornata prevede, per questo, gli interventi di un’eterogenea rosa di relatori con esperienze provenienti dal mondo dell’editoria e del broadcasting, dell’imprenditoria, del digitale, dello sport e dello spettacolo. All’interno degli uffici di Mindshare verranno allestite quattro sale attrezzate dove saranno protagonisti: Urbano Cairo, presidente di Cairo Communication e RCS MediaGroup; Beppe Severgnini, vice direttore del Corriere della Sera e direttore di 7; Matteo Arpe, presidente e a.d. di Sator; Andrea Fabiano, direttore di Rai 2; Marco Fassone, ceo di AC Milan insieme a Franco Baresi, brand ambassador del Milan; Fabio Vaccarono. managing director di Google Italy; Linus, direttore artistico di Radio DeeJay; Piero Chiambretti, Mediaset; Giuseppe Cruciani, conduttore de “La Zanzara” di Radio24; Luigi Maccallini, retail communication manager di BNL insieme a Ugo Giusino Parodi, founder di Mosaicoon; Maurizio Molinari, direttore de La Stampa; Paola Maugeri, Virgin Radio, insieme ad Annalisa Monfreda, direttore di Donna Moderna; Mark Adams, svp and head of innovation at Vice; Roni Burrell, director Verizon Ventures Israel; Ceren Doganay-Karaca, EMEA Agency Lead, WPP, at Facebook; Alessandro Bonan, Fayna e Gianluca Di Marzio, Sky Sport; Matteo Flora, founder & ceo The Fool, insieme a Pasquale Diaferia, creative chairman at Special Team at The Fool; Luca Giuratrabocchetta, country leader di Amazon Web Services Italy; Michele Mezza, direttore Pollicina Academy, filosofo della scienza; PanPers, Twentyfourseven; Enrico Quaroni, general manager di Sizmek Italy; Marinella Soldi, presidente and m.d. Southern Europe at Discovery Communications; Cristina Spinelli, head of partnership at Buzzoole, insieme a Valeria Finizio, senior sales manager at Buzzoole; e Ilaria Zampori, general manager di Quantcast, insieme ad Adriano Bacconi, sport consultant & data scientist. Durante l’arco della giornata saranno inoltre accessibili cinque “Experience Room” permanenti, attraverso le quali accedere – tra un intervento e l’altro – a nuove scoperte: Google House, Retail Experience Room di Relatech, IBM Business Partner, Chatbot Room di Hej!, Binge Room di Smallfish, e SafiloXpace.