home DATI axélero, nuovo piano industriale dopo il calo del giro d’affari del 2017
0

axélero, nuovo piano industriale dopo il calo del giro d’affari del 2017

La società guidata da Leonardo Cucchiarini risente della riorganizzazione della rete di vendita avvenuta nel secondo semestre e svela i piani futuri

Sono in netto calo i ricavi di axélero nel 2017, passati da 46 milioni dell’anno prima a 28,7 milioni. È quanto si legge nei dati preliminari rilasciati dalla società la scorsa settimana. Tale risultato, spiega la nota, risente della profonda riorganizzazione della rete di vendita avvenuta nella seconda parte del 2017, che ha comportato un sostanziale ritardo negli obiettivi di risultato dei nuovi prodotti lanciati. Peggiora anche la Posizione Finanziaria Netta, a -31,2 milioni di euro. Contestualmente la società ha comunicato di aver definito le linee guida per il piano industriale 2018-2021.

Le linee guida

° Evoluzione della “value proposition” da “pure website developer” a società di consulenza a supporto di tutto il ciclo di CRM del cliente tramite l’integrazione di soluzioni web con attività mirate di consulenza e l’aumento delle possibilità di cross e up selling;

° Aumento della Customer Base con focus su segmenti di PMI non ancora (o parzialmente) evoluti digitalmente tramite l’ampliamento della rete agenti, l’efficientamento del telemarketing e l’ottimizzazione del flusso inbound;

° Evoluzione della struttura commerciale tramite la focalizzazione su agenti monomandatari, la revisione della struttura provvigionale e nuovi modelli di incentivazione;

° Razionalizzazione della struttura organizzativa attraverso un processo di riorganizzazione del personale e la semplificazione dei processi operativi;

° L’utilizzo di strumenti finanziari ed accordi commerciali di cessione del credito in modalità pro-soluto.

Gli obiettivi

° Una crescita del fatturato dal 2018 al 2021 del 29,8%;

° un’EBITDA margin al 2021 del 18%, grazie alla crescita attesa dei volumi di vendita, al miglioramento del primo margine e all’efficientamento dei costi di struttura;

° un rapporto di leva PFN/EBITDA inferiore a 3 entro il 2021, grazie alle operazioni volte ad ottimizzare il capitale circolante.

Leonardo Cucchiarini
Il commento di Leonardo Cucchiarini

Leonardo Cucchiarini, presidente e a.d. di axélero, ha commentato: “Il 2017 è stato caratterizzato da un secondo semestre complesso che ha risentito della profonda riorganizzazione della nostra rete di vendita, impattata dall’inaspettata uscita di diverse figure apicali tutte attive nell’area commerciale, marketing e operations e che ha comportato un sostanziale ritardo nei risultati dei nuovi prodotti lanciati. Pertanto abbiamo affrontato una profonda riorganizzazione e revisione dei processi aziendali necessari per sviluppare le Linee Guida alla base del Nuovo Piano Industriale che pone l’obiettivo di raggiungere un EBITDA e un livello di cassa positivi dal 2018. Le Linee Guida del Nuovo Piano industriale si focalizzano infatti sulla spinta all’ulteriore sviluppo dei nostri prodotti di punta, mysuite e Ristoranti.it, unitamente ad azioni di efficientamento della struttura dei costi della rete vendita, i cui effetti si vedranno già a partire dalla seconda parte dell’esercizio in corso. È prevista una crescita del fatturato, grazie all’offerta prodotti, con l’obiettivo di un graduale ritorno alla marginalità operativa e una riduzione della posizione finanziaria netta. L’evoluzione dell’offerta commerciale sul territorio italiano – integrata con l’utilizzo di strumenti operativi e finanziari – consentirà ad axélero di modificare la modalità di autofinanziamento, con una conseguente riduzione del capitale circolante”.