home MEDIA Il Bello dell’Italia: la tappa conclusiva è oggi a Catania con “Circolo virtuoso. La bellezza del recupero”
Bello dell’Italia
0

Il Bello dell’Italia: la tappa conclusiva è oggi a Catania con “Circolo virtuoso. La bellezza del recupero”

Un milione di copie per il numero speciale Il talento di un Paese in omaggio domani insieme al Corriere della Sera

Il lungo percorso de Il Bello dell’Italia, vasto progetto del Corriere della Sera che ha posto l’accento sulla bellezza del nostro paese attraverso inchieste, eventi diffusi e appuntamenti culturali, approda oggi al Monastero dei Benedettini di Catania, con l’evento “Circolo virtuoso. La bellezza del recupero, tutto si crea nulla si distrugge”. Si completa così la straordinaria galoppata di serate culturali con ospiti, artisti, giornalisti che a partire dal 24 settembre si sono svolte in luoghi simbolo del patrimonio culturale del paese. Inoltre, un numero speciale dal titolo “Il talento di un Paese” allegato gratuitamente con il Corriere in tutta la penisola, sarà in edicola domani, e dallo stesso giorno sino al 9 ottobre verrà distribuito in 11 città italiane, nelle zone pedonali e presso musei, teatri e spazi culturali. Lo speciale, di 56 pagine, avrà una tiratura straordinaria di 1 milione di copie. “Il mondo dell’informazione rischia spesso di non avere lo spazio per raccontare le realtà positive. In un viaggio durato diversi mesi il Corriere ha provato a cambiare la narrazione. Con aspetti sorprendenti. Abbiamo rovesciato la prospettiva, scoprendo una nazione per molti versi nascosta”, scrive Alessandro Cannavò, responsabile del dorso. L’inserto si apre con la condivisione del percorso insieme a rappresentanti della politica, dell’imprenditoria e dell’associazionismo. Un dialogo con la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli, il presidente del Fai Andrea Carandini, il fondatore di Symbola Ermete Realacci e l’imprenditore Brunello Cucinelli, su come valorizzare le qualità dell’Italia. Nel numero, tra gli altri, anche gli articoli di Andrea De Carlo su come non assuefarsi alla “bruttezza” che dilaga; Paolo di Stefano racconta le istantanee di bellezza raccolte tra il 28 e il 29 settembre emerse tra il “mare” quotidiano di cattive notizie, lo stupore di un turista, una gara autunnale, un gesto di solidarietà; Barbara Millucci indaga su come recuperare gli edifici abbandonati, scoprendo come i cittadini si organizzano e si spendono per il proprio territorio, uno dei tanti esempi di mobilitazione dal basso che Corriere racconta in questo speciale.