home AZIENDE Barbie lancia “Puoi essere tutto ciò che desideri”

Barbie lancia “Puoi essere tutto ciò che desideri”

“Puoi essere tutto ciò che desideri”: è questo il motto di Barbie per il 2016, un claim che valorizza la filosofia che guida Mattel e la bambola-icona fin dalla sua nascita, 57 anni fa.barbie awards

Oggi l’azienda lancia la prima edizione dei “Barbie Awards”, un evento per celebrare le infinite possibilità di realizzare i propri sogni. Un’iniziativa realizzata in collaborazione con Bet She Can, giovane fondazione italiana che ha l’obiettivo di infondere determinazione e coraggio alle ragazze in età preadolescenziale. Ieri al Mudec di Milano – che ospita la mostra “Barbie The Icon” – sono state premiate sei “bambine che hanno creduto nei loro sogni diventando donne straordinarie ed esempio di determinazione”, come la stilista Stella Jean. A Stella e alle altre ambasciatrici del valore dei sogni e della determinazione il compito di continuare a ispirare le bambine di tutto il mondo.

Fulvia Barletta
Fulvia Barletta

«Dall’inizio dell’anno Mattel ha lanciato una nuova campagna per il brand Barbie, lavorando sul nuovo messaggio “Puoi essere tutto ciò che desideri” – ha spiegato a DailyNet Fulvia Barletta Asst. Brand Manager Barbie -. Quando una bambina gioca con Barbie può immaginare di essere qualunque persona, di svolgere qualunque mestiere, di diventare tutto ciò che desidera. I sogni delle bambine sono infiniti, come infinite sono le possibilità di gioco con Barbie. Questo è l’inizio di un’evoluzione del marchio progettata per incoraggiare i genitori a riscoprire il ruolo che Barbie svolge nelle vite delle proprie bambine, per ricordare loro che attraverso il potere dell’immaginazione Barbie permette alle bambine di esplorare il loro potenziale illimitato».

La campagna online

“Puoi essere tutto ciò che desideri” sarà supportato sui principali canali digital, con particolare focus sui social del brand da marzo. La creatività è dell’agenzia Early Morning. E’ Carat, invece, a seguire il planning del brand. Il film parla della possibilità di spaziare con l’immaginazione nel gioco, ritornando alle origini del brand Barbie e celebrando il viaggio di scoperta degli interessi delle giovanissime.

Per la realizzazione del video sono state utilizzate telecamere nascoste per catturare le reazioni delle persone: delle bambine recitano nella vita reale delle situazioni immaginate durante il gioco, ad esempio vestono i panni di un docente universitario, una veterinaria, un’allenatrice, una donna in carriera e una guida museale. Nel finale della clip, queste situazioni sono recitate dalle bambine attraverso le loro Barbie, ricordando alle persone quanto Barbie ispiri l’immaginazione e l’autostima attraverso il gioco.