home AZIENDE Italo passa al Fondo GIP per 2,45 miliardi. In attesa dell’esito della gara media, dov’è finale tra Wavemaker e Carat
0

Italo passa al Fondo GIP per 2,45 miliardi. In attesa dell’esito della gara media, dov’è finale tra Wavemaker e Carat

Gli azionisti di Nuovo Trasporto Viaggiatori hanno accettato l’offerta dell’investitore americano. La rinuncia al collocamento potrebbe ridimensionare lo spending pubblicitario, mentre dal pitch si sarebbe ritirata Blue 449

ItaloNuovo Trasporto Viaggiatori, ha reso noto due sere fa che i suoi soci principali hanno deciso di accettare l’offerta presentata da Global Infrastructure Partners III funds,  investitore americano specializzato in infrastrutture che gestisce circa 40 miliardi di dollari per i propri investitori, per l’acquisto dell’intero capitale sociale del Gruppo di cui sono presidente Luca Cordero di Montezemolo e a.d. Flavio Cattaneo.

Il CdA di ieri mattina, convocato in seguito a questa decisione, ha proceduto, quindi, al ritiro della domanda di autorizzazione per la quotazione in Borsa, che prevedeva un collocamento del 40%. L’offerta, di 1,980 miliardi di euro, valorizza la società oltre 2,45 miliardi, comprendendo i quasi 500 milioni di debito.

Ora, bisognerà vedere quanto questa novità inciderà sul fronte della comunicazione, a proposito della quale è sempre in corso la gara per un incarico biennale relativo al planning, con la novità che, a “sfidare” Carat, che segue attualmente il cliente, è rimasta la sola Wavemaker, dopo la decisione da parte di Blue449, che era la terza struttura invitata – secondo quanto risulta a DailyMediadi non partecipare più al pitch.

L’ipotesi di budget, che era legata però anche a tutti i passaggi, istituzionali e di offerta, legati al collocamento, era – sempre secondo quanto risulta al nostro giornale – di 7 milioni di euro all’anno (5 di atl e 2 per performance e acquisition). Ora, bisognerà vedere cosa succederà, tenendo presente che, a regime, lo spending di Italo si aggira intorno ai 3 milioni. La creatività, invece, è stata ultimamente sviluppata internamente, con un ultimo flight di spot di cui era stato protagonista ancora Francesco Pannofino, andati on air a partire da metà dello scorso ottobre.