home AGENZIE DigitasLBi diventa Digitas dopo un rebranding globale
0

DigitasLBi diventa Digitas dopo un rebranding globale

La mossa, messa in atto nel tentativo di creare una rete più unificata, avviene contestualmente alla nomina di un nuovo global brand president, Michael Kahn
di Anna Maria Ciardullo
Michael Kahn, global brand president di Digitas

Nell’ottobre dello scorso anno, Publicis Groupe ha spostato DigitasLBi da Publicis e l’ha allineata con Publicis Media. Ha anche nominato Micheal Kahn come guida a livello globale. Con il riallineamento, si è creata l’opportunità di riunire la rete in una strategia più mirata e il Gruppo ha deciso di sancire tale posizionamento con un rebranding del marchio in Digitas.

Proposizione avvincente

“Nonostante sia un’entità potente in ciascuno dei suoi mercati, DigitasLBi è stata autorizzata a operare in modo indipendente in ognuno di essi – ha radici diverse in Nord America, per esempio come nel resto del mondo – ha spiegato Kahn -. Questa è la nostra opportunità di portare tutte le operazioni sotto questa proposizione avvincente”.

Unità e crescita

Negli ultimi mesi, i responsabili della strategia e della creatività delle reti di tutto il mondo si sono incontrati per trovare i punti di unione e dar vita a un rebranding finalizzato a rendere l’offerta più unitaria e impostare un programma di crescita sostenibile a partire dal 2018. Il risultato è la decisione di ridefinire la rete più semplicemente come Digitas accompagnata dal messaggio: “Truth. Connection. Wonder”.

Un nome, un’anima

La linea del marchio riunisce le origini di Digitas (in origine creata da “veritas” e “digital”) e Lost Boys International, che ha preso il nome da una tribù di magici ribelli. “Avere lo stesso nome e la stessa storia in tutto il mondo ci aiuterà a creare una vera e propria rete globale che fornirà maggiori e migliori opportunità per il nostro personale e i nostri clienti”, si legge in una nota dell’agenzia.