home GARE Sono 21 gli ammessi alla gara da oltre 25 milioni di euro per una serie di eventi connessi al G7 Italia 2017
0

Sono 21 gli ammessi alla gara da oltre 25 milioni di euro per una serie di eventi connessi al G7 Italia 2017

Il bando, gestito da Consip, è suddiviso in quattro lotti, per la stipula di altrettanti accordi della durata di dodici mesi. Solo una candidata è stata esclusa. A fine mese prevista la presentazione del sito web dedicato, a Roma

Sono 21, tra singole società e costituendi rti, i candidati che Consip, la Centrale di Acquisti per la Pubblica Amministrazione, ha ammesso, tra i 22 che hanno fatto domanda, a partecipare al bando a procedura aperta, suddiviso in 4 lotti, per la stipula di altrettanti accordi quadro della durata di 12 mesi per l’erogazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione “chiavi in mano” degli eventi ministeriali e di altri a livello politico connessi all’anno di presidenza italiana del G7 per il 2017. DailyMedia aveva anticipato la relativa notizia lo scorso 22 settembre.

g7

Il primo ha un valore di 12,4 milioni di euro ed è relativo al vertice dei capi di Stato e di Governo, mentre è di 10,5 milioni il secondo, relativo agli eventi connessi. Il terzo vale 1.870.000 euro ed è relativo agli aspetti tecnici, mentre l’ultimo vale 600.000 euro per l’erogazione dei servizi di registrazione, accreditamento e controllo-accessi per gli eventi sempre della presidenza italiana del G7 per quest’anno. Tra i criteri di selezione per i lotti 1, 2 e 3 c’erano quello di aver realizzato, in almeno uno degli ultimi 3 esercizi finanziari, un fatturato generale minimo non inferiore, IVA esclusa, a euro: 2 milioni per il primo, 1,5 per il secondo e 300.000 per il terzo, e quello di aver realizzato, sempre in almeno uno degli ultimi 3 esercizi finanziari, un fatturato specifico minimo per la prestazione dei servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione del servizio “chiavi in mano” di eventi per la Pubblica Amministrazione e per i privati, non inferiore, IVA esclusa, a euro: 200.000 per il primo, 500.000 per il secondo e 50.000 per il terzo.

Ad andare in gara sono stati quindi: After; Egg Events con Carlson Wagonlit; AB Comunicazioni con Spazio Eventi; Adria Congrex con Alessandro Rosso; Triumph Italy con La Torre; Sec con Meataly, Sicuritalia Groupe Service, Cinemascope, Uvet Global Business Travel, Hit Servizi per la Comunicazione e Plotini Allestimenti; Schema31; Symposia; Ega con Studio 80 Group e Volume; My Ego; Pomilio Blumm con Piaceri d’Italia; Italia Brand Group; Oic; Over Seas con Holding Digital Relations Advertising; Grandi Schermi; GL Events con Giplanet; Micromegas Comunicazione con Tecnoconference Europe e Carli Produzioni; Filmmaster Events; Merlo con Gattinoni & Co e Twister Communications Group; e Lattanzio Communication con FPA, Open Solution Group e Next. L’unica esclusa è stata I.D.S. Il sito web della presidenza italiana #G7 sarà lanciato in occasione della prima “riunione degli Sherpa”, che si terrà a Roma il 26-27 gennaio.